5 motivi per cui l’RB Lipsia può vincere il titolo della Bundesliga 2022/23

Entrando solo nella loro settima stagione in Bundesliga, l’RB Leipzig è finito fuori dai primi quattro della divisione solo una volta e dopo aver recentemente assaporato il gusto di un primo grande successo in un trofeo, la squadra sassone di Domenico Tedesco sembra pronta a spingere per il premio finale in 2022/23.

bundesliga.com offre cinque ragioni Die Roten Bullen può terminare la prossima campagna prima del resto.

Il tedesco espresso

La stagione 2017/18 si è rivelata una vera e propria festa per l’FC Schalke 04. Finendo secondi in classifica dietro ai campioni del Bayern Monaco e otto punti davanti all’Hoffenheim al terzo posto, i Royal Blues hanno riso fino alla qualificazione automatica per il girone di Champions League fasi.

I gol dell’attaccante d’oro Guido Burgstaller, la guida del portiere Ralf Fährmann e la precoce giovinezza del giovane americano Weston McKennie sono stati solo una manciata di giocatori di spicco della squadra come Muori Knappen si è precipitato al secondo posto in quella che è stata una stagione vorticosa colorata con alcuni risultati sensazionali, come arrivare da 4-0 a metà tempo e pareggiare 4-4 con Revierderby rivali del Borussia Dortmund.

Quella sensazione vincente: l’allenatore Domenico Tedesco ha guidato il Lipsia al successo in Coppa DFB la scorsa stagione. – Alex Grimm/Getty Images

A supervisionare tutto quanto sopra è stato l’allenatore Domenico Tedesco. Il 36enne tattico in seguito ha avuto un breve periodo allo Spartak Mosca, ma quando il Lipsia ha esteso l’offerta per prendere il posto di Jesse Marsch lo scorso dicembre, Tedesco ha comprensibilmente colto al volo l’occasione. Guidando la squadra dell’ex Germania dell’Est alla vittoria per 4-1 contro il Borussia Mönchengladbach nella sua prima partita in carica, l’allenatore italiano avrebbe guidato il Lipsia in classifica fino al quarto posto in Bundesliga.

E il successo della scorsa stagione non si è concluso solo con un posto nella Champions League della prossima stagione, il Lipsia è stato anche incoronato Campione della DFB Cup ed è arrivato ai quarti di finale di Europa League. Niente male per le 30 partite di Tedesco al timone in tutte le competizioni. Ora con l’opportunità di preparare la sua squadra per la sua prima stagione completa in carica, Tedesco sembra pronto per andare avanti. Ma potrebbe davvero andare in un posto migliore di quella famosa campagna a capo dello Schalke? Il divertimento starà nello scoprirlo.

Guadare: Come Tedesco ha cambiato la stagione del Lipsia

Il successo genera successo

È il 21 maggio 2022. Die Roten Bullen sono un gol e un uomo a Friburgo nella finale della DFB Cup al magnifico Olympiastadion di Berlino. Il gol al 18° minuto di Maximilian Eggestein per gli uomini della Foresta Nera e l’espulsione di Marcel Halstenberg al 57° minuto per il Lipsia stanno fornendo ai giornalisti la trama principale della partita come il risultato finale: Friburgo sono a 14 minuti dalla vittoria della loro prima Coppa DFB.

Fai un passo avanti Christopher Nkunku. L’improbabile pareggio del sensazionale francese porta i giocatori del Lipsia e lo staff tecnico a riversarsi in campo in gioiosa esultanza. Le scene si ripeteranno dopo la vittoria ai rigori del nome di Putipzig – e non di quello di Friburgo – sul famoso trofeo per la prima volta.

Yussuf Poulsen ed Emil Forsberg con la Coppa DFB. – IMAGO/Gladys Chai von der Laage/IMAGO/Chai vd Laage

“Vincere in quel modo non è stato facile; essere un uomo a terra e tornare in quel modo, mostra passione e mentalità”, ha detto l’attaccante del Lipsia Emil Forsberg dopo la vittoria in battaglia della sua squadra. “Sono passati sette anni, ma finalmente ho vinto qualcosa”, ha detto lo svedese. Nel frattempo, Halstenberg sollevato – che ha recentemente prolungato il suo contratto al Lipsia – ha spiegato: “Ho sempre detto che finalmente vogliamo vincere un titolo. Ora abbiamo il primo.

“Non voglio fissarci attivamente alcun obiettivo, ma ovviamente vogliamo più titoli. Vincere la DFB-Pokal è stata una sensazione fantastica, quindi ovviamente vogliamo riviverla!” Avendo il dolce sapore della vittoria finale, il desiderio di argenteria di Lipsia è ben risvegliato.

La connessione ungherese

Sventolando con orgoglio la bandiera del club e della nazionale, la coppia ungherese Peter Gulacsi e Willi Orban sono rispettivamente un ottimo capitano e un vice-capitano e sollevano un’ottima argomentazione per la difesa del Lipsia. In termini di portieri e difensori, entrambi i giocatori sono stati tra i primi classificati all’interno delle loro categorie nella prestigiosa pubblicazione della classifica dell’ultima stagione di Kicker per il 2021/22, con il Lipsia che ha concluso con il miglior record difensivo della Bundesliga insieme al Bayern la scorsa stagione (37 gol subiti).

Il capitano Gulacsi ha dimostrato di essere uno specialista nel fermare i tiri dalla lunga distanza, il portiere vanta una percentuale di successo superiore al 93% in questo aspetto, mentre il 32enne nativo di Budapest ha ottenuto un impressionante tasso di salvataggio complessivo del 70,4%. Il suo freddo, calmo, connazionale Orban, nel frattempo, ha goduto di un tasso di completamento dei passaggi del 92% per la stagione.

Peter Gulacsi, stopper del tiro ungherese del Lipsia, ha mantenuto la porta inviolata 15 la scorsa stagione. – IMAGO/Christian Schroedter/IMAGO/Christian Schroedter

Con quelle due teste esperte in forma imponente, Mohamed Simakan e Josko Gvardiol sono stati in grado di entrare senza problemi nella squadra di Lipsia in quella che è stata la loro prima stagione completa alla Red Bull Arena. In effetti, con una base difensiva così solida da costruire sulla prossima campagna, il legame ungherese del Lipsia, che non finisce con Gulacsi e Urban, sembra destinato a svolgere un ruolo importante mentre il Lipsia si prepara a lottare per il titolo.

E per non dimenticare, dall’altra parte, il ragazzo della città ungherese di Szekesfehervar, Dominik Szoboszlai, avrà una o due cose da dire in attacco. Un’eccezionale stagione d’esordio con i colori della sua squadra ha portato dieci gol e nove assist in 42 presenze con la squadra, mentre nessun giocatore del Lipsia ha realizzato più tiri dalla distanza (25) nel 2021/22.

Chiave di coerenza

L’ascesa al vertice del Lipsia è un caso di inevitabile progressione? I numeri delle squadre negli ultimi anni suggeriscono sicuramente che una sfida per il titolo è ben alla portata della squadra di Tedesco. Il Lipsia ha sbalordito il mondo finendo al secondo posto nella sua prima stagione in Bundesliga nel 2016/17 e da allora ha concluso le successive stagioni in sesta, terza, terza, seconda e quarta.

Guadare: Szoboszlai segna una doppietta contro il VfB Stuttgart

Hanno ottenuto 20 vittorie in quella suddetta prima stagione di Bundesliga e hanno ottenuto due volte 19 vittorie in stagioni diverse, mentre il bottino di 72 gol della scorsa stagione è stato migliorato solo in 19/20, quando la squadra ha segnato 81 gol. C’è un livello di coerenza che a volte fa credere ai mendicanti, ma è sul campo contro le squadre più grandi della divisione che il Lipsia alla fine misurerà il proprio livello la prossima stagione e quale migliore opportunità per testare quelle acque a caccia del titolo che con una prova di Supercoppa contro i campioni in carica della Bundesliga Bayern Monaco il 30 luglio.

Nkunku, Nkunku, Nkunku

Ci sono così tanti ingranaggi vitali per la macchina di Lipsia. C’è lo spagnolo Angelino, che ha ottenuto il quarto posto della scorsa stagione con 115 cross; C’è Kevin Kampl, lo specialista dei passaggi di precisione a centrocampo e c’è la promessa con il recente arrivo di Xaver Schlager che atterra per unirsi al suo connazionale austriaco Konrad Laimer.

Guadare: Christopher Nkunku nominato Giocatore della Stagione

Tuttavia, in termini di uomo che fa la differenza, c’è un solo Nkunku. Le sue imprese nel 21/22 sono state così buone che gli sono valse la prima presenza in Francia sotto Didier Deschamps, l’ex giocatore delle giovanili del Paris Saint-Germain era fuori discussione in termini di numeri la scorsa stagione e cercherà di puntare alla stratosfera la prossima volta.

Il giocatore della stagione della Bundesliga per la stagione appena conclusa ha realizzato 20 gol e fornito 13 assist in 34 presenze nella massima serie quando il Lipsia è tornato da un inizio negativo per finire al quarto posto. Solo il colosso del Bayern Monaco Robert Lewandowski ha segnato più gol la scorsa stagione di Nkunku, che ha aggiunto 11 gol in Champions League ed Europa League e altri quattro vincono la Coppa DFB, incluso il pareggio chiave contro il Friburgo nel fiore all’occhiello.

Un giocatore di immensa velocità, abilità nel dribbling e senso della posizione fornisce all’allenatore Tedesco un’arma superba in un sistema di contropiede che ha raccolto i frutti della scorsa stagione e sarà probabilmente utilizzato di nuovo nel 2022/23 mentre il Lipsia mira a Meisterschale.

Leave a Comment