Anteprima Serie A: Milan vs. Bologna

Il Milan giocherà davanti a San Siro a pieno regime per la prima volta da prima della pandemia e lunedì sera affronterà il Bologna in uno scontro cruciale.

Il Milan conoscerà i risultati di Juventus-Inter e Atalanta-Napoli quando scenderanno in campo contro i rossoblù ma una cosa resterà certa: una vittoria è una necessità assoluta o per aumentare il distacco dalle rivali scudetto o per assicurarsi il primo posto.

ha ribadito Stefano Pioli la sua conferenza stampa pre-partita che l’esito delle altre partite non conta per i rossoneri, che devono puntare a tenere in piedi la loro parte del patto.


Data del gioco: lunedì 4 aprile
Orario di inizio: 20:45 (CEST)
Luogo: San signore
Arbitro: Marinelli (VAR: Di Paolo)


Notizie di squadra

Pioli ha poche posizioni da decidere per la partita visto che la pausa per le Nazionali è appena giunta al termine, il che significa che alcuni giocatori hanno avuto più carico di lavoro di altri che sono rimasti a Milanello e si sono allenati per quindici giorni.

L’aggiornamento di Sky Italia (via FMCR) ieri ha suggerito che c’erano quattro posizioni che l’allenatore doveva sistemare: Romagnoli o Kalulu (CB), Kessie o Brahim Diaz (CAM), Leao o Rebic (LW) e Giroud o Ibrahimovic (CF).

Brahim Diaz

Dopo aver ascoltato la conferenza stampa di oggi, sembra che Kalulu, Diaz, Leao e Giroud siano i favoriti per iniziare. Il ‘dubbio a centrocampo’ che Pioli ha ammesso è molto probabilmente il ruolo del numero 10, che molto probabilmente sarà occupato da Diaz dopo quella che per lui è stata una pausa internazionale energizzante.

In breve, non ci sono grandi sorprese nell’XI di partenza e questo è in effetti comprensibilmente, dato che stiamo entrando ora nel vero finale di stagione. Il Milan non può permettersi errori e Pioli dovrà fare attente valutazioni per ogni partita.

Probabile Milan XI (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Messia, Diaz, Leao; Giroud.


Gli avversari

Il Bologna ha iniziato la stagione abbastanza bene e si è mantenuto nella prima metà della classifica per quasi tutti i 19 turni della prima metà del campionato, ma da allora la sua forma è peggiorata e ha vinto solo una volta nel 2022.

Hanno iniziato l’anno solare con tre sconfitte consecutive ed entrano in questa partita sulla scia delle sconfitte consecutive per 1-0 contro Fiorentina e Atalanta, con la recente triste notizia che Sinisa Mihajlovic dovrà combattere il cancro una seconda volta.

Gli auguriamo il meglio per la sua lotta, mentre l’allenatore rossoblù avrà Gary Medel, Ibrahima Mbaye e Musa Barrow arretrati dalla nazionale, ma Andreas Skov Olsen è in dubbio.

MilanNews ha dato un aggiornamento sulle assenze che il Bologna avrà per la partita contro il Milan. Dovranno fare a meno di Lorenzo De Silvestri che ha un infortunio al tendine del ginocchio e tornerà a fine aprile, mentre Kingsley Michael tornerà tra un paio di settimane dopo la frattura del perone. Anche Nicolas Dominguez non dovrebbe tornare prima della fine di aprile.

Probabile Bologna XI (3-4-3): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Hickey, Schouten, Svanberg, Dijks; Orsolini, Arnautovic, Soriano.


Testa a testa

Come riporta SportsKeeda, il Milan ha vinto 25 degli ultimi 37 scontri con il Bologna, perdendone solo cinque in quello spazio, il che significa che ha sicuramente avuto il sopravvento di recente. I rossoneri hanno vinto cinque vittorie di fila in questa partita dal pareggio a reti inviolate a Bologna nel dicembre 2018.

Il Milan lo ha lasciato a fine partita all’inizio della stagione allo Stadio Renato dall’Ara ma ha finito per vincere 4-2. Rafael Leao ha segnato con un tiro deviato e la squadra di casa ha ricevuto il primo cartellino rosso della serata quando Soumaoro ha respinto Rade Krunic, con Davide Calabria che ha raddoppiato il vantaggio prima dell’intervallo.

La squadra di casa ha risposto con un ruggito e ha segnato una doppietta dopo il break su un autogol di Zlatan Ibrahimovic e un gol di Musa Barrow, prima che Soriano vedesse il rosso per un brutto tiro nel finale su Fode Ballo-Toure. Bennacer ha riportato in vantaggio il Milan negli ultimi dieci minuti prima che Ibrahimovic segnasse per dare un tocco di luce al punteggio.

Fatti sulla corrispondenza…

➤ Il Milan ha vinto 11 delle ultime 12 gare di Serie A contro il Bologna (1N) e nelle ultime sei ha sempre segnato almeno due gol (18 nel periodo, esattamente tre di media a partita).

➤ Il Milan ha vinto tutte le ultime cinque gare casalinghe di Serie A contro il Bologna, dopo aver perso 0-1 a gennaio 2016 (gol di Emanuele Giaccherini al minuto 82).

➤ Il Milan ha vinto il maggior numero di partite con un gol di margine nei “primi cinque campionati europei” di questa stagione (11), comprese ognuna delle ultime cinque vittorie in Serie A.

➤ Stefano Pioli (99) è prossimo alla 100esima partita da tecnico del Milan in Serie A, nei tre punti per una vittoria (dal 1994-95) è l’allenatore con la media più alta dei punti rossoneri nella competizione: 2,04 per partita.

➤ Con una vittoria in questa partita, il Milan avrebbe 69 punti in 31 partite: nell’era dei tre punti per una vittoria (dal 1994/95) sarebbe il terzo miglior risultato rossonero a questo punto della stagione in Serie A , dopo 70 punti nel 2005/06 e 76 nel 2003/04.

➤ Il Bologna ha perso le ultime due partite di campionato e non ha segnato nelle ultime tre: potrebbe registrare una serie di quattro vittorie consecutive di Serie A senza segnare per la prima volta da settembre 2018 (cinque in quel caso, quattro di queste con Filippo Inzaghi come dirigente).

➤ Il Milan ha segnato più gol nei primi 30 minuti di gioco di questa Serie A in questa stagione (21), mentre il Bologna ha segnato il minor numero di gol nello stesso periodo (quattro).

➤ Il Bologna ha contato il minor numero di gol su corner (solo uno) in questa Serie A; Inoltre, solo Roma (11) e Inter (nove) hanno segnato più gol del Bologna (otto).

➤ Zlatan Ibrahimovic ha segnato 10 gol (sette gol e tre assist) in 10 gare di Serie A contro il Bologna: da quando è tornato al Milan ha segnato tre gol (di cui uno in
il match di rovescio) e ha fornito due assist in quattro gare contro gli emiliani.

➤ Da quando è tornato dalla Coppa d’Africa, Musa Barrow non ha segnato un gol in Serie A in sette presenze, anche se solo tre di queste sono state realizzate da titolare (un assist e 10 tiri in appena
320 minuti giocati).


Quelli da guardare

I rossoneri cercheranno di cavalcare la fiducia che Giroud avrà in questo momento. Ha già segnato grandi gol contro Inter e Napoli, e ha segnato in entrambe le partite della Francia durante la pausa per le Nazionali avvicinandosi al record di Thierry Henry.

Se Kessie ottiene il no per iniziare come attaccante, allora dovrà offrire un po’ di più in senso offensivo di quello che ha, e sarà necessaria produttività anche dalla fascia destra, e ci saranno speranze che Leao possa riscoprire il suo abilità da gol.

Per la squadra ospite Marco Arnautovic è la principale minaccia dato che ha segnato 9 gol in campionato in questa stagione, ma è seguito da Musa Barrow che non dovrebbe iniziare ma ha 9 gol (5G, 4A).

Siamo tra le fonti ad averlo riportato di recente Al Milan piace il look di Aaron Hickeye avrà una grande prova nel ruolo di terzino destro nei suoi tentativi di mantenere Leao e Theo tranquilli in quello che potrebbe essere classificato come un gioco di audizione per lui.


Predizione

Il Bologna ha faticato a segnare gol e la sua corsa nel 2022 finora non è incoraggiante, ma non è stata nemmeno un pushover poiché Mihajlovic chiede ancora che sia un’unità ben organizzata. Se i rossoneri sono seri riguardo alle loro ambizioni titolate, questa deve semplicemente essere una vittoria.

Predizione: Milano-Bologna 2-0

Leave a Comment