Anteprima Serie A: Torino vs. AC Milan

Il Milan sta cercando di riprendersi dal deludente 0-0 dell’ultima volta contro il Bologna, domenica sera contro il Torino in trasferta.

Il Milan si è qualificato all’ultimo turno con un salto di qualità mentre Napoli e Inter affrontavano rispettivamente Atalanta e Juventus. Sfortunatamente, i rossoneri sono usciti perdenti di quel turno poiché il loro vantaggio si è ridotto a un punto.

ha ribadito Stefano Pioli la sua conferenza stampa pre-partita che domani è una partita diversa, ma ha anche ammesso che i suoi giocatori dovranno essere un po’ meglio nel passaggio offensivo. Soprattutto nell’ultimo terzo.


Data del gioco: domenica 10 aprile
Orario di inizio: 20:45 (CEST)
Luogo: Stadio Grande Torino
Arbitro: Doveri (VAR: Irrati)


Notizie di squadra

Come per tutti gli altri giochi di questo finale di stagione, Pioli ha un’idea abbastanza chiara di come sarà l’XI di partenza. Fikayo Tomori e Pierre Kalulu, per fare un esempio, sono più o meno intoccabili così come stanno le cose.

Tuttavia, visto il deludente pareggio vs. Bologna, ci sono alcune cose che deve ritoccare per sfruttare al meglio la rosa. Gli ultimi rapporti suggeriscono che ci saranno due modifiche all’XI, con entrambi nell’attacco.

Junior Messias è stato estremamente povero l’ultima volta e sarà eliminato per la partita di domani. Alexis Saelemaekers è attualmente in pole position per partire sulla destra ma ha anche bisogno di mettersi alla prova, non essendo riuscito a fare colpo ultimamente.

Il secondo cambio sarà Franck Kessie al posto di Brahim Diaz, che contro il Bologna ci ha provato molto ma alla fine ha creato poche occasioni. L’ivoriano aggiungerà anche più forza fisica al trio offensivo, che potrebbe essere utile per questo gioco.

Olivier Giroud guiderà ancora una volta il traguardo con la sua esperienza, sperando di trovare il fondo della rete proprio come ha fatto nell’incontro inverso (è stato il vincitore). Molto probabilmente Zlatan Ibrahimovic farà la sua comparsa dalla panchina, indipendentemente dal risultato.

Probabile Milan XI (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Kessie, Leao; Giroud.


Gli avversari

E’ stata una stagione molto media per il Torino, attualmente con 10 vittorie, 8 pareggi e 12 sconfitte. L’ultima vittoria contro la Salernitana è stata molto importante in quanto ha chiuso una serie di 8 partite senza vittorie per Il Toro, che la dice lunga.

Ivan Juric è stato spesso elogiato per il suo lavoro all’Hellas Verona e forse ci si aspettava di più da lui in questa stagione. Il Torino è attualmente all’11° posto con 38 punti e, nonostante sia migliore delle ultime stagioni, è (come detto) una stagione nella media.

Questo non vuol dire, però, che non possano creare problemi al Milan. La vittoria nell’andata è tutt’altro che facile ei rossoneri vengono salvati da un gol in apertura su calcio d’angolo, per gentile concessione di Giroud. Il Torino ha messo in grande difficoltà anche l’Inter di recente in una partita che avrebbe vinto, se non fosse stato per lo scarso arbitraggio.

Rolando Mandragora salterà la partita di domani, come confermato oggi da Juric, e questo significa che Samuele Ricci o Tommaso Pobega (il prestito del Milan) partiranno in quella posizione. Non ci sono sorprese oltre a questo, però.

Probabile Torino XI (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Ricci (Pobega), Vojvoda; Pobega, Brekalo; Belotti.


Testa a testa

Il bilancio negli scontri diretti del Milan contro il Torino è piuttosto incoraggiante, visto che ha vinto le ultime quattro partite contro di loro. È passato un po’ di tempo da quando sono riusciti a batterli in cinque partite consecutive, di cui puoi leggere di più di seguito.

La gara di ritorno, come già accennato, è terminata 1-0 quando i rossoneri sono riusciti a passare in vantaggio in anticipo con Giroud. Il francese, assistito in corner da Krunic, deve solo deviare in fondo alla rete.

Il Milan dopo non ha creato tante occasioni pericolose e invece è stato il Torino ad andare vicino al gol. Tatarusanu è stato costretto a una grande parata su Sanabria e negli ultimi secondi Kjaer ha realizzato un passaggio decisivo proprio sotto la porta. Insomma, una vittoria combattuta.

Fatti sulla corrispondenza…

➤ Il Milan ha vinto tutte le ultime quattro gare di Serie A contro il Torino, con un punteggio complessivo di 11-0 – solo una volta i rossoneri hanno registrato cinque vittorie consecutive in campionato contro il Torino nella competizione, tra il 1950 e il 1952.

➤ Il Milan potrebbe vincere cinque partite di fila di Serie A senza subire gol per la seconda volta contro un solo avversario, facendo così anche contro il Bari tra il 1964 e il 1985.

➤ Il Milan ha vinto 7-0 nell’ultima sfida di Serie A contro il Torino all’Olimpico Grande Torino; I rossoneri potrebbero vincere due partite di fila in Serie A al Torino per la prima volta dal 2008 (sotto Carlo Ancelotti).

➤ Nella vittoria per 1-0 contro la Salernitana, il Torino ha chiuso una serie di otto vittorie consecutive in Serie A: l’ultima volta i Granata hanno mantenuto la porta inviolata nella competizione lo scorso settembre.

➤ Il Torino ha perso tutte le ultime sei gare di Serie A contro squadre iniziando la giornata in testa alla classifica: l’ultima volta che il Torino ha evitato di sconfiggere un’avversaria del genere è stato a maggio 2019 (1-1 contro la Juventus).

➤ Dopo il pareggio contro il Bologna nell’ultima partita di Serie A, il Milan potrebbe rimanere a reti inviolate per due gare consecutive nella massima serie per la prima volta da febbraio 2021: in quell’occasione due sconfitte contro Spezia e Inter.

➤ Dalla rete di Bennacer contro il Cagliari, il Milan ha tentato 43 tiri senza segnare, la serie più lunga in Serie A da quella di 66 tiri tra dicembre 2019 e gennaio 2020, interrotta da Rafael Leão contro il Cagliari.

➤ Andrea Belotti ha segnato tutti gli ultimi due gol del Torino in Serie A contro il Milan (doppietta a settembre 2019) – con un altro gol, Belotti eguaglierebbe Paolo Pulici, Romeo Menti e Guglielmo Gabetto (sei) come miglior marcatore del Torino contro i rossoneri in concorrenza.

➤ Zlatan Ibrahimovic (40y e 189d – il giorno della partita) potrebbe diventare il secondo marcatore più anziano nella storia della Serie A, superando Silvio Piola nel 1954 (40y, 131d) – lo svedese è a reti inviolate in sei partite di campionato, la sua più lunga siccità in la competizione dall’aprile 2006 (una serie di 9 con la Juventus).

➤ Tutti gli ultimi sei gol di Ante Rebic in Serie A sono arrivati ​​in trasferta, cinque dei quali a Torino (due contro la Juventus): il Torino è il suo avversario preferito nella competizione (cinque gol) e l’unica squadra contro cui ha segnato una tripletta. trick (12 maggio 2021, nel 7-0 del Milan).


Quelli da guardare

Visto che la trasferta contro il Bologna è stata così offensiva, domani spetterà a tutti gli attaccanti dimostrare il punto. Di solito siamo pronti a criticare qualcuno come Giroud perché alla fine è lui il responsabile di segnare i gol, ma è difficile per lui farlo senza alcun servizio.

Pertanto, ammesso che Kessie sarà una soluzione più difensiva, domani Saelemaekers e Leao dovranno intensificare il loro gioco sulle fasce. Sappiamo tutti cosa succede quando Giroud si mette in una buona posizione e quindi la chiave sarà individuarlo.

Per la squadra ospite, Belotti è l’evidente uomo del pericolo ed è riuscito a trovare il fondo della rete l’ultima volta. È un giocatore che lavora molto duramente in campo e sarà sicuramente una manciata per Tomori e Kalulu.

Sarà anche molto interessante vedere Pobega, qualora dovesse iniziare nel ruolo più avanzato come previsto. Ha fatto bene in quella posizione contro l’Inter e domani il suo fisico potrebbe creare qualche problema alla difesa rossonera.


Predizione

Il Milan è il favorito in questa fase, non ci sono dubbi, ma lo stesso è stato detto in vista della partita contro il Bologna. L’esito della partita dipenderà in definitiva dalla bravura dei rossoneri, perché sappiamo che possono creare occasioni. Devono solo convertirli.

Predizione: Torino-Milan 0-2

Leave a Comment