Antony, il nuovo acquisto del Man United

Il Manchester United ha concordato una commissione di trasferimento di 95 milioni di euro, più 5 milioni di euro in add-on, per ingaggiare l’esterno dell’Ajax Antony. Sarà il secondo giocatore più costoso nella storia del club (dopo i 105 milioni di euro spesi per riacquistare Paul Pogba dalla Juventus nel 2016), ma è lui il giocatore che salverà il club?

Antony, 22 anni, ha impressionato all’Ajax da quando è arrivato da San Paolo nel febbraio 2020 per circa 20 milioni di euro. È arrivato nelle giovanili del San Paolo e ha esordito in prima squadra con la nazionale brasiliana nell’ottobre 2021, in una partita di qualificazione ai Mondiali contro il Venezuela, avendo precedentemente recitato per la squadra under 23 quando ha vinto una medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2020 .

Antony ha costruito ben 10 gol e 10 assist in 42 partite nella sua prima stagione al club con altri 12 gol e 10 assist in 33 partite in tutte le competizioni nel 2021-22. Ha vinto l’Eredivisie e la KNVB Cup nel 2020-21 prima di continuare con un altro titolo Eredivisie la scorsa stagione.

L’esterno è stato molto apprezzato per un po’ di tempo e negli ultimi mesi è stato seguito sia dal Liverpool che dal Bayern Monaco. Tuttavia, dopo aver lavorato sotto il nuovo allenatore dello United Erik ten Hag all’Ajax, il club della Premier League è piombato a prenderlo per primo. “Antony è uno showman”, ha detto a ESPN NL l’ex attaccante di Ajax e PSV Kenneth Perez. “Ha dimostrato in Champions League che può essere decisivo. Non ha ancora avuto una possibilità in Premier League, ma è sorprendente quanti ex giocatori di Eredivisie vengano messi da parte all’estero. Quello che sta facendo Ten Hag: ingaggiare molti giocatori olandesi — è molto pericoloso. Da top club all’estero, non prenderei mai un giocatore dell’Eredivisie”.

Quindi è una scommessa o una mossa intelligente? Cosa può aspettarsi lo United dal nuovo acquisto?

Posizione

Ala destra mancina, Antony ama tagliare dentro il suo piede più forte dalla fascia. È in grado di usare la sua incredibile accelerazione per superare un avversario, ma spesso dovrà ricontrollare all’interno se gli viene mostrato lo spazio esterno poiché dipende molto dal piede sinistro.

Dai numeri

Antony ha avuto alcune statistiche impressionanti tra i suoi colleghi dell’Ajax la scorsa stagione, giocando 23 delle 34 partite di campionato del club sulla strada per vincere il campionato. Anche se non ha giocato tante partite a causa di un infortunio alla caviglia, è stato comunque uno dei massimi leader offensivi del club.

*Statistiche basate solo su Eredivisie 2021-22, giocatori con più di 10 partite

Tocchi: 1.511 (9° all’Ajax)
precisione del passaggio: 82,3% (14°)
Possibilità create: 36 (4°)
Colpi: 79 (2°)
Croci: 101 (3°)
Recupero: 101 (9°)
Assiste: 4 (5°)
Obiettivi attesi: 7.08 (5°)
Assist previsti: 6.48 (5°)

Punti di forza

Pieno di estro e astuzia, Antony è un grande palleggiatore e ha un eccellente controllo ravvicinato. È il più forte con la palla tra i piedi e, nella scorsa Champions League, solo Lionel Messi del Paris Saint-Germain (26,7) e Kingsley Coman del Bayern Monaco (24,1) hanno registrato un numero maggiore di passaggi, dribbling di almeno cinque metri che non implica necessariamente il superamento di un avversario, rispetto al brasiliano (18.6).

Antony crea parecchio pericolo nell’ultimo terzo e, tra tutti i giocatori dell’Ajax, ha percorso la distanza più lunga (266 metri) ad una velocità di oltre 25 km/h. La sua velocità e accelerazione hanno aiutato la sua squadra in contropiede e gli è mancato gravemente quando si è infortunato verso la fine della scorsa stagione. Il suo equilibrio e la posizione del corpo gli permettono di battere gli avversari, apparentemente a suo agio, mentre è anche un crosser molto abile della palla. — ESPN NL

Nonostante abbia giocato solo 23 partite, Antony ha mostrato una propensione a tirare molto. I suoi 79 sforzi si sono classificati al secondo posto nella squadra dell’Ajax la scorsa stagione, con altri giocatori che hanno gestito almeno otto partite in più di lui, mentre la sua precisione del 34,2% in porta (27 tiri) è al 12° posto.

Ha anche fatto tanti recuperi palla (101) quanti cross ha fatto, quindi si impegna anche nei suoi compiti difensivi.

Come può migliorare

Antony può essere un po’ dispendioso con i suoi scatti e il suo processo decisionale deve migliorare. Sembra imperturbabile, ma resta da vedere come si comporta di fronte all’aspettativa di una mossa così grande. L’ex stella dell’Ajax e del PSV Marciano Vink ha dichiarato a ESPN NL: “Ha bisogno di adattarsi all’alto livello della Premier League, ma è abituato a lottare per le sue possibilità in favelas [where he grew up in Brazil] e volò dall’altra parte del mondo in giovane età. Penso ai terzini sinistri [in the Premier League] giocherà fisicamente e non accetterà le sue abilità a volte inutilmente, ma dopo alcune partite troverà il modo di fare il suo gioco. È in grado di adattarsi alla Premier League e può mostrare perché vale quei soldi”. — ESPN NL

Perché il Manchester United era interessato?

Ten Hag desiderava ingaggiare un attaccante versatile e Antony si adatta al profilo del tipo di giocatore che stava cercando. L’allenatore dello United non ha nascosto il fatto di volere più profondità nelle posizioni di punta e Anthony Martial che ha subito due infortuni separati già in questa stagione ha solo rafforzato la sua convinzione.

Ten Hag è stato al centro della politica di reclutamento del club durante l’estate e, come il difensore Lisandro Martinez, Antony è un altro giocatore con cui ha lavorato all’Ajax. Il brasiliano ha solo 22 anni e l’importo della quota riflette il fatto che Ten Hag, in particolare, crede di avere il potenziale per diventare una delle ali più devastanti al mondo. Fonti hanno detto a ESPN che quando lo United è stato inizialmente quotato 80 milioni di euro prima nella finestra, i capi club pensavano che fosse troppo, ma Ten Hag ha spinto per riavviare i negoziati e alla fine ha preso il suo uomo. –Rob Dawson

Si adatterà all’Old Trafford?

Antony è stato solitamente giocato sulla destra per l’Ajax, permettendogli di tagliare con il suo piede sinistro più forte, il che probabilmente significherà che gareggerà con Marcus Rashford, Jadon Sancho e Anthony Elanga per un posto nella squadra. Ten Hag sottolineerà che ci sono abbastanza partite in questa stagione per renderli tutti felici, ma 95 milioni di euro sono tanti da spendere per un giocatore che prevedi di far entrare e uscire a rotazione.

Rashford appare più vulnerabile a causa della sua forma scadente. Il nazionale inglese ha segnato un buon gol contro il Liverpool, ma sabato ha lottato ancora a Southampton e non sarebbe una sorpresa vedere Antony e Sancho partire sulle fasce una volta che Ten Hag ha la possibilità di scegliere il suo XI più forte. Rashford ha un vantaggio in quanto può giocare anche come attaccante centrale, ma c’è concorrenza anche lì con Martial e Cristiano Ronaldo, a condizione che la superstar 37enne sia ancora un giocatore dello United alla fine della finestra di mercato. — Dawson

.

Leave a Comment