Bay Monaco di Baviera 2 – 2 Stoccarda

Il Bayern Monaco ha subito un pareggio nei tempi di recupero grazie all’attaccante del VfB Stuttgart Serhou Guirassy dal dischetto per 2-2 sabato, terzo pareggio consecutivo in Bundesliga dei campioni.

È iniziato bene per il Bayern, che la prossima settimana affronterà il Barcellona nella fase a gironi di Champions League, con l’attaccante Mathys Tel che ha segnato il primo gol al 36′.

Il nazionale giovanile francese Tel, che all’età di 17 anni e 136 giorni, è diventato il giocatore più giovane ad aver iniziato una partita di campionato con il Bayern, aveva già segnato nel primo turno di Coppa di Germania.

Si è assicurato il suo primo gol in campionato perforando un drive basso da un taglio di Alphonso Davies.

L’allenatore del Bayern Julian Nagelsmann è stato pesantemente ruotato dalla vittoria per 2-0 infrasettimanale in Champions League contro l’Inter, e la sua squadra ha abbassato il ritmo nel secondo tempo, dando allo Stoccarda più spazio per andare avanti.

Sono stati premiati quando Chris Fuehrich ha segnato il pareggio da distanza ravvicinata al 57esimo, ma tre minuti dopo il Bayern è tornato in vantaggio con un altro adolescente.

Jamal Musiala, 19 anni, l’ex più giovane marcatore in campionato del Bayern, si è scrollato di dosso il suo marcatore con un rapido cambio di direzione e ha lanciato un pallone superbo in fondo alla rete.

La più grande occasione per pareggiare degli ospiti è arrivata al 74′, quando un tiro di Guirassy dai 18 metri è rimbalzato sulla traversa con il portiere Manuel Neuer battuto.

Ma si sono guadagnati un rigore ai tempi di recupero a seguito di un fallo di Matthijs de Ligt su Guirassy.

Il nazionale della Guinea ha mantenuto la calma per battere Neuer e guadagnare un punto per gli ospiti. Il Bayern è in testa alla classifica per differenza reti con 12 punti, prima delle altre gare del fine settimana.

Immagine:
Willi Orban dell’RB Lipsia segna contro il Dortmund

Altrove, RB Lipsia stordito Borussia Dortmund Sabato 3-0 con i gol di Willi Orban, Dominik Szoboszlai e Amadou Haidara per una vittoria da morale e un esordio vincente per il nuovo allenatore Marco Rose.

Rose ha sostituito Domenico Tedesco all’inizio di questa settimana dopo un brutto inizio di campionato e una sconfitta per 4-1 in casa contro lo Shakhtar Donetsk in Champions League questa settimana.

I padroni di casa, che la prossima settimana andranno al Real Madrid in Champions League, non hanno dovuto aspettare molto per un gol con un colpo di testa di Orban su corner al sesto minuto.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Gli highlights della partita di Bundesliga tra RB Lipsia e Borussia Dortmund

Il Lipsia avrebbe dovuto segnare ancora con Timo Werner e Szoboszlai prima che l’ungherese facesse ammenda, perforando il secondo gol con un missile da 25 metri nell’incrocio dei pali allo scadere dell’intervallo.

C’è stato troppo poco da parte degli ospiti con il Dortmund, che affronterà il Manchester City in Champions League la prossima settimana, non riuscendo un solo tiro in porta per l’intera partita.

Invece è stato il Lipsia a segnare di nuovo con Amadou Haidara all’84esimo dopo una difesa più sciatta dal Dortmund.

Neymar colpisce ancora mentre il PSG va in testa con la vittoria sul Brest

Neymar segna il primo gol della sua squadra contro il Brest
Immagine:
Neymar segna il primo gol del PSG contro il Brest

Parigi Saint Germain L’attaccante Neymar ha segnato il suo ottavo gol stagionale in Ligue 1 quando i campioni hanno battuto il Brest 1-0 al Parc des Princes sabato, prolungando la loro imbattuta partenza e riconquistando il primo posto in classifica.

Il risultato, ottenuto dopo che Gianluigi Donnarumma ha parato un rigore nel finale di Islam Slimani, significa che la squadra di Christophe Galtier ha 19 punti in sette partite, due in più rispetto all’RC Lens, secondo, che era in testa alla classifica dopo la vittoria per 1-0 sul Troyes venerdì.

L’Olympique de Marseille può raggiungere il pari con il PSG se batterà gli ospiti del Lille sabato.

Il Brest è entrato in gara dopo aver subito un record del club di 16 gol nelle prime sei partite ed è stato aperto al 30 ° minuto nonostante un inizio brillante quando Neymar ha sparato da posizione defilata dopo essere stato giocato da Lionel Messi.

Gli ospiti sono stati fortunati a non essere ridotti a 10 uomini minuti prima quando Christophe Herelle ha ricevuto un cartellino rosso per aver falciato Neymar, ma una revisione ha spinto l’arbitro a ribaltare la sua decisione poiché l’attaccante del PSG era in fuorigioco prima del contrasto.

Il PSG ha girato la vite sugli avversari e sia Messi che Kylian Mbappe hanno sprecato occasioni nette su entrambi i lati dell’intervallo prima che il Brest, 17 ° posto, ricevesse un calcio di rigore. Ma Donnarumma ha respinto il timido tiro di Slimani al 70′.

La guardia italiana è stata poi chiamata nuovamente in azione e ha mantenuto la sua squadra in vantaggio con una parata in tuffo dopo che la palla sembrava andare sul primo palo dalla spalla di Slimani a seguito di un cross frustato dalla sinistra.

Il Barcellona ha raggiunto il primo posto dopo la sconfitta del secondo tempo

Quattro gol nel secondo tempo diretti Barcellona a una vittoria di routine per 4-0 a Cadice mentre si spostavano in testa alla Liga.

Frenkie de Jong e Robert Lewandowski hanno portato i catalani in vantaggio prima che una lunga pausa dovuta a un malore tra il pubblico ha visto i giocatori uscire dal campo prima di tornare a giocare gli ultimi 10 minuti.

Lewandowski ha portato Ansu Fati per il terzo posto all’86esimo prima che Ousmane Dembele completasse le marcature nei tempi di recupero.

Il Barca ha 13 punti in cinque partite, uno davanti al Real Madrid, secondo in classifica, che domenica ospiterà il Maiorca.

L’allenatore Xavi Hernandez ha nominato una squadra molto cambiata dal trionfo infrasettimanale per 5-1 del Barca in Champions League sul Viktoria Plzen e, un tiro di Raphina che ha colpito il palo da parte, raramente ha turbato i padroni di casa in un primo periodo noioso.

“È una buona vittoria in un posto difficile in cui arrivare. Ci tiene in cima alla classifica”, ha detto.

“Chi gioca, non c’è drop off, siamo a buon punto e sono contento del risultato. L’importante è stato fare il primo gol. Abbiamo avuto pazienza ma ci è mancato solo l’ultimo pallone, ma in generale io” Sono felice di quello che ho visto.

“Faremo dei cambiamenti nella squadra per tutta la stagione, perché dobbiamo controllare i minuti, ci saranno anche squalifiche e infortuni”.

Brozovic afferra il gol nel finale per assicurarsi la vittoria sul Torino

Marcelo Brozovic, di estrema destra, ha segnato l'unico gol
Immagine:
Marcelo Brozovic, di estrema destra, ha segnato l’unico gol

Un gol nel finale di Marcelo Brozovic ha dato Inter Milan sabato 1-0 in casa contro il Torino in Serie A, ma anche il portiere Samir Handanovic, autore di diverse belle parate.

Posizione croata Brozovic è riuscito a superare il portiere del Torino Vanja Milinic-Savic da dentro l’area all’89’ su passaggio filtrante di Nicolò Barella.

L’Inter è ora al terzo posto con 12 punti in sei partite, due punti dietro la capolista Napoli che venerdì ha battuto 1-0 lo Spezia.

L’Inter è rimasta senza i servizi dell’attaccante infortunato Romelu Lukaku e ha faticato a segnare contro una solida difesa del Torino.

Partita in pareggio nei primi 20 minuti con il Torino che crea diverse occasioni mentre l’Inter cerca di prendere slancio in contropiede.

Nikola Vlasic sfiora il vantaggio del Torino al 20′ ma il suo tiro viene parato da Handanovic.

Il Torino inizia il secondo tempo in modo aggressivo con diverse occasioni contro una difesa passiva dell’Inter. Handanovic è venuto in soccorso più volte con superbe parate.

Milan Skriniar avrebbe potuto portare in vantaggio l’Inter con un colpo di testa al 75′, ma Milinkovic-Savic è riuscito a tenerlo fuori.

Altrove, un gol nel finale di Giacomo Raspadori è stato sufficiente per assicurarsi una vittoria casalinga per 1-0 Napoli Sopra Spezia.

Leave a Comment