Calvin Bassey nella nuova rivendicazione del trasferimento dei Rangers mentre l’ex eroe Ibrox insiste che i club di Serie A stiano guardando

Gli italiani sanno un paio di cose sull’arte di difendersi bene.

E Sergio Porrini crede che i club di Serie A stiano ora puntando gli occhi sul stopper dei Rangers Calvin Bassey.

L’ex iron man Ibrox dice persino di averlo identificato come un giocatore di palloni nello stampo dell’icona senza fronzoli Giorgio Chellini.

Porrini, ora vice-allenatore dell’Albania, crede che non saranno solo gli abiti della Premier League inglese a fare la fila se i Rangers decideranno di incassare la loro più grande risorsa durante l’estate.

Il nazionale nigeriano è davvero venuto alla ribalta in questa stagione e le sue gesta eroiche da Light Blues fino all’Europa League non sono passate inosservate.

Ha visto il profilo di Bassey e il suo valore salire a nuove vette, tra i migliori giovani difensori in Europa.

Ricevi tutte le ultime notizie sui Rangers direttamente nella tua casella di posta ogni giorno iscrivendoti alla nostra newsletter.

Copriamo ogni frammento di informazione riguardante il tuo club preferito sotto forma di articoli, video e podcast.

La newsletter arriverà ogni giorno alle 12:00, dandoti un riepilogo delle migliori storie di cui abbiamo parlato nelle ultime 24 ore.

Per iscriverti, inserisci semplicemente il tuo indirizzo email nel link qui.

E se non lo sei già, assicurati di unirti alla conversazione sul nostro gruppo Facebook dei Rangers e su Instagram Record Sport.

L’ex capo Steven Gerrard è ansioso di portarlo all’Aston Villa e qualsiasi accordo dovrà essere ben superiore alla vendita record dei Rangers che ha visto Nathan Patterson dirigersi verso l’Everton.

Porrini sa che i Rangers non mancheranno di opzioni e ritiene che ci siano anche alcune squadre di vertice della sua terra natale che stanno valutando una mossa per Bassey.

L’ex stella dei Rangers ha dichiarato: “Non sono sorpreso che l’Aston Villa e altri top club lo stiano guardando. So che c’è stato interesse per la Serie A e molte squadre vorranno ingaggiarlo quest’estate.

“Qualsiasi club che ha il budget cercherà di prenderlo perché è un grande difensore giovane che migliorerà solo. La cosa buona per i Rangers è che è ancora sotto contratto e se dovessero venderlo ci vorrebbero molti soldi per prenderlo”.

Porrini pensa che Bassey abbia tutto come difensore e crede di avere caratteristiche simili alla leggenda italiana e Juventus Chellini ai suoi apici.

Ha ammesso: “Sono rimasto davvero colpito da Bassey. È stato davvero impressionante in questa stagione.



Secondo Arthur Numan, Calvin Bassey (L) e James Tavernier dei Rangers potrebbero lasciare il club

Ha attirato la mia attenzione, soprattutto nelle grandi partite europee e per me è stato bravo come chiunque altro nella finale di Europa League.

“È veloce. fisicamente forte e molto impegnato. Per me è un vero difensore.

Hai il difensore che è molto bravo sulla palla e l’altro è più come Giorgio Chiellini che è molto forte ma ha anche le qualità per giocare. Penso che Bassey rientri in quella categoria successiva.

Bassey sarà una grande decisione per i Rangers quest’estate. Lo vendono o lo tengono e lo sviluppano ulteriormente e cercano di ottenere di più nell’ultimo anno del suo contratto? I soldi permetterebbero anche a Giovanni van Bronckhorst di rafforzare ulteriormente la sua rosa per la prossima stagione.

Porrini, che ha giocato con van Bronckhorst per tre stagioni all’Ibrox all’inizio del secolo, crede che l’olandese abbia fatto bene nella sua prima stagione all’Ibrox alzando la Coppa di Scozia e arrivando alla finale di Europa League.

Porrini ha spiegato: “Sarebbe stato anche difficile trovare un allenatore di punta che fosse nel cuore dei Rangers come Steven Gerrard.

“Non è stato facile per Gio quando è entrato per la prima volta ai Rangers, ma ha comunque fatto un ottimo lavoro.

“I Rangers non erano la squadra migliore dell’Europa League – c’erano squadre come il Barcellona e altre grandi squadre con squadre multimilionarie, ma sono stati i Rangers ad arrivare in finale.

“Gio ha fatto un ottimo lavoro perché arrivare in finale non è stato facile ed è stato un risultato fantastico. Devi ricordare che i Rangers hanno battuto squadre come Borussia Dortmund e Red Bull Leipzig che erano grandi favoriti ma hanno ottenuto due fantastiche vittorie.

“Sì, nella Premiership scozzese avrebbe potuto fare di meglio, ma nella sua prima stagione ai Rangers penso ancora che Gio abbia fatto davvero un ottimo lavoro”.

L’unica delusione è stata che i Rangers sono arrivati ​​​​secondi in Premiership. Porrini crede che con un’intera pre-stagione che van Bronckhorst sia più che in grado di riportare il titolo a Ibrox la prossima stagione.

Il vice allenatore dell’Albania ha dichiarato: “Mi aspetto che i Rangers siano impegnati nella Premiership scozzese la prossima stagione e possono sicuramente vincere il campionato. Penso che la corsa al titolo sarà molto più vicina la prossima stagione.




“Hanno fallito in alcune partite di campionato e in una o due partite dell’Old Firm. Il Celtic ne ha approfittato ed è per questo che ha vinto il campionato.

“Mi aspetto che i Rangers siano ancora più forti la prossima stagione in campionato. Avranno imparato dalla scorsa stagione e vorranno riportare il campionato di nuovo a Ibrox”.

Anche i Rangers cercheranno di fare colpo di nuovo in Europa. Porrini era sventrato per non essere andato fino in fondo in Europa League. Ritiene che avrebbero meritato di battere l’Eintracht Frankfurt in finale e questa serie gli sarà di grande aiuto per l’assalto alla Champions League della prossima stagione.

Porrini ha detto: “Ho visto la finale di Europa League e non è stata una grande partita. Nessuna delle due squadre ha dato il meglio di sé.

“Mi aspettavo di più dal Francoforte e pensavo che i Rangers si fossero avvicinati alla partita nel modo giusto. Penso che Gio abbia preparato la squadra nel miglior modo possibile e i Rangers sono stati davvero sfortunati.

“Penso che i Rangers meritassero di vincere perché pensavo fossero la squadra migliore, ma il portiere del Francoforte alla fine ha fatto una parata miracolosa per portarli ai rigori.

“È la seconda finale europea recente che i Rangers hanno perso. L’ultima volta lo Zenit è stata la squadra migliore in campo, ma questa è stata l’altra strada e i Rangers hanno meritato di vincerla.

“Ho assistito alle ultime tre grandi finali europee e penso che la squadra migliore abbia perso in tutte. Sono rimasto molto deluso soprattutto per i Rangers perché meritavano di vincere l’Europa League.

“È stata comunque una buona corsa e i Rangers cercheranno di ricominciare per entrare nella fase a gironi della Champions League la prossima stagione”.

.

Leave a Comment