Chi ha vinto la Premier League 2021/22? Come il Manchester City ha battuto il Liverpool per un drammatico trionfo del titolo

Dopo che il Manchester City ha vinto 3-1 a Watford il 4 dicembre 2021, un soddisfatto Pep Guardiola ha osservato che era “meglio essere al vertice” e ha avvertito che la sua squadra avrebbe perso punti nei mesi estenuanti a venire.

Il City, nel complesso, è stato migliore di tutti dopo quel risultato. L’aspettativa di Guardiola era inevitabilmente corretta, ma non spesso – e la sua speranza che i rivali del City in quel momento perdessero abbastanza punti per dare alla sua squadra il minimo respiro fisso.

Il Liverpool è stato molto più abile di quanto non fosse stato nell’uscire dalla contesa nel 2020/21 e il Manchester United non ha mai minacciato di tornare alla forma funzionale che gli era valsa il secondo posto in quella stagione.

Se il City non fosse stato quasi perfetto, i loro rivali più familiari degli ultimi quattro anni avrebbero vinto il titolo. Ecco come si è svolta la gara.

Premier League 2021/22: Chelsea, Liverpool partono veloci

Il City ha dato un vantaggio ai rivali per il titolo perdendo 1-0 in casa del Tottenham Hotspur nella prima giornata della stagione 2021/22, trasformando i mormorii in dure domande sulla decisione dei campioni in carica di non ingaggiare un attaccante durante l’estate.

Guardiola aveva reagito in modo un po’ pungente ai suggerimenti secondo cui sarebbe stato più saggio aggiungere un vero e proprio attaccante alle sue opzioni, insistendo sul fatto che non c’era nulla che volesse cambiare nella sua squadra prima che lottassero per trovare un vantaggio nella loro apertura a lo stadio Tottenham Hotspur.

Nel loro primo mandato completo sotto l’impressionante Thomas Tuchel, i vincitori della Champions League Chelsea hanno continuato lo slancio della stagione precedente, stabilendo il ritmo iniziale. L’unica partita di campionato delle prime cinque in cui il Liverpool ha perso punti è stata in casa contro il Chelsea, quando Mohamed Salah ha ottenuto un pareggio per 1-1 dopo che Kai Havertz aveva portato gli ospiti in vantaggio.

Il City era a cinque punti dal Chelsea e a due punti dal Liverpool dopo una clamorosa sconfitta per 2-0 in casa contro il Crystal Palace il 30 ottobre, dopo aver recuperato due volte dal pareggio per 2-2 ad Anfield il 3 ottobre.

ALTRO: Perché Erling Haaland si è unito al Manchester City? Motivi L’attaccante del Dortmund si è trasferito in Premier League

Premier League 2021/22: dicembre decisivo per il City

Qualsiasi manager della Premier League che valga la pena mettere davanti a un microfono offrirà volentieri assicurazioni che nulla sarà deciso prematuramente nella corsa al titolo. La vittoria del City a Vicarage Road, tuttavia, li ha portati in cima per la prima volta come parte di una serie di 12 vittorie consecutive che sembrano fondamentali in retrospettiva.

Il Chelsea ha soffiato due volte in vantaggio perdendo 3-2 in casa del West Ham lo stesso giorno e ha pareggiato con Everton, Wolves e Brighton e Hove Albion durante il resto del mese, mentre il Liverpool è rimasto senza vittorie in tre nel periodo di Capodanno, pareggiando a Tottenham e Chelsea e la sconfitta a Leicester City.

La forma minacciosa del City includeva un 7-0 contro il Leeds United all’Etihad Stadium, una vittoria per 4-0 al Newcastle United e una vittoria per 6-3 quando il Leicester ha visitato. “Siamo fortunati… abbiamo segnato un quinto e un sesto o ci sarebbero stati problemi fino alla fine”, ha riflettuto Guardiola, il suo tentativo fallito di ingaggiare Harry Kane dagli Spurs a lungo dimenticato mentre i suoi giocatori d’attacco crescevano.

Premier League 2021/22: le speranze dei Reds sfarfallano a febbraio

Kane ha causato problemi al City in modo più diretto: il capitano dell’Inghilterra ha segnato due gol quando gli Spurs hanno vinto una partita straordinaria contro la capolista il 19 febbraio, inclusa una vittoria al 95′ dopo che Riyad Mahrez aveva segnato 2-2 dal dischetto tre minuti prima.

Il Chelsea era stato quasi eliminato dalla corsa al titolo grazie a un superbo gol al 70′ di Kevin De Bruyne che li ha condannati alla sconfitta all’Etihad il 15 gennaio, ma il Liverpool era rimasto in contatto con il City durante una serie di 10 vittorie consecutive dal 16 gennaio.

La sconfitta del City agli Spurs significava che il Liverpool era a sei punti dalla vetta con una differenza inferiore di due gol, il che significa che i Reds sarebbero passati in vantaggio se avessero vinto la partita in mano, non avessero perso più punti del City e vinto l’incontro tra i due il 10 aprile.

Premier League 2021/22: classica di aprile all’Etihad

Lo schema del punteggio è stato il contrario della prima partita tra i primi due quando si sono incontrati a Manchester, il City è andato due volte in vantaggio con De Bruyne e Gabriel Jesus.

Diogo Jota ha segnato il primo pareggio del Liverpool nel primo tempo, poi Sadio Mane ha siglato un secondo pareggio per 2-2 della stagione tra i pesi massimi quando ha trovato la rete al suo 30esimo compleanno per guadagnare un punto al Liverpool un minuto dopo l’intervallo.

Il City è rimasto in testa di un punto, ma il Liverpool potrebbe aver provato sollievo dopo che Raheem Sterling ha annullato un gol e Mahrez ha rifiutato l’opportunità di vincere la partita nel finale.

Questo ha segnato un incontro che ricorda la stagione 2018/19, quando il City ha vinto il campionato per un punto.

Premier League 2021/22: dramma dell’ultima giornata

Molti si aspettavano che il pareggio a sorpresa per 1-1 del Liverpool in casa contro uno Spurs in ripresa il 7 maggio avrebbe consegnato il titolo al City, solo per sviluppare un’altra svolta.

Il City aveva sbranato il Newcastle 5-0 e vinto 5-1 in casa dei Wolves, quindi il loro viaggio in un West Ham complicato non doveva essere eccessivamente problematico.

La doppietta nel primo tempo dell’esordiente inglese Jarrod Bowen ha sbalordito tutti coloro che pensavano che la corsa al titolo fosse finita, solo per il gol di Jack Grealish di lanciare una rimonta dopo l’intervallo che avrebbe fruttato la vittoria del City, ma per Lukasz Fabianski che ha parato il rigore nel finale di Mahrez.

Tuttavia, non è stata una grande battuta d’arresto per i leader. Il Liverpool è andato a Southampton in difficoltà sapendo che, anche con una vittoria, sarebbe stato comunque un punto indietro con una partita rimasta.

DI PIÙ: Come si adatterà Erling Haaland a Man City? Sarà il miglior guadagno di Pep Guardiola?

I Saints hanno minacciato di regalare al City il titolo prendendo il comando in quella partita, ma il Liverpool ha risposto vincendo 2-1 e portando la corsa alla 38a e ultima partita della stagione per entrambe le squadre.

Nel 2018/19, la prospettiva di uno sconvolgimento nell’ultima giornata era finita quasi non appena si è concretizzata, il City ha pareggiato un minuto dopo essere andato in svantaggio a Brighton e poi ha preso il comando 10 minuti dopo, vincendo 4-1 e il trofeo.

Quando il Liverpool è rimasto indietro per un gol dei Wolves al terzo minuto ad Anfield nell’ultima partita del 2021/22, è stato visto da molti come il primo chiodo nella bara in un pomeriggio in cui il City ha intrattenuto una squadra dell’Aston Villa con poco per cui giocare.

Non c’è stata alcuna ripetizione della passeggiata del City due stagioni prima. Forse l’influenza dell’allenatore del Villa Steven Gerrard come ex capitano del Liverpool aveva spinto la sua squadra a passare in vantaggio dopo 37 minuti.

Il record di trasferimento in uscita del Liverpool, Philippe Coutinho, ha segnato 2-0 contro Villa a poco più di 20 minuti dalla fine, quando il Liverpool aveva pressato per andare in vantaggio contro i Wolves per quasi 25 minuti dopo il pareggio nel primo tempo di Sadio Mane.

La squadra che aveva trascorso così tanto tempo a inseguire il City sapeva che il titolo sarebbe stato a portata di mano se avesse segnato di nuovo. Questo fino a quando il City non ha dato una risposta spettacolare che ha smentito la loro prestazione insolita per quasi tutta la partita, segnando tre reti in sei minuti quando Ilkay Gundogan ha segnato su entrambi i lati del gol di Rodri al 78 ‘.

Anche Salah e Andrew Robertson hanno segnato a sei minuti l’uno dall’altro quando il Liverpool alla fine ha battuto i Wolves 3-1, il che significa che le squadre hanno segnato cinque gol negli ultimi 15 minuti della loro stagione.

Il Liverpool era imbattuto dall’inizio dell’anno solare e deve aver sentito che avrebbe potuto fare poco di più, quei due obiettivi si sono rivelati accademici poiché il City ha sopraffatto Villa.

Il sollievo del City è stato evidente quando Guardiola ei suoi giocatori hanno festeggiato in campo al termine di una conclusione inaspettatamente avvincente della difesa del titolo. Un quarto trionfo in cinque tentativi è stato loro, guadagnato grazie al secondo di Gundogan a nove minuti dell’intera stagione da giocare.

Leave a Comment