Chi possiede il Leeds? Storia di Radrizzani e notizie sull’acquisizione dei 49ers

Mentre il Leeds United ha lavorato duramente nella Premier League 2021, alcuni fan hanno sfogato le loro frustrazioni ad Andrea Radrizzani.

Il livello di malcontento a Elland Road è stato del tutto evidente durante il teso pareggio per 1-1 in casa contro Brighton e Hove Albion nell’ultima partita casalinga della stagione del club, quando si sono sentite forti proteste contro Radrizzani.

I disprezzati sugli spalti hanno anche alzato gli striscioni dell’ex allenatore Marcelo Bielsa mentre chiedevano il cambiamento sullo sfondo scoraggiante di uno scivolone allarmante e accelerato da quando il Leeds si è affermato come intrattenitore nel 2020-21.

Nella loro prima stagione in Premier League dopo 16 anni, il Leeds è arrivato nono e sembrava aver riaffermato il proprio posto ai massimi livelli, ma i tre volte campioni della massima serie ora sembrano destinati al cambiamento.

La stagione della Premier League 2021-22 del Leeds

Il Leeds era stato l’esuberante arrivato in attacco nella sua prima stagione alla grande, navigando nelle fragilità derivanti dall’essere una squadra neopromossa per finire in alto vincendo le ultime quattro partite di campionato come parte di una serie di una sconfitta su 11 partite.

Bielsa sarà sempre una dura leggenda del club dopo aver riportato il Leeds dal loro dolorosamente lungo esilio nel campionato di calcio, ma i tempi di impazienza offrono poca generosità agli allenatori durante gli incantesimi. Dopo essere rimasto sopra la zona retrocessione per gran parte della sua ultima stagione, una serie di quattro sconfitte, tra cui un 6-0 battuto dal Liverpool e un 4-0 martellato dal Tottenham Hotspur, ha annunciato la partenza emozionante del venerato allenatore.

Dopo le sconfitte contro LeicesterCity e Aston Villa, Jesse Marsch ha supervisionato un’imbattibilità di cinque partite di cui tre vittorie a marzo e aprile, solo per l’ex allenatore risolutamente ottimista del Salisburgo che ha visto il Leeds tornare nei guai con una tripletta di sconfitte inopportuna .

Hanno bisogno di battere il Brentford nell’ultimo giorno della stagione per darsi la possibilità di stare al passo.

ALTRO: Retrocessione in Premier League: chi scenderà al campionato e quali squadre guadagneranno la promozione?

Jesse Marsch del Leeds United festeggia la vittoria sul Norwich City

Chi possiede il Leeds?

Radrizzani è il presidente e co-proprietario del Leeds, controllando una quota del 56% del club. Inizialmente ha acquistato il 50% del capitale sociale nel gennaio 2017 e successivamente l’ha aumentato per rilevare l’intero club, acquistando le azioni rimanenti dal diffidato ex comproprietario Massimo Cellino.

Le 49ers Enterprises, il braccio di investimento della franchigia NFL dei San Francisco 49ers, hanno gradualmente aumentato la loro quota nel club dall’iniziale 10% a maggio 2018. Ora possiedono il 44% del Leeds.

Chi è Andrea Radrizzani?

Radrizzani, 47 anni, uomo d’affari milanese, potrebbe essere stato particolarmente sensibile alle proteste nello stadio di sua proprietà per via della sua laurea in pubbliche relazioni.

A partire dal 1999, ha fatto fortuna grazie a società per i diritti dei media che collaborano con squadre del calibro di Serie A, Bundesliga e Formula 1, comprese le trattative per una partnership per i diritti dei media con l’Arsenal.

Radrizzani ha fondato Aser, una società di intrattenimento, sport e investimenti nei media, nel 2015. È anche fondatore e fondatore di Eleven Sports, tra numerose altre iniziative.

Cosa ha fatto Andrea Radrizzani al Leeds?

Pochi proprietari sembrano essere in grado di navigare nel calcio inglese senza drammi e Radrizzani ha avuto un periodo ricco di eventi in un club considerato uno dei giganti dormienti del calcio inglese.

Restituire lo stadio Elland Road del XIX secolo alla proprietà del Leeds è stato un momento importante, ma la creazione di un nuovo badge del club, che è stato deriso da molti come generico, ha fatto notizia. È stato visto come una gaffe significativa da un club che molti fan rivali amano odiare.

Date le sue prime qualifiche, forse Radrizzani sapeva quale sarebbe stata la reazione quando ha usato Twitter per mettere in dubbio l’equità dei Wolves che avevano una relazione apparentemente stretta con l’agente del giocatore Jorges Mendes nel 2018.

DI PIÙ: Chi è il nuovo manager del Leeds Jesse Marsch? Club gestiti, record, stile di gioco per l’allenatore americano

Le insinuazioni di Radrizzani sono state smentite dalle autorità calcistiche e dai Lupi e mai provate.

In campo, Thomas Christiansen e Paul Heckingbottom sono andati e venuti come allenatori in poco più di un anno dall’arrivo di Radrizzani prima che il club vincesse con il Bielsa.

Rivoluzionario del calcio e un don per molti allenatori moderni, l’argentino Bielsa ha portato il Leeds alla promozione automatica nella sua seconda stagione completa al club, ripristinando il calcio della Premier League in città per la prima volta dal 2004.

Bielsa ha costruito il suo piano generale su uno stile di gioco pieno di azione e intensamente energico. Con il senno di poi, potrebbe essere stato inevitabile che il suo approccio esplosivo non sarebbe stato un bruciatore lento.

Chi sono gli acquisti più costosi del Leeds sotto Andrea Radrizzani?

Sebbene il Leeds non sia tornato alle spese sontuose che erano parte della loro caduta quando ha abbandonato la Premier League nel 2004, tre dei cinque acquisti più costosi della loro storia sono arrivati ​​al club sotto il regno di Radrizzani.

L’attaccante spagnolo Rodrigo è diventato il record del club quando si è unito per £ 27 milioni (circa $ 33,5 milioni) nel 2020: una cifra che è difficile vedere il club recuperare dato il conteggio relativamente scarso dei gol di un giocatore che ha compiuto 31 anni a marzo.

L’esterno del Galles Daniel James ha molto tempo e lavoro da fare per maturare in qualità e valore. L’obiettivo di trasferimento a lungo termine di 24 anni è arrivato per £ 25 milioni ($ 31 milioni) dopo un periodo poco convincente con il Manchester United, firmando nell’agosto 2021.

Raphinha si è unito al Leeds dal Rennes per 16,7 milioni di sterline (20,7 milioni di dollari) nel 2020. Da allora, l’ala ha segnato tre gol in sette presenze con il Brasile, essendo stata la stella indiscussa della linea d’attacco del Leeds.

Il 25enne è stato legato al Barcellona ed è difficile vederlo rimanere ancora a lungo nello Yorkshire.

DI PIÙ: Qual è la clausola rescissoria di Raphina? La stella brasiliana lascerà il Leeds United nel 2022?

I San Francisco 49ers possiedono il Leeds?

Non ancora, anche se l’interesse del loro braccio di investimento nel club è aumentato rapidamente, a partire da quella partecipazione del 10% a maggio 2018.

49ers Executive Vice President of Football Paraag Marathe, che è il presidente di 49ers Enterprises, è diventato direttore del Leeds nello stesso momento in cui quella minoranza è passata di mano.

Il Leeds è tornato in Premier League nel luglio 2020. La 49ers Enterprises ha aumentato la propria partecipazione nel club al 37% nel gennaio 2021 e al 44% nel novembre dello stesso anno.

Ci sarà un’acquisizione del Leeds quest’estate?

Un cambio di proprietà al Leeds sembra tanto probabile quanto le buffonate di successo che sembrano accompagnare il club dello Yorkshire ogni stagione.

49ers Enterprises, come suggeriscono i numeri, detengono già un livello significativo di potere e influenza nella sala del consiglio, anche se Marsch ha insistito all’inizio di marzo di non essersi unito al Leeds a causa del loro coinvolgimento.

Non è stata una sorpresa quando un accordo tra Radrizzani e il gruppo, che secondo quanto riferito valeva più di 400 milioni di sterline (495,5 milioni di dollari), è diventato recentemente pubblico.

Tale vendita dovrebbe essere ratificata entro gennaio 2024 e potrebbe avvenire più rapidamente. Nel frattempo, la responsabilità di Radrizzani sarà quella di non destabilizzare il Leeds. I suoni dagli spalti suggeriscono che è già un’impresa in salita.

Leave a Comment