Cristiano Ronaldo Notizie di trasferimento del Manchester United, Jurgen Klopp Liverpool, Manchester City, PL Talking Points, analisi, notizie

Il Manchester City ha fatto un passo avanti verso l’ennesimo titolo di Premier League, mentre i loro rivali mancuniani nello United sono crollati a un’orribile sconfitta che è stata perfettamente racchiusa in un momento Cristiano Ronaldo.

Nel frattempo, il Liverpool ha sbagliato nella sua offerta quadrupla, ma l’allenatore Jurgen Klopp continua a crederci, anche se la leggenda del club Steven Gerrard ha dato una frecciata sfacciata alla sua vecchia squadra.

Ecco i più grandi argomenti di discussione della Premier League questo fine settimana!

Guarda ogni settimana i migliori calciatori del mondo con beIN SPORTS su Kayo. Copertura LIVE da LaLiga, Bundesliga, Ligue 1, Serie A, Carabao Cup, EFL e SPFL. Nuovo su Kayo? Prova subito 14 giorni gratis >

Man Utd per saltare la prossima Champions League! | 01:12

LA GRIM LAUGH DI RONALDO RIEPILOGA L’UTD HORROR

Se fossi tornato su una macchina del tempo, avessi impostato il quadrante su 10 anni fa e avessi detto a un tifoso del Manchester United che erano appena stati battuti 4-0 dal Brighton, ti avrebbero riso in faccia come un maniaco.

Ma questa è la realtà, quando i Red Devils si sono schiantati e bruciati contro una squadra del Brighton che ha spartito una squadra dello United che collettivamente sembrava volesse solo che il terreno si aprisse e li divorasse interi.

Mentre lo United cade oltre il traguardo della stagione della Premier League, un uomo che potrebbe riflettere sulle sue scelte di vita è Cristiano Ronaldo.

La superstar portoghese è tornata all’Old Trafford all’inizio della stagione 2021/22, tornando a casa nel club dove ha portato la sua carriera in un’altra stratosfera 12 anni dopo essere partito per il Real Madrid nel 2009.

Mentre Ronaldo rimane innegabilmente una superstar del gioco, lo United non è più il club di una volta.

Lo deve sapere anche il 37enne, che non ha potuto fare altro che ridere dopo che lo United aveva subito il terzo gol di una giornata tortuosa all’AMEX Stadium di Brighton.

L’esterno del Brighton Leandro Trossard ha affrontato a malapena alcun problema quando è entrato nell’area dello United prima di indirizzare la palla a Pascal Groß, che era completamente privo di segni in area.

Il tedesco ha preso la palla con il piede destro prima di spostarla sulla sinistra, superando Raphael Varane prima di sparare oltre un indifeso David de Gea.

Mentre i Seagulls sono scappati per festeggiare, la telecamera ha tagliato su Ronaldo, che era sulla linea di metà campo e non poteva fare altro che guardare i suoi difensori che non riuscivano a impedire il terzo del Brighton.

Ronaldo è stato raffigurato mentre rideva e per l’esperto di Sky Sports Dion Dublin, quel momento ha davvero detto tutto sulla prestazione dello United.

“Sai una cosa, uno dei segni rivelatori per me è stata una clip lì dopo uno dei gol in cui Ronaldo ride”, ha detto Dublino.

“Sto pensando tra me e me, sta ridendo dei suoi giocatori? Sta ridendo della situazione?

“Era molto, ‘Cosa sta succedendo qui, sono al Manchester United o no?’

“Quello, per me, era oggi. Riassumendo oggi”.

Il collega esperto di Sky Sports Graeme Souness ha aggiunto: “Puoi vedere cosa sta pensando. Sta pensando che quando sono stato qui l’ultima volta, avevo Paul Scholes, Roy Keane, Rio Ferdinand… e ora ho questo lotto”.

Con lo United in procinto di finire con il punteggio più basso di sempre del club nell’era della Premier League, Ronaldo deve porsi domande serie sul fatto che voglia sopportare un altro anno di questo.

Ha un’altra stagione da correre con il suo contratto biennale, ma vorrà accontentarsi di una campagna in Europa League con il club il prossimo anno?

Il futuro di Ronaldo, anche se sotto contratto, sarà una grande trama da guardare nella finestra di mercato estiva.

Haaland si appresta a firmare con il Man City | 00:53

LA CORSA PER IL TITOLO PRENDE LA SVOLTA IMPORTANTE CON IL POSSESSO DI CITTÀ ASSURDO STAT

I fan del Manchester City ringrazieranno la star del Tottenham Heung-Min Son per aver segnato il gol di apertura nel pareggio per 1-1 degli Spurs contro i rivali per il titolo Liverpool.

Il risultato è avvenuto prima della partita del Manchester City con il Newcastle United e ha aumentato ancora di più la pressione sulla squadra di Pep Guardiola dopo aver capitolato in modo allarmante contro il Real Madrid giovedì scorso per uscire dalla Champions League.

Il pareggio del Liverpool con gli Spurs ha significato che i Reds sono saliti in cima alla classifica davanti al City poiché la squadra di Jurgen Klopp aveva una differenza reti leggermente migliore.

Ma non solo il City ha vinto, ha vinto in modo mostruoso.

La squadra di Guardiola ha segnato cinque gol alle spalle del Newcastle United all’Etihad per rivendicare il primo posto e darsi anche una spinta tanto necessaria nel reparto differenza reti.

La stagione non è ancora finita e con ciò il Liverpool ha ancora una possibilità per il quadruplo.

La sbalorditiva mossa per il titolo del City mentre il cartellino rosso scuote la battaglia per la retrocessione: Premier League Wrap

Mega affare da 230 milioni di dollari con la città “concordato”; I rossi sudano sulla stella mentre incombe il “trasferimento di dichiarazioni”: Rumor Mill

“Vincerne uno in 30 anni”: il boss della città scava a Liverpool mentre la corsa al titolo si scalda

Ma con solo tre partite dalla fine e uno svantaggio di tre punti che separa i due colossi inglesi, forse è tempo che il Liverpool subisca la sconfitta sul fronte quadruplo, una frase assurda da scrivere dato un triplo sarebbe un risultato fenomenale.

Non ci si aspettava che il Newcastle rappresentasse una grave minaccia per il City all’Etihad, ma c’era una statistica emersa all’inizio del secondo tempo che dimostra perché il City è quasi intoccabile a livello nazionale.

Secondo la trasmissione Sky Sports della partita, il City aveva il 99% di possesso palla contro l’1% del Newcastle nei primi 15 minuti del secondo tempo.

Sorprendentemente, nessuno dei cinque gol del City è stato segnato in quei 15 minuti di morsa.

Ma è stato un tempestivo promemoria da parte di Guardiola e delle sue truppe che, nonostante i loro problemi europei, sono ancora una squadra che può e distruggerà le squadre inglesi minori.

È forse l’incapsulamento perfetto del dominio inglese del City fino ad oggi, ma una quarta corona di Premier League in cinque anni sarebbe probabilmente un po’ più dolce di una statistica di possesso.

Smash Newcastle per andare in testa alla classifica | 01:28

LA CARTA ROSSA CHE POTREBBE COSTARE A LEEDS $ AUD87M

Il difensore del Leeds United Luke Ayling vorrebbe rivivere quel momento.

Contro l’Arsenal, il 30enne è volato contro l’attaccante dei Gunners Gabriel Martinelli con entrambi i piedi alzati.

Erano stati giocati solo 27 minuti e il Leeds era già sotto 2-0 a quel punto, ma forse è stato il chiodo nella bara quando Ayling, inizialmente ammonito per la sfida, è stato espulso dopo l’intervento del VAR.

Sebbene il Leeds alla fine sia riuscito a recuperare un gol, ha lasciato la squadra con un’onnipotente montagna da scalare per poco più di 60 minuti all’Emirates, e alla fine si è rivelato troppo alto per salire.

La sconfitta per 2-1 lascia il Leeds in zona retrocessione con 34 punti, pari al Burnley, 17°.

Ma la differenza reti negativa della formazione dello Yorkshire di -35 rispetto al -17 dei Clarets è quello che potrebbe essere l’elemento che decide chi resta in piedi e chi scende.

Nelle battaglie per la retrocessione, ogni piccolo momento conta e anche se può essere un’esagerazione dire che il cartellino rosso di Ayling è quello che ha mandato giù il Leeds, non ha fatto loro alcun favore.

L’esperto di Sky Sports Jamie Carragher non poteva credere che un difensore dell’esperienza di Ayling avrebbe fatto una sfida così avventata.

“Adoro Luke Ayling come giocatore, ma che idiota”, ha detto Carragher.

“La mancanza di professionalità per i suoi compagni di squadra e cosa questo potrebbe significare andando avanti… non si tratta solo di 10 uomini. Disgustoso placcaggio con due piedi.

“Mi ricorda un placcaggio fatto da Vinnie Jones. Cosa pensa accadrà dietro a tutto ciò? Era ovvio che sarebbe stato un cartellino rosso.

“Per farlo, riduci i tuoi compagni di squadra a dieci uomini, perdi le ultime tre partite … quella potrebbe essere l’ultima partita che Luke Ayling giocherà in Premier League”.

Potrebbe anche essere l’attrezzatura più costosa di Ayling.

In un articolo di Sky Sports del 2018, Deloitte Sports Business Group stima che il costo della retrocessione in campionato sia di circa $ 87 milioni nella sola distribuzione delle entrate TV della Premier League.

C’è una moltitudine di altri costi che aumenteranno quella cifra e Ayling sussulterà al costo finale.

Guarda ogni settimana i migliori calciatori del mondo con beIN SPORTS su Kayo. Copertura LIVE da LaLiga, Bundesliga, Ligue 1, Serie A, Carabao Cup, EFL e SPFL. Nuovo su Kayo? Prova subito 14 giorni gratis >

Gli Spurs infliggono un duro colpo al Liverpool! | 02:00

KLOPP ANCORA CREDENTE – MA GERRARD VUOLE RIPETERE 7-2

Nonostante il Liverpool abbia perso punti nella corsa al titolo, Klopp ha scrollato di dosso i suggerimenti che ora dovrebbe concentrarsi sul risparmiare le energie dei suoi giocatori per affrontare il Chelsea nella finale di FA Cup di sabato e nella finale di Champions League contro il Real Madrid il 28 maggio.

“Finché non sarà più raggiungibile, perché dovremmo smettere di crederci? Questo è quello che facciamo”, ha detto Klopp alla conferenza stampa pre-partita prima della trasferta di martedì all’Aston Villa.

“E’ chiaro che non è finita, qualunque cosa sia successa, perché abbiamo entrambi tre partite da giocare. E la mia preoccupazione è in realtà: come possiamo vincere le nostre partite?

“In un mondo ideale vinci tutte le partite e sei sempre di ottimo umore. Molte volte dobbiamo rispondere alle battute d’arresto ed è quello che dobbiamo fare”.

Successivamente affronteranno l’Aston Villa, guidata dall’ex leggenda del Liverpool Steven Gerrard.

Villa si è assicurata la salvezza con una vittoria per 3-1 in casa del Burnley nel fine settimana, ma Gerrard ha detto che non ha lealtà divise quando affronta il suo vecchio club.

“Il mio lavoro è vincere le partite con l’Aston Villa, sarà sempre così quando rappresenterò il club. Voglio vincere, ferocemente, e domani non è diverso”, ha detto Gerrard.

Il Liverpool è stato battuto 7-2 nell’ultima visita a Villa Park nell’ottobre 2020.

E Gerrard ha dichiarato: “Non mi dispiacerebbe di nuovo quel risultato domani!”

.

Leave a Comment