Diventare – Da Hale End a Greatness

Bukayo Saka ha affrontato un certo viaggio, quel ragazzo con i sogni in arrivo come riempitivo nella posizione di terzino sinistro è sulla buona strada per diventare uno dei migliori ala destra del mondo. Bene, se non sei PFA – è stato sicuramente il miglior giovane della campagna appena conclusa e su un’opinione impopolare: era solo secondo a Mohamed Salah nella sua posizione in Premier League. Saka ha sognato milioni di tifosi dell’Inghilterra e dell’Arsenal sulle sue giovani spalle, e quando lo guardi giocare, allarghi la spalla con orgoglio…

NEI PRIMI ANNI

Incorpora da Getty Images

Nato a Ealing, Greater London, a circa 13 miglia dall’Emirates Stadium, Saka è nato da genitori nigeriani e ha frequentato la Edward Betham Church of England Primary School. Da ragazzino, Saka ha ottenuto ottimi risultati nei suoi studi accademici, ottenendo voti alti nei suoi GCSE, ottenendo quattro A e tre A.

Prima di entrare a far parte dell’Accademia Hale dell’Arsenal all’età di sette anni, Saka aveva anche provato per Chelsea e Tottenham Hotspur. A soli 17 anni, Saka ha ricevuto il suo primo contratto da professionista con il club ed è stato anche promosso nella squadra under 23. Poco dopo aver visto questo grande talento emergere dall’accademia, il manager della prima squadra Unai Emery ha deciso di dare una possibilità ai giovani e, di conseguenza, Saka ha giocato la sua prima partita da professionista quando è entrato per Aaron Ramsey al 66′ contro Vorskla Poltava in un Europa Appuntamento di campionato. Poco dopo ha fatto la storia diventando il primo giocatore nato nel 21° secolo a giocare in una partita di Premier League.

I Gunners stavano attraversando una sorta di crisi del terzino sinistro quando sia il terzino sinistro titolare Kieran Tierney che Sead Kolašinac si sono infortunati. Mikel Arteta, che aveva appena sostituito Unai Emery dopo un inizio di stagione difficile, ha deciso di interpretare Saka come terzino sinistro. E ha funzionato! C’è una teoria secondo cui le ali possono diventare grandi terzini o terzini grazie alla loro comprensione e alla lettura del gioco. Se Arteta lo sapeva o forse c’era un altro motivo, ma ha funzionato! Saka era un rivelatore e difensivo. Non solo è riuscito a contribuire con 7 gol in quella stagione, ma è anche riuscito a calmare una difesa dell’Arsenal che ha lasciato gol per divertimento.

Dopo anni e anni di tossicità e tensioni tra i tifosi e la prima squadra si stava ora colmando principalmente a causa dell’emergere di Bukayo Saka e di altre prospettive dell’accademia di Hale End come Emile Smith Rowe, Ainsley Maitland-Niles, Reiss Nelson, Folarin Balogun, Eddie Nketiah . I fan si sono identificati ancora una volta con questa nuova squadra che si è basata sulle filosofie stabilite da Arsene Wenger.

LA SUA INNOVAZIONE STAGIONE 2021/22

Dopo aver segnato otto gol e assistito in una squadra dell’Arsenal estremamente poco performante, Mikel Arteta ha preso la decisione di giocare Saka sulla fascia destra. E il rischio è stato ampiamente ripagato. Insieme al giovane nucleo di attaccanti dell’Arsenal che includeva Martin Ødegaard, Emile Smith Rowe, Gabriel Martinelli e Eddie Nketiah, Saka ha migliorato l’attacco dell’Arsenal.

La stagione precedente l’Arsenal ha effettuato solo 12 tiri a partita, il che è stato molto scarso data l’insistenza dei Gunners nel giocare a calcio offensivo con 3,7 tiri in porta risultando in 55 gol. Ma quest’anno tutti questi numeri hanno visto un grande aumento. I tiri effettuati sono andati a 15 per partita (per squadre di contesto come Liverpool e Man City hanno una media di circa 19 a partita) mentre gli sforzi che sono andati in porta sono saliti a 5 e, soprattutto, hanno segnato 61 gol.

Saka è stata una parte importante di questo aggiornamento offensivo contribuendo a 4,2 tiri creando azioni per partita con altri 7 giocatori solo più influenti la scorsa stagione che includeva giocatori come Alexander-Arnold e Kevin de Bruyne.

saka-posizionamento

Questa immagine mostra chiaramente le posizioni che Saka ha occupato nella passata stagione. Sta effettuando meno passaggi e tocchi nel gioco di costruzione, ma sta subendo più tocchi nell’ultimo terzo classificandolo nel 94esimo percentile di tutti i giocatori che giocano nei primi cinque campionati d’Europa mentre sta effettuando 8 carry progressivi per partita. Con grande precisione, la forza della parte inferiore del corpo e la capacità di allontanarsi dai marcatori mostrano chiaramente il segno del giocatore che sta subendo un’evoluzione.

ANCHE L’ARSENAL DIPENDE DA SAKA?

Incorpora da Getty Images

L’ascesa di Bukayo Saka a diventare uno dei migliori attaccanti del campionato significa anche che le squadre stanno dedicando più tempo e risorse per prepararsi alla minaccia che rappresenta per le loro squadre. L’Arsenal ha bisogno di rafforzare il suo attacco portando giocatori della qualità di Saka. Attualmente subisce falli due volte a partita, mentre giocatori come Mohammed Salah che gioca in una squadra del Liverpool subiscono meno falli (0,7 volte a partita). Portare giocatori come Gabriel Jesus, che attualmente è fortemente legato al trasferimento all’Emirates Stadium, aiuterà Saka a sbarazzarsi dei marcatori, consentendogli più spazio per operare.

Inoltre, l’Internazionale inglese deve mantenere il condizionamento che ha fatto fino ad ora e rimanere libero da infortuni. Ogni stagione giocherà più di 50 partite e un grave infortunio intaccherà le aspirazioni che l’Arsenal ha per il futuro.

Detto questo, potrebbe esserci una stagione in cui Saka non si comporta bene, ma si spera che i fedeli dei Gunners rimarranno pazienti e gli permetteranno di svilupparsi. Dobbiamo solo immaginare che se Saka non è attualmente nel fiore degli anni, cosa farà quando lo raggiungerà. Solo il cielo è il limite per questo grande giovane!








.

Leave a Comment