Esclusiva Calum Chambers: il difensore dell’Aston Villa parla delle ambizioni europee, Philippe Coutinho e la partenza dell’Arsenal | Notizie di calcio

L’acquisto, la vendita, l’offerta, la negoziazione, la corsa per essere i primi a dare la notizia: la finestra di mercato è diventata un settore a sé stante, separato dagli eventi sul campo di calcio.

Ma anche se non sono contrari a stuzzicare i propri tifosi con un potenziale nuovo arrivo – l’arrivo di Philippe Coutinho dal Barcellona è stato anticipato per diversi giorni prima di essere finalmente confermato – l’Aston Villa è uno dei pochi club che rimane in grado di tirare in alto- il profilo si trasferisce lontano da occhi indiscreti.

L’acquisto di Danny Ings dal Southampton la scorsa estate è uscito dal nulla, così come il trasferimento di Calum Chambers dall’Arsenal a gennaio. Il difensore era ai margini dell’Emirates e ammette di sapere che era giunto il momento, a soli sei mesi di contratto dalla fine, per trovare una nuova sfida. Ma anche lui riconosce la velocità con cui Villa si è mossa per assicurarsi la sua firma.

Domenica 22 maggio ore 14:30

Inizio alle 16:00


“Si è mosso abbastanza rapidamente”, dice Chambers Sky Sport in un’intervista esclusiva “Ero a quel punto della mia carriera in cui non avevo una possibilità all’Arsenal e mi sentivo come se dovessi andare avanti e ricominciare da capo.

“Poi a gennaio si è presentata l’occasione di venire a Villa e appena l’ho saputo mi ricordo di aver pensato: ‘Wow, che opportunità di venire in un club come questo’. Avevo bisogno di una nuova sfida, qualcosa di fresco. Questo era perfetto Ad essere onesti, è stato un gioco da ragazzi. Non appena l’ho sentito, ho pensato: ‘Sì, facciamolo, facciamolo’.

La necessità di Chambers di passare dall’Arsenal era ovvia – ha giocato solo due volte nella prima metà della stagione di Premier League – e la sua decisione di trasferirsi a Villa è stata confermata, con otto presenze in campionato alle spalle e presenze regolari nel suo centro preferito .-ruolo di ritorno

Parlando con Sky Sport All’inizio di questa settimana, il boss del Villa Steven Gerrard ha rivelato che Chambers e i suoi compagni arrivati ​​a gennaio – Coutinho, Lucas Digne e Robin Olsen – erano tutti presi di mira perché “abituati alla responsabilità di vincere” dopo aver trascorso del tempo in alcuni dei più grandi club d’Europa.

È una responsabilità che Chambers – un giocatore dell’Arsenal da quasi otto anni – abbraccia, dicendo: “Mi è stato in qualche modo inculcato che ogni partita è un gioco da vincere, quindi non puoi accontentarti. disegnare o perdi una partita, sei sempre deluso e solo ora è diventato parte di me.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: gli highlights del pareggio di Burnley contro l’Aston Villa in Premier League

“Penso che solo avere quel tipo di cultura e quella mentalità vincente tutto il tempo andrà solo a beneficio della squadra ed è qualcosa che cerchiamo di portare: avere quella spinta, ogni giorno che vogliono migliorare te stesso. Ci sono un sacco di ragazzi qui .comunque chi lo fa ogni giorno, ma è solo ottenere quanti più giocatori possibile”.

Gerrard è stato aperto sul suo desiderio di migliorare la squadra che ha ereditato quando ha sostituito Dean Smith a novembre, suggerendo anche che alcuni dei suoi giocatori sono stati “sotto processo” in vista di quella che potrebbe essere un’estate impegnativa a Villa Park.

Solo il Newcastle, recentemente uscito dall’acquisizione sostenuta dall’Arabia Saudita, è stato più attivo tra i club della Premier League rispetto al Villa nel mercato di gennaio, ma Chambers dice che lui e i suoi compagni di squadra devono accettare la sfida di giocare per i loro posti se vogliono trasferirsi l’attaccante del club.

“Devi sapere che in un club come questo, con l’ambizione che ha il club, ci saranno sempre persone che entrano, saranno sempre persone che cercheranno di acquistare per rafforzare la squadra”, ha detto Chambers . . Per me è normale ed è quello a cui sono stato abituato in tutta la mia carriera all’Arsenal.

“Penso che la competizione per i posti sia salutare. Penso che se ti senti a tuo agio sapendo che inizierai ogni partita, puoi abbassare i tuoi standard, quindi sapere che c’è concorrenza, ti tiene in punta di piedi e mantiene alti i tuoi livelli di prestazione . .

“Per essere una buona squadra devi avere tutti al massimo livello di prestazioni ogni singola partita, quindi credo che avere molti giocatori di qualità e opzioni sia salutare”.

Il desiderio di Gerrard di continuare a migliorare la sua rosa è legato alla loro posizione in campionato. Sebbene fossero in pericolo di retrocessione quando l’ex capitano dell’Inghilterra è arrivato dai Rangers, non è soddisfatto del fatto che Villa sia entrata nell’ultimo fine settimana della stagione di Premier League al 14esimo posto dopo un pareggio casalingo per 1-1 contro il Burnley giovedì.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Steven Gerrard dice di non aver visto abbastanza dalla sua squadra per ottenere la vittoria nel pareggio per 1-1 contro Burnley

Chambers non ha dubbi sul fatto che Gerrard abbia ragione ad essere scontento del piazzamento in campionato – “sicuramente” risponde immediatamente – e non è timido nel rivelare le alte ambizioni di Villa per la prossima stagione.

“Vogliamo tutti il ​​calcio europeo”, spiega. “So che il club lo fa e siamo molto ambiziosi. Penso che sia l’obiettivo che dobbiamo porci. Quello che accadrà la prossima stagione, non posso prevederlo, ma sarà il nostro obiettivo.

“Dobbiamo puntare in alto e penso che tutti dobbiamo crederci. Penso che sarebbe un buon punto di partenza per la prossima stagione con l’ambizione di competere per un posto lì e poi vedere come va la stagione”.

Dato che Gerrard desiderava ingaggiare Chambers per via della sua esperienza ai massimi livelli, non sorprende che il 27enne abbia già una vasta esperienza nel giocare in Champions League, così come Coutinho, che ha vinto la competizione con il Bayern Monaco nel 2020.

Il regista brasiliano è stato senza dubbio un colpo di stato per Villa e ha immediatamente catturato l’immaginazione dei tifosi di Villa con un esordio da gol in casa contro il Manchester United. Coutinho ha accumulato altri tre gol, oltre a un’abilità sfacciata che ha ingannato Trent Alexander-Arnold contro il Liverpool all’inizio di questo mese e ha ricordato ai fan inglesi il talento che possiede ancora nonostante un periodo difficile al Barcellona.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

L’Aston Villa Philippe Coutinho ha mostrato alcune abilità oltraggiose per lanciare la palla sul difensore del Liverpool Trent Alexander-Arnold, lasciando Jamie Carragher impressionato nell’area telecronaca

Ma non è solo la qualità in campo di Coutinho che aiuterà a guidare Villa verso l’Europa, secondo Chambers. “È di classe. La cosa che mi piace di più di Phil sono le cose che in realtà non vedi. È un gran lavoratore. Ogni giorno è in palestra a cercare di migliorare se stesso, la sua forza, la sua velocità.

“Tutti lo vedono in campo ed è di livello mondiale. Ha quella acutezza che ho visto solo in poche persone nella mia carriera, ma è tutta la roba fuori dal campo che lo rende così bravo.

“È così umile, lavora sodo e penso che siano quei tipi di giocatori che motivano tutti gli altri. Vederlo con la qualità che ha in campo, ma anche il lavoro che ci mette, motiva tutti gli altri e si vede “Tutti per arrivare a quel livello, devi fare tutto dentro e fuori dal campo”.

Coutinho è partito in panchina giovedì per la visita di Burnley, forse pensando alla trasferta dell’ultima giornata al Manchester City. Villa sa che un pareggio o una vittoria all’Etihad Stadium, combinata con una vittoria in casa del Liverpool contro i Wolves, vedrà l’ex squadra di Coutinho e Gerrard rivendicare il titolo di Premier League.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Steven Gerrard afferma che la sua motivazione è che l’Aston Villa guadagni tre punti contro il Manchester City e non sarà influenzato dal ruolo del Liverpool nella corsa al titolo

Villa non può finire al di sopra del 10° e non al di sotto del 14°, ma Chambers afferma che la prospettiva di giocare un ruolo determinante nella corsa al titolo non potrebbe essere più lontana dalle loro menti, spiegando: “Penso che la nostra mentalità sia che vogliamo andare lì e vincere per noi e per i nostri tifosi Se andiamo a prendere tre punti lì può cambiare la nostra posizione in classifica.

“Qualunque cosa accada nella corsa al titolo succede. Non siamo concentrati su quello. Vogliamo andare lì, dare ai nostri fan qualcosa per tifare e provare a fare una buona prestazione. Non è un posto facile dove andare, lo sappiamo tutti. “questo, ma andremo lì e daremo tutto ciò che abbiamo, per dare ai nostri fan qualcosa per cui rallegrarsi”.

Se Chambers e i suoi compagni di squadra riusciranno a mantenere la loro promessa di spingere per l’Europa la prossima stagione, i fan del Villa potrebbero avere molto di più da tifare in un futuro non troppo lontano.

Leave a Comment