Europa League: Man United, Arsenal e 10 wonderkids sperano di stupire

La fase a gironi di Europa League prende il via giovedì sera con la partecipazione di molte squadre continentali di spicco.

Arsenal e Manchester United stanno battendo la bandiera della Premier League e iniziano la competizione da favoriti per arrivare fino in fondo e alzare il trofeo a Budapest il 31 maggio.

Ma saranno sfidati da Roma, Lazio, Monaco, Real Sociedad, Real Betis e da chi scenderà dalla Champions League dopo la fase a gironi.

L’Eintracht Frankfurt ha vinto la scorsa stagione la UEFA Europa League, battendo i Rangers ai rigori

Con i calendari delle partite sempre più intensi, l’Europa League è diventata un banco di prova per i giovani talenti, che possono ottenere minuti importanti in campo per dimostrare cosa possono fare mentre i dirigenti fanno riposare i giocatori chiave.

Diamo un’occhiata a 10 giovani che sperano di utilizzare l’Europa League di questa stagione come trampolino di lancio nella loro carriera.

ALEJANDRO GARNACHO

18, Manchester United, esterno

Garnacho è senza dubbio il talento più eccitante emerso dall’accademia del Manchester United negli ultimi anni.

Ciò è stato dimostrato quando Ralf Rangnick ha consegnato all’esterno argentino il suo debutto in Premier League verso la fine della scorsa stagione, un paio di settimane prima di segnare due volte in finale per vincere la FA Youth Cup dello United.

Alejandro Garnacho è uno dei talenti più eccitanti emersi dal Man United negli ultimi tempi

Alejandro Garnacho è uno dei talenti più eccitanti emersi dal Man United negli ultimi tempi

Lo United non è a corto di giocatori larghi e abili, ma Garnacho spera che Erik ten Hag decida di far riposare artisti del calibro di Antony e Anthony Elanga in alcune partite europee per dargli più tempo di gioco.

Questo è un ragazzo che è già stato invitato ad allenarsi con Lionel Messi e compagni nella rosa maggiore dell’Argentina e sembra una questione di tempo prima che faccia il suo debutto per loro.

Dopo che lo United è stato accoppiato con la Real Sociedad, lo sceriffo Tiraspol della Moldova e Omonia Nicosia di Cipro nel loro girone Europa, Garnacho avrà sicuramente più possibilità di mostrare ai tifosi dello United cosa può fare.

MARQUINHO

19, Arsenal, attaccante/ala

I Gunners hanno deciso di non includere troppi giovani nella loro rosa di Europa League, ma l’adolescente brasiliano Marquinhos è presente mentre affronta un gruppo composto da Zurigo, PSV Eindhoven e Bodo/Glimt.

È stato ingaggiato dal San Paolo durante l’estate, essendo emerso come uno dei talenti più eccitanti del campionato brasiliano.

Il giovane attaccante brasiliano dell'Arsenal, Marquinhos, festeggia un gol per la sua squadra under 21

Il giovane attaccante brasiliano dell’Arsenal, Marquinhos, festeggia un gol per la sua squadra under 21

Il boss dell’Arsenal Mikel Arteta ha preso la decisione di non mandare Marquinhos in prestito e ciò potrebbe potenzialmente portare a opportunità in Europa League.

Nel frattempo, l’adolescente ha iniziato la sua vita nell’Under 21 segnando tre gol in due partite contro Manchester United e West Ham.

Marquinhos è stato anche l’unico giocatore con sede in Europa selezionato per l’ultima rosa under 20 del Brasile, suggerendo che un brillante futuro attende sia il club che la nazione.

LUCA ROMERO

17, Lazio, attaccante

La Lazio è stata titolare di Europa League nelle ultime stagioni senza intaccare troppo le ultime fasi della competizione.

Maurizio Sarri ha vinto il trofeo con il Chelsea nel 2019 e punterà a un’altra corsa profonda supponendo che abbiano navigato in un gruppo contenente Feyenoord, Midtjylland e Sturm Graz.

Luka Romero, 17 anni, è tra i giovani talenti che Sarri ha inserito nella rosa di Europa. È nato in Messico prima di trasferirsi in Spagna all’età di tre anni, ma rappresenta l’Argentina a livello giovanile grazie ai suoi genitori.

Il nazionale giovanile argentino Luka Romero spera in occasioni in Europa League

Il nazionale giovanile argentino Luka Romero spera in occasioni in Europa League

Trasferitosi nella capitale italiana dal club spagnolo del Maiorca, è diventato il giocatore più giovane in assoluto della Lazio a 16 anni, nove mesi e 10 giorni quando ha esordito nella prima giornata contro lo Spezia.

Romero ha collezionato nove presenze in tutta la scorsa stagione e se Sarri dovesse dare la priorità al raggiungimento dei primi quattro posti e alla qualificazione alla Champions League in campionato – hanno eliminato di un solo punto a maggio – la rotazione della rosa potrebbe perdere le occasioni di Romero per mostrare i suoi talenti creativi in ​​Europa.

VANDERSON

21, Monaco, terzino destro

Il Monaco è stato più abituato alla Champions League nelle ultime stagioni, ma in questa stagione ha perso per affrontare la Stella Rossa Belgrado, il Ferencvaros e il Trabzonspor nel loro girone.

Il terzino destro brasiliano Vanderson ha sicuramente il potenziale per illuminare il torneo ed è pronto per grandi cose in futuro.

Il Monaco lo ha firmato dal Gremio con un contratto quinquennale a gennaio e non gli ci è voluto molto per inchiodare il suo posto e affermarsi come uno dei migliori terzini destri della Ligue 1.

È costato al Monaco solo £ 9,9 milioni e questo potrebbe rivelarsi un affare eccezionale: Manchester United e Barcellona sono già stati collegati a mosse per lui e immagini che la commissione di trasferimento sarà notevolmente superiore.

Il terzino destro brasiliano del Monaco Vanderson in azione durante le qualificazioni alla Champions League

Il terzino destro brasiliano del Monaco Vanderson in azione durante le qualificazioni alla Champions League

LUIZ HENRIQUE

21, Real Betis, attaccante

Il flusso naturale di talenti dal Brasile ai principali campionati europei è chiaramente vivo e vegeto perché anche il Real Betis ne ha firmato uno durante l’estate.

I club spagnoli hanno tradizionalmente avuto molto successo nella competizione secondaria del continente e il Real Betis vorrà continuare quella tradizione dopo essere arrivato quinto nella LaLiga della scorsa stagione.

Luiz Henrique, 21 anni, è un attaccante che il Betis ha firmato dal Fluminense per circa 7 milioni di sterline all’inizio di questa estate.

Ha esordito nella vittoria sull’Osasuna e poi ha giocato contro il Real Madrid quando Manuel Pellegrini lo ha avvicinato al calcio spagnolo.

Luiz Henrique, arrivato in estate al club spagnolo del Real Betis, affronta Vinicius Junior di Madrid

Luiz Henrique, arrivato in estate al club spagnolo del Real Betis, affronta Vinicius Junior di Madrid

Henrique ha detto della sua nuova squadra: ‘Giocano con velocità, dribbling e buoni passaggi. Penso di potermi adattare bene a questo.’

Anche se il suo gioco rimane un work in progress a causa della sua età, Henrique può sicuramente fare impressione in un gruppo composto da HJK Helsinki, Ludogorets e Roma.

LEGNO QUINTEN

21, Feyenoord,

Ci sono stati molti titoli su Jurrien Timber quest’estate dopo che Erik ten Hag ha cercato di portare con sé il difensore dell’Ajax al Manchester United.

Ciò non si è concretizzato, ma il fratello gemello di Jurrien, Quinten, ha fatto una mossa, lasciando Utrecht per unirsi al Feyenoord. È stata una cifra record ricevuta per Utrecht, di circa 6,7 ​​milioni di sterline.

Il 21enne gioca a centrocampo e, come Jurrien, è passato all’accademia al Feyenoord poi all’Ajax prima di trasferirsi altrove in Eredivisie.

Capace di interpretare una serie di ruoli in sala macchine, Timber ha iniziato finora tutte e cinque le partite di Eredivisie del Feyenoord in questa stagione, aprendo il suo conto gol contro Emmen.

Il club olandese si aspetta di passare dal proprio girone insieme alla Lazio e giovedì le due squadre si incontreranno a Roma.

Il nuovo Quinten Timber del Feyenoord circondato dai giocatori di Emmen il mese scorso

Il nuovo Quinten Timber del Feyenoord circondato dai giocatori di Emmen il mese scorso

TAKEFUSA KUBO

21, Real Sociedad, esterno

Il nazionale giapponese ha solo 21 anni ma ha già un curriculum straordinariamente ampio e ha appena iniziato una nuova sfida con la Real Sociedad, che fa parte del gruppo del Man United.

Il Barcellona ha notato il suo talento nel suo nativo Giappone ed è stato a La Masia durante la sua adolescenza fino a quando non è stato scoperto che il club spagnolo ha violato la politica della FIFA per aver firmato i minori di 18 anni.

È tornato a casa all’FC Tokyo ed è stato promosso nella loro prima squadra alla tenera età di 15 anni.

Nazionale giapponese Takefusa Kubo in azione contro il suo vecchio club Barcellona per la Real Sociedad

Nazionale giapponese Takefusa Kubo in azione contro il suo vecchio club Barcellona per la Real Sociedad

Ironia della sorte, data la sua storia passata, è stato ingaggiato dal Real Madrid nel 2019 dopo aver raggiunto la maggiore età, ma non ha mai giocato per loro.

Invece, Kubo è stato mandato in prestito per quattro periodi prima che il Real lo lasciasse finalmente andare alla Sociedad durante l’estate.

Spera di dare il via alla sua carriera e ha iniziato abbastanza bene segnando in casa del Cadice al suo debutto poche settimane fa.

XAVI SIMONI

19, PSV Eindhoven, attaccante

Che incredibile inizio Il talento olandese Simons ha fatto al PSV Eindhoven dopo essere tornato in patria dal Paris Saint-Germain durante l’estate.

Ha aperto il suo conto nell’alzare il sipario di Johan Cruijff Schaal contro l’Ajax, poi ha trovato la rete due volte in tre partite consecutive contro Go Ahead Eagles, Excelsior e Volendam.

L’unica delusione è stata l’uscita del PSV ai Rangers negli spareggi di Champions League, quando Simons è uscito dalla panchina solo all’intervallo, quando forse Ruud van Nistelrooy avrebbe dovuto essere titolare.

Xavi Simons ha fatto un sensazionale inizio di vita al PSV Eindhoven dopo aver firmato dal PSG

Xavi Simons ha fatto un sensazionale inizio di vita al PSV Eindhoven dopo aver firmato dal PSG

Quella sconfitta li ha fatti precipitare in Europa League e si sono ritrovati nel girone dell’Arsenal.

I Gunners dovranno tenere d’occhio Simons quando si incontreranno. Non è successo per lui al PSG, ma la sua partenza elettrica per il PSV ha confermato che è un grande talento.

ROGER FERNANDES

16, Braga, esterno

È certamente molto raro trovare un 16enne nella lista dei convocati per una competizione europea, ma il Braga ha scelto Roger Fernandes, un’ala adolescente della Guinea-Bissau.

L’allenatore del Braga la scorsa stagione Carlos Carvalhal aveva una tale fiducia in Fernandes che lo ha giocato in una partita di coppa contro Moitense a 15 anni.

La cosa più notevole è la forza mentale che ha mostrato il giovane perché ha perso il padre poco prima della partita e non ha potuto tornare in Guinea-Bissau per il funerale a causa delle restrizioni del Covid.

Dopo aver segnato nella partita, è corso da Carvalhal e lo ha abbracciato come ringraziamento per tutto il supporto.

Molte più opportunità si sono presentate nella squadra del Braga e con il tempo molto a suo fianco, dovrebbero essercene di più in questa stagione.

Il Braga ha raggiunto i quarti di finale nell’ultima stagione ed è stato sorteggiato in un girone con Malmo, Union Berlin e Union Saint-Gilloise.

JEREMY DOKU

20, Rennes, esterno

Devi essere agile quando anche Kylian Mbappe è entusiasta di quanto sei veloce.

“In cinque anni da professionista, non ho mai visto qualcuno da titolare dimostrare così tanto potere”, ha detto Mbappé alla rivista France Football l’anno scorso.

Il nazionale belga Doku è sicuramente veloce, anche se è soggetto a infortuni e questo lo ha trattenuto durante la sua seconda stagione con il Rennes.

Jeremy Doku (a destra) del Rennes abbatte l'ala durante una recente partita di campionato con il Lens

Jeremy Doku (a destra) del Rennes abbatte l’ala durante una recente partita di campionato con il Lens

Ma ha mostrato abbastanza classe per iniziare i quarti di finale di Euro 2020 del Belgio contro l’Italia e avrà intenzione di terrorizzare alcune difese nell’Europa League di questa stagione.

Il Rennes ha sorpreso alcuni la scorsa stagione al quarto posto in Ligue 1, guadagnandosi un percorso diretto nella fase a gironi di Europa League.

Dovrebbero superare un girone composto anche da AEK Larnaca, Fenerbahce e Dynamo Kyiv.

.

Leave a Comment