Gary Neville bolla Erling Haaland come ingiusto e paragona l’attaccante del Man City al cattivo di James Bond | Notizie di calcio

Nell’ultimo podcast di Gary Neville, l’esperto di Sky Sports discute il motivo per cui Erling Haaland licenzierà il Manchester City al titolo e cosa verrà dopo per Leicester e VAR dopo weekend difficili.

Haaland è semplicemente ingiusto: è come un cattivo di Bond

Ci sono cose che accadono in questa stagione che non sono lisce, ma prevedo che il Manchester City vincerà questo campionato e potrebbero vincerlo comodamente.

Erling Haaland è… sembra un po’ ingiusto. Ricordo quando guardavo i film di James Bond quando ero più giovane e c’era il personaggio Lo squalo, che era alto circa 7 piedi e 2 pollici. Solitamente prendeva in braccio le persone e le buttava a terra, ed è un po’ così quando guardi Haaland contro forti difensori centrali. Pensi, ‘wow, è semplicemente ingiocabile – come fai ad affrontarlo nella scatola?’.

L’unica cosa che direi è che la carriera di Haaland al City probabilmente prolungherà la sua carriera complessiva, perché è solo lì. Il modo in cui gioca il Manchester City, con quel possesso che mantiene, non lo vedi mai allungare le squadre, a parte quando ne portano una o due davanti.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Haaland mette via un cross di Kevin De Bruyne per portare il City in vantaggio sull’Aston Villa.

Devo solo dire che sono estremamente impressionato da lui. È la prima volta che ingaggiamo quello che credo sia uno dei primi due o tre giocatori al mondo per il futuro. Di solito, quei giocatori vanno al Paris Saint-Germain, al Real Madrid o al Barcellona. Cristiano Ronaldo, quando è diventato il miglior giocatore del mondo qui [at Manchester United] o forse Thierry Henry all’Arsenal, non hanno firmato come potenziali clienti per essere il miglior giocatore del mondo, sono semplicemente diventati così quando erano qui.

Ma questo giocatore – prevedi pienamente che andrà avanti e vincerà il Pallone d’Oro e sarà il miglior giocatore del mondo. È eccitante, non succedeva da un po’ di tempo in Premier League.

I giocatori del Man City festeggiano per prendere il comando
Immagine:
I giocatori del Man City festeggiano prendendo il comando grazie al gol di Haaland

Malacia incarna la ricostruzione di Man Utd

Complimenti a Erik ten Hag. L’allenatore deve prendersi il merito di quello che ha fatto in quella settimana tra Brentford e Liverpool perché pensavo che sarebbero stati battuti e difficili da riprendere. Fare quello che ha fatto tra Brentford e Liverpool e ottenere il risultato è stato qualcosa di speciale come una ripresa.

E poi via Super domenica, Penso che abbiano giocato contro un’ottima squadra dell’Arsenal. Devo dire che l’Arsenal ha mostrato uno spirito all’Old Trafford. Abbiamo coperto l’Arsenal per 10-12 anni e ne siamo usciti e siamo andati, “è una folla instabile, è un gruppo morbido”. Sono davvero un buon lato.

Arsenal e United non sono le due migliori squadre del campionato che hanno seguito quello che è successo loro negli ultimi anni, ma devo dire che sono molto più vicine a dove pensavo sarebbero state poche settimane fa.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: gli highlights della vittoria del Manchester United contro l’Arsenal in Premier League

Alcune persone diranno che è il manager. Alcune persone diranno che sono i cambiamenti che sono stati fatti riguardo all’esclusione di Cristiano Ronaldo e Harry Maguire. Sai qualcosa? Indicherò una piccola cosa che ho visto nella seconda metà della partita del Brentford ed è Tyrell Malacia. Qualcuno in campo con un po’ di personalità, lotta e spirito.

E per essere onesti con Lisandro Martinez che non era in campo in quel secondo tempo contro il Brentford perché sostituito. Ma contro il Liverpool c’è stata una certa tenacia e da quello, quello che vedi è che Diogo Dalot è molto più aggressivo. I centrocampisti sono un po’ più aggressivi. Ne basta uno solo per mostrare la leadership, non deve essere l’urlatore o il capitano.

Lisandro Martinez del Manchester United
Immagine:
Lisandro Martinez del Manchester United ha impressionato di nuovo contro l’Arsenal

Man United, due o tre settimane fa, pensavo fossero stati battuti. E ho detto che se non si fossero aggiunti a quella squadra dopo il Brentford, sarebbero finiti nella metà inferiore della classifica. Non finiranno nella metà inferiore della classifica ora, non vinceranno il campionato. Ma possono avere una stagione migliore di quanto tutti immaginassimo. Hanno dovuto spendere 230 milioni di sterline per arrivarci.

Il VAR ha avuto un fine settimana scioccante

Il VAR ha avuto un weekend molto, molto brutto e lo ha riportato in primo piano. Le persone che sono contrarie e pensano che distrugga l’etica del gioco, ora hanno ovviamente qualcosa su cui basarsi. Non andrà via, siamo molto chiari. Quello che dovranno fare è solo migliorare.

Dimentichiamo la quantità di volte in cui il VAR ha ragione con fuorigioco e altre decisioni in cui lo diamo per scontato. Ci saranno sempre quelli soggettivi per cui vengono gettati a lato del campo.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Il panel del Soccer Saturday è stato sconcertato da una serie di decisioni VAR in Premier League sabato

Ora abbiamo trasferito parte di quella pressione al VAR, quindi devo dire, in qualunque modo la si guardi, ora stiamo parlando se l’effettiva interruzione del gioco sia la ragione. Il fatto che dobbiamo guardarlo 20 volte è qualcosa che non piace ai fan. Sono un fan di un processo decisionale più accurato e sono un fan della tecnologia nello sport, tuttavia ciò di cui non sono un fan è dare ai fan un gioco che non gli piace molto.

Uno dei maggiori problemi è che gli arbitri del VAR sono seduti a distanza in uno studio a 250 miglia di distanza da soli, completamente distaccati dall’emozione del gioco e sono chiamati a prendere una decisione. Penso che sia davvero difficile. Quando sono andato a Stockley Park per vedere il VAR con Carra [Jamie Carragher] prima che venisse presentato e sto pensando: lo stadio sta rimbalzando, un arbitro sul campo ha una sensazione dell’atmosfera del gioco e poi vanno in questo studio molto freddo e igienizzato a 300 miglia di distanza e sta guardando dei replay?

Probabilmente un minuto sta bevendo una tazza di tè, quello dopo sta guardando la partita – sono sicuro che è più vigile di così – ma semplicemente non mi sembra giusto, questo è il momento con cui sto lottando un po’.

Penso che le cose stessero funzionando molto meglio, quindi è solo una battuta d’arresto questo fine settimana, ma è negativa perché c’è un grande rumore là fuori contro di essa e non andrà via, ma nemmeno il VAR – non lo scarteranno .

A volte è stato gestito meglio all’estero di quanto non sia stato fatto in questo paese. Dobbiamo migliorare, ma stiamo migliorando. Alcune delle prestazioni arbitrali che ho visto sono state assolutamente brillanti, tuttavia il VAR ha avuto un weekend scioccante. Li abbiamo tutti avuti.

Mi preoccupo per Rodgers e Leicester

Il manager del Leicester City Brendan Rodgers sulla linea laterale durante la sconfitta per 5-2 contro il Brighton
Immagine:
Il manager del Leicester City Brendan Rodgers sulla linea laterale durante la sconfitta per 5-2 contro il Brighton

Sono davvero preoccupato per Leicester. Devo dire che, all’inizio della stagione, quando Kasper Schmeichel è andato al Nizza, ho pensato “perché quello è stato sanzionato?”. Schmeichel non è solo un’ottima stoffa, ma immagini la presenza e l’impatto che avrebbe in quello spogliatoio e il conforto che darebbe a tutti.

Non puoi sostituirlo facilmente, semplicemente non puoi. Hanno già perso Harry Maguire, hanno perso N’Golo Kante, Riyad Mahrez, ma ho pensato che fosse una cosa strana da fare. Poi ovviamente se ne è andato anche Wesley Fofana, sarei preoccupato se fossi un tifoso del Leicester.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: gli highlights della vittoria del Brighton contro il Leicester in Premier League

Gira voce che il manager sia nei guai. Brendan Rodgers ha fatto un ottimo lavoro lì. Si aspettava che la finestra andasse meglio – penso che lo facessero tutti. Il Leicester è stato come il Brighton: quando hanno lasciato andare i giocatori, ne hanno portati altri. Ma guardi cosa sta succedendo lì adesso e io sono preoccupato per Brendan, e sono preoccupato per Leicester.

Sembrano in un po’ di guai e non sembra che sia proprio lì. Quando si demoralizza uno spogliatoio e uno staff tecnico con i giocatori che se ne vanno, è molto difficile recuperarli.

Leave a Comment