Il Marsiglia è stato il grande vincitore dell’ultima giornata sottosopra della Ligue 1 | Lega 1

CI ritici della Ligue 1 derideranno questa stagione come un’altra processione al titolo per il Paris Saint-Germain, i cui rivali non sono stati in grado di sostenere, o addirittura organizzare, una sfida per il primo posto. Tuttavia, l’ultimo fine settimana della stagione è stato un microcosmo quasi perfetto di quella che è stata una campagna emozionante su e giù per la classifica. Una serata d’azione mozzafiato sabato ha prodotto 37 gol segnati in tutta la Francia, di cui 10 nell’ultimo quarto d’ora quando sia i punti europei che la sicurezza sono passati di mano più volte.

Il focus della serata era sul Marsiglia, dove i padroni di casa – che lo scorso fine settimana erano sembrati pigri nella sconfitta contro il Rennes – rischiavano di uscire dalla contesa di Champions League grazie alla forma del Monaco. Il Marsiglia avrebbe bisogno di una vittoria e dell’aiuto del Lens per portare la squadra del Principato al secondo posto e alla qualificazione automatica, mentre ha bisogno di almeno un punto per rimanere sopra il Rennes a causa della differenza reti superiore dei bretoni.

Non sembrava un compito facile. Dimitri Payet e Bamba Dieng non erano disponibili per infortunio e William Saliba, che è stato una rivelazione per tutta la stagione, ha dovuto scontare una squalifica per una partita per un accumulo di ammonizioni. I padroni di casa si sono scrollati di dosso quelle potenziali battute d’arresto per battere lo Strasburgo – che aveva bisogno di una vittoria per arrivare quinto – 4-0. Boubacar Kamara – che ha completato il trasferimento all’Aston Villa – potrebbe potenzialmente essere raggiunto dalla porta d’uscita da Saliba quest’estate, e rimangono domande sul futuro di Jorge Sampaoli, ma arrivare secondo è un risultato impressionante dato che hanno avuto un’estenuante campagna europea e gareggiavano in campionato con Rennes e Nizza, che l’estate scorsa hanno investito molto.

Tuttavia, il Marsiglia è arrivato secondo a causa del pareggio dell’ultimo minuto concesso dal Monaco al Lens. Dopo nove vittorie consecutive, il Monaco è stato ancorato al sesto minuto di recupero da un gol di Ignatius Ganago, che lo ha portato al terzo posto. Il modo in cui la loro stagione è finita è stato crudele, ma la trasformazione di questa squadra sotto Philippe Clement è stata davvero eccezionale. Dopo un’uscita sconveniente dall’Europa League, ci sono state anche voci su un’uscita prematura per il belga, ma ha concluso la stagione alla grande, ottenendo il meglio dalla sua rosa e portandola ai playoff per la Champions League della prossima stagione, dove questo giovane La squadra vorrà una misura di vendetta dopo l’uscita sfortunata della scorsa stagione. Tenere Aurélien Tchouameni sarà difficile viste le sue straordinarie prestazioni in questa stagione, ma il Monaco spera di consolidare i suoi ultimi due mesi di gioco ad agosto.

Ignatius Ganago si allontana dopo il suo drammatico gol nel finale. Fotografia: François Lo Presti/AFP/Getty Images

Il Nizza ha tirato fuori lo shock della serata, eguagliando il Manchester City con la propria rimonta da 2-0 in meno. Andy Delort doveva essere un’aggiunta per il tendone Gli Aiglons dopo una brillante stagione con il Montpellier l’anno scorso, ma ha lottato a volte sotto Christophe Galtier, perdendo anche il suo posto a volte contro Kasper Dolberg. Ma da quando ha segnato il vincitore dalla panchina contro il PSG all’inizio di marzo, è andato in lacrime, segnando 10 gol in quell’arco di tempo per aiutare la sua squadra a rimanere nei posti europei nonostante alcune prestazioni difensive irregolari. Ha segnato la prima tripletta della sua carriera sabato quando il Nizza ha battuto il Reims 3-2, coronando quella che è stata una stagione frustrante con un posto nella Conference League del prossimo anno. Potrebbe non essere il traguardo che la gerarchia del club aveva sperato vista la spesa estiva, ma il buon risultato del Nizza in questa stagione dovrebbe essere una prova sufficiente per la continuità all’Allianz Riviera.

Mentre il Nizza stava lottando per vincere, un altro thriller si stava svolgendo a Lille quando il Rennes ha affrontato i campioni in carica, avendo bisogno di un punto per conquistare il quarto posto. Una doppietta di Timothy Weah aveva regalato ai padroni di casa un improbabile vantaggio nei minuti di recupero, prima che Serhou Guirassy pareggiasse al 93′, consentendo alla squadra di Bruno Génésio di migliorare il sesto posto dell’anno scorso.

Mentre la forma stridente del Monaco potrebbe aver negato ai bretoni un posto in Champions League, Génésio, vincitore del premio di allenatore dell’anno del campionato, fa giocare questa squadra a un calcio impressionante, nonostante i lunghi periodi di infortunio di Kamaldeen Sulemana e Jérémy Doku. Dato il sostegno finanziario della proprietà del club, il club non subirà alcuna pressione per la vendita e dovrebbe essere in grado di bilanciare più abilmente la sfida di combattere su due fronti la prossima stagione.

Infine, anche la battaglia per evitare il calo è sfavillante. Il Metz, al posto dei playoff per la retrocessione all’inizio del gioco, è stato battuto 5-0 dal PSG ed è caduto. St-Étienne erano i beneficiari. Il veterano Romain Hamouma, il giocatore più longevo del club, è uscito dalla panchina contro il Nantes e ha contribuito a recuperare un punto, che ha dato vita ai playoff retrocessione contro l’Auxerre.

Angers 2-0 Montpellier, Brest 2-4 Bordeaux, Clermont 1-2 Lyon, Lille 2-2 Rennes, Lorient 1-1 Troyes, Marseille 4-0 Strasbourg, Nantes 1-1 St Etienne, PSG 5-0 Metz, Lens 2-2 Monaco, Reims 2-3 Nice 

“,”credit”:””,”pillar”:2}”>

Guida veloce

Risultati Liga 1

Mostrare

Angers 2-0 Montpellier, Brest 2-4 Bordeaux, Clermont 1-2 Lione, Lille 2-2 Rennes, Lorient 1-1 Troyes, Marsiglia 4-0 Strasburgo, Nantes 1-1 St Etienne, PSG 5-0 Metz, Lens 2-2 Monaco, Reims 2-3 Nizza

Grazie per il tuo feedback.

Punti di discussione

Kylian Mbappé è stato il protagonista della serata a Parigi dopo il rinnovo del contratto, finendo con una tripletta per aggiudicarsi la scarpa d’oro del campionato. Ma una parola dovrebbe essere offerta per Ángel Di María. L’argentino ha giocato la sua ultima partita con il club dopo sette stagioni, avendo raramente attirato l’attenzione di compagni di squadra più decantati, ma la sua determinazione e versatilità lo hanno reso una parte importante di questa squadra. Lascia come assistente di tutti i tempi del club e, sebbene sia probabilmente il momento giusto per la sua partenza, la Ligue 1 è la migliore per aver ospitato la sua costanza e classe.

Kylian Mbappé ha vinto la scarpa d'oro.
Kylian Mbappé ha concluso la stagione con lo stivale d’oro. Fotografia: John Berry/Getty Images

L’Angers ha chiuso la stagione con una vittoria per 2-0 sul Montpellier. La zattera di veterani in partenza di Angers dovrebbe ricevere i loro plausi. Thomas Mangani, Ismaël Traoré e Romain Thomas hanno giocato ciascuno più di 200 partite nella massima serie per la squadra, che è riuscita a evitare comodamente la retrocessione in ogni stagione da quando è stata promossa. Le cose sotto il nuovo allenatore Gérald Baticle non sono andate affatto bene in questa stagione, ma la loro influenza calmante ha aiutato la squadra a superare il proprio peso con infallibile coerenza, un’impresa non da poco in una stagione in cui squadre molto più sbandate hanno lottato contro il calo.

Infine, mentre questa è stata una stagione piuttosto frustrante per il Lione, data la loro forma irregolare in campionato, il riscatto di Moussa Dembélé nel 2022 è stato eccezionale. Dopo uno sfortunato periodo in prestito all’Atlético Madrid lo scorso anno, in autunno ha saltato due mesi per una frattura a una gamba e all’inizio dell’anno aveva segnato solo quattro gol. Tuttavia, da gennaio, è in fiamme. Il suo gol contro il Clermont sabato è stato il suo 17esimo in campionato in quel periodo: solo Mbappé ha fatto meglio nei principali campionati europei. Il Lione dovrà essere impegnato quest’estate se spera di tornare in lizza per il calcio europeo, ma l’attaccante, che ultimamente ha anche indossato la fascia da capitano, sembra un giocatore su cui costruire.

Questo è un articolo di Get French Football News
Seguire Eric Devin e GFFNN su Twitter

Leave a Comment