Il Milan va a pari merito con il Napoli al vertice della Serie A quando l’Inter vince per rimanere in contatto – Riepilogo europeo | Notizie di calcio

Zlatan Ibrahimovic e Franck Kessie hanno regalato all’AC Milan una vittoria per 2-1 contro la Roma in 10 uomini, infliggendo la prima sconfitta casalinga in assoluto a Jose Mourinho in Serie A e mantenendosi alla pari con la capolista Napoli.

La vittoria prolunga l’ottimo avvio del Milan in Serie A e mantiene i rossoneri a pari punti con il Napoli, ancora in vantaggio per differenza reti dopo la vittoria per 1-0 sui rivali locali Salernitana.

Ibrahimovic ha segnato a metà del primo tempo con una potente punizione attraverso il muro della Roma per il suo 400esimo gol in carriera in campionato.

Pochi istanti dopo, l’attaccante svedese ha quasi segnato un altro gol, ma è stato condannato in fuorigioco dopo che Rafael Leao ha segnato un colpo per rientrare a casa.

Ibrahimovic è stato vittima di un fallo all’interno dell’area della Roma di Roger Ibanez, permettendo a Kessie di segnare dal dischetto poco prima dell’ora.

Il Milan ha poi chiuso in 10 uomini dopo che Theo Hernandez ha preso il secondo cartellino giallo, che lo terrà fuori dal derby del prossimo fine settimana con l’Inter.

Stephan El Shaarawy ne ha tirato uno per la Roma nei tempi di recupero, ma non è bastato.

Napoli ha lottato per trovare l’obiettivo in una vittoria di misura Salernitanache sono nella massima serie per la prima volta in oltre due decenni.

Piotr Zielinski segna all’ora dopo un colpo di testa di Andrea Petagna che rimbalza sulla traversa.

Al Napoli mancava l’attaccante di spicco Victor Osimhen, fuori per un problema muscolare, e il capitano Lorenzo Insigne è stato trattenuto in panchina per un’apparente decisione tattica.

Il Napoli ha vinto 10 delle prime 11 partite per la seconda volta nella storia, dopo averlo fatto in precedenza nel 2017-18.

Joaquin Correa ha segnato una doppietta Inter Milan colpo Udinese 2-0 quando i campioni in carica si sono assicurati di non rimanere più indietro in classifica.

Entrambi i gol di Correa sono arrivati ​​nel secondo tempo in un arco di otto minuti quando l’Inter ha assicurato che il distacco di sette punti dai primi due non fosse esteso oltre i sette punti.

L’Inter ha dominato fin dall’inizio a San Siro, con Nicol Barella che ha realizzato sette tentativi nel primo tempo e il giocatore nerazzurro sembrava determinato a segnare.

Ma è proprio Correa a portare l’Inter in vantaggio all’ora. Una finta di Ivan Periic permette a Correa di infilare un passaggio di Alessandro Bastoni, prima di scavalcare un difensore e sparare nell’angolino in basso a sinistra.

L’Inter sfiora il raddoppio sette minuti dopo, ma l’Udinese Corte Marco Silvestri nega a bruciapelo a Edin Deko, con Walace che riesce a bloccare il tentativo successivo di Denzel Dumfries.

I nerazzurri ottengono il secondo momento più tardi e ancora Correa, questa volta con un tiro nell’angolo in alto a sinistra dopo che Dumfries gli aveva respinto la palla al limite dell’area.

Immagine:
Joaquin Correa ha segnato il secondo gol dell’Inter, ottenendo due vittorie consecutive

L’Udinese ha avuto un gol nel finale di Gerard Deulofeu escluso per fuorigioco nell’accumulo e quindi rimane quattro punti sopra la zona retrocessione.

Altrove domenica, l’attaccante irriducibile Duan Vlahovic potrebbe essersi reso caro quello della Fiorentina di nuovo i fan dopo aver segnato una tripletta per aiutare la sua squadra a battere Spezia 3-0.

Vlahovic ha trasformato un rigore allo scadere del primo tempo dopo un fallo di mano dell’attaccante dello Spezia Emanuel Gyasi e ne ha aggiunti due nell’intervallo portando il suo bottino a nove in questa Serie A in questa stagione.

Il 21enne ha recentemente rifiutato un nuovo contratto, con grande ira dei tifosi della Fiorentina, che lo hanno insultato dopo le ultime partite. Il suo attuale contratto scade nel 2023, ma il club non ha escluso che lasci a gennaio.

La Fiorentina si è portata a meno di un punto dalla Roma quarta, mentre lo Spezia è scivolato in zona retrocessione dopo che il Genoa è passato sopra di loro per differenza reti grazie al pareggio a reti inviolate in casa contro i compagni in difficoltà del Venezia.

E infine, due gol in ritardo visti Empoli venire da dietro per vincere 2-1 a Sassuolo.

La Liga: la Sociedad resta in testa, l’Atletico finisce una striscia senza vittorie

Nella Liga, Real Sociedad ha mantenuto un leggero vantaggio di un punto in cima alla classifica nonostante un ritardo Atletico Bilbao equalizzatore.

La Sociedad è passata in vantaggio al 58′ dal dischetto con Alexander Isak e sembrava essere in corsa per tutti e tre i punti.

Tuttavia, nonostante un cartellino rosso per Inigo Martinez, Iker Muniain ha segnato il pareggio nel primo minuto di recupero alla fine della partita, quando il Bilbao ha concluso la partita in 10 uomini.

Joao Felix ha segnato il suo primo gol stagionale nella Liga nella vittoria per 3-0 dell'Atletico
Immagine:
Joao Felix ha segnato il suo primo gol stagionale nella Liga nella vittoria per 3-0 dell’Atletico

Atletico Madrid porre fine alla loro serie di vittorie consecutive battendo comodamente Vero Betis 3-0 per saltare al quarto posto nella Liga.

L’Atletico è entrato in campo grazie ai gol di Yannick Carrasco e Joao Felix e un autogol del difensore del Betis German Pezzella. È stata la prima vittoria del club in tre partite, dopo i pareggi consecutivi contro Levante e Real Sociedad in campionato e una sconfitta contro il Liverpool in Champions League.

La vittoria ha spostato l’Atletico a due punti dalla capolista Real Madrid, Siviglia e Real Sociedad. Madrid e Siviglia hanno vinto le loro partite sabato, mentre la Sociedad ospiterà l’Athletic Bilbao nel derby dei Paesi Baschi nella partita finale di domenica.

Bundesliga: il Monchengladbach si scrolla di dosso il lato spauracchio

Assane Plea ha segnato il primo gol del Borussia Monchengladbach per aiutare a porre fine al loro Bochum hoodoo
Immagine:
Assane Plea ha segnato il primo gol del Borussia Monchengladbach per aiutare a porre fine al loro Bochum hoodoo

Borussia Mönchengladbach finalmente battere Bochum al 16° tentativo con vittoria per 2-1 sugli ospiti promossi.

I gol nel primo tempo di Alassane Plea e Jonas Hofmann sono stati sufficienti per la prima vittoria del Gladbach sul Bochum nella massima serie tedesca dalla vittoria per 2-1 nel settembre 1997, anche se la squadra di casa è stata costretta a resistere.

Danny Blum ha segnato la consolazione di Bochum con un calcio di punizione brillante all’86’ e gli ospiti hanno spinto forte per il pareggio nel finale. Yann Sommer ha realizzato una buona parata nei minuti di recupero quando il Gladbach ha ottenuto la quarta vittoria in campionato della stagione.

Marcus Thuram pensava di aver segnato il terzo gol della squadra di casa per sigillare la vittoria dopo il gol di Blum, ma il tiro dell’attaccante francese è stato cancellato per fuorigioco.

I club si sono incontrati l’ultima volta nel 2011, quando il Gladbach ha negato la promozione al Bochum negli spareggi retrocessione / promozione a doppia gara. Il Bochum ha dovuto aspettare fino alla scorsa stagione prima di guadagnare la promozione direttamente come campione di seconda divisione.

Augusta ha rivendicato una tanto necessaria vittoria in Bundesliga contro Stoccarda con gol da risparmiare all’inizio della giornata, vincendo 4-1 per alleviare la pressione sull’allenatore Markus Weinzierl.

La squadra di Weinzierl ha prodotto la sua migliore prestazione della stagione in rimonta dopo il gol iniziale di Chris Fuhrich per lo Stoccarda quando l’Augsburg ha finalmente ottenuto una seconda vittoria in campionato in 10 partite.

Fuhrich ha segnato al settimo minuto quando gli ospiti sono stati premiati per aver iniziato meglio, ma Reece Oxford ha pareggiato con un colpo di testa da angolo dopo mezz’ora.

Jeffrey Gouweleeuw ha segnato dopo un altro corner poco dopo l’intervallo, prima che Florian Niederlechner e Alfred Finnbogason segnassero altri gol nel finale.

L’Augsburg rimane in zona retrocessione, un punto dietro lo Stoccarda che ha subito la quarta sconfitta stagionale.

Ligue 1: Il Nizza va secondo dopo la vittoria in rimonta sull’Angers

Bello è salito al secondo posto nel campionato francese con un’altra vittoria in rimonta quando Andy Delort ha segnato due gol in una vittoria per 2-1 su rabbia la domenica

L’esterno dell’Angers Sofiane Boufal aveva aperto le marcature dal dischetto al 29′ dopo che Youcef Atal lo aveva inciampato dentro l’area.

Ma Delort pareggia con un tiro deviato al 57′, prima di sbattere a casa un tiro al volo dal limite dell’area nei tempi di recupero. L’attaccante del Nizza avrebbe potuto fare una tripletta, ma il suo precedente colpo di testa al 23′ colpisce il palo.

Il portiere dell’Angers Paul Bernardoni ha ripetutamente frustrato gli ospiti dopo aver ribaltato sulla traversa un tiro dalla distanza di Amine Gouiris al 69′, prima di parare un tiro rasoterra dell’attaccante del Nizza al 72′.

Una squadra di Nizza sotto forza è entrata in gioco mancando Justin Kluivert, Calvin Stengs, Evann Guessand e Robson Bambu per infortunio, così come Kasper Dolberg per motivi personali.

Il Nizza ha superato uno svantaggio ancora più grande per 2-0 battendo il Lione per 3-2 il fine settimana precedente e la vittoria porta il club a otto punti dalla capolista Paris Saint-Germain in vista delle partite di domenica.

Leave a Comment