Il più giovane esordiente in Premier League di ogni club e cosa gli è successo…

Ispirati dall’interpretazione dell’Arsenal nel ruolo di un ragazzino al Brentford, abbiamo dato un’occhiata al giocatore più giovane della Premier League di ogni club, con molte ammonizioni per Ethan Nwaneri.

Arsenale: Ethan Nwaneri
15 anni, 5 mesi, 28 giorni
Esordio: Brentford – Arsenal 0-3, 28 settembre 2022
Il ragazzo che ha spinto questa caratteristica ha fatto il suo debutto con l’Arsenal dalla panchina la scorsa settimana. Non tutti sono impressionati.

Aston Villa: Rusian Hepburn-Murphy
16 anni, 6 mesi, 14 giorni
Esordio: Sunderland 0-4 Villa, 14 marzo 2015
Hepburn-Murphy, un centravanti nato in Giamaica, ha debuttato da Tim Sherwood e ha fatto altre 16 apparizioni in prima squadra tra prestiti a Cambridge, Tranmere e Derby. Si è poi trasferito a Pafos a Cipro prima di tornare in Inghilterra a Swindon in estate.

Bournemouth: Owen Bevan
18 anni, 10 mesi, 1 giorno
Esordio: Liverpool 9-0 Bournemouth, 27 agosto 2022
Il difensore centrale, che è stato un Cherry da quando aveva nove anni, è stato lanciato nel profondo di Anfield prima di essere mandato in prestito a Yeovil nella League Two.

Brighton: Evan Ferguson
17 anni, 4 mesi
Esordio: Brighton 0-3 Burnley, 19 febbraio 2022
L’attaccante della Repubblica d’Irlanda Under 21 ha esordito nella massima serie poco più di un anno dopo essere arrivato al Brighton dai Bohemians. Ferguson è stato in panchina una volta in Premier League in questa stagione.

Brentford: Fin Stevens
18 anni, 9 mesi, 1 giorno
Esordio: Southampton-Brentford 4-1, 11 gennaio 2022
Il settimo giocatore più giovane nella storia dei Bees è attualmente in prestito allo Swansea, dove è uscito dalla panchina tre volte in campionato.


F365 Dice: I bambini non dovrebbero giocare a calcio per adulti


Chelsea: Jody Morris
17 anni, 1 mese, 14 giorni
Esordio: Chelsea 5-0 Boro, 5 febbraio 1996
Morris ha giocato 173 partite in tutte le competizioni per i Blues prima di trasferirsi al Leeds. L’ex centrocampista è poi tornato allo Stamford Bridge come allenatore dell’accademia prima di assistere Frank Lampard con la prima squadra.

Palazzo di Cristallo: George Ndah
17 anni, 11 mesi, 5 giorni
Esordio: Liverpool 5-0 Crystal Palace, 28 novembre 1992
L’attaccante ha collezionato 28 presenze in Premier League con il Palace, segnando un gol, prima di trasferirsi a Swindon per mezzo milione di sterline.

Everton: José Baxter
16 anni, 6 mesi, 9 giorni
Debutto: Everton 2-3 Blackburn, 16 agosto 2008
Una volta soprannominato il prossimo Rooney, Baxter era il secondo titolare più giovane della Premier League dietro a Matt Briggs del Fulham. Ma ha fatto solo altre sei presenze in Premier League prima di partire per Oldham. Da lì è passato allo Sheffield United dove ha fallito un test antidroga. Si è ritirato all’età di 29 anni dopo aver terminato la sua carriera al Memphis 901 nel secondo livello della USL.

Fulham: Harvey Elliott
16 anni, 1 mese
Esordio: Wolves 1-0 Fulham, 4 maggio 2019
Elliot ha battuto il record di Briggs, prima di diventare il secondo giocatore più giovane della Premier League del Liverpool dopo essersi trasferito ad Anfield un paio di mesi dopo. Il giocatore è anche il giocatore più giovane a giocare in Coppa di Lega a 15 anni e 174 giorni.

Leeds United: Aaron Lennon
16 anni, 4 mesi, 7 giorni
Esordio: Tottenham – Leeds 2-1, 23 agosto 2003
Archie Gray avrebbe preso il record dell’ex nazionale inglese Lennon se avesse fatto il suo debutto in Prem in una delle sei occasioni in cui si è seduto sulla panchina del Leeds la scorsa stagione. Lennon ha avuto un’ottima carriera, facendo 416 presenze nella massima serie con Leeds, Tottenham, Everton e Burnley.

Leicester City: Emile Heskey
17 anni, 1 mese, 25 giorni
Esordio: QPR 2-0 Leicester, 8 marzo 1995
Heskey ha giocato 154 partite di campionato con i Foxes, segnando 40 gol, prima di trasferirsi al Liverpool. Successivamente ha giocato in Premier League con Birmingham, Wigan e Villa, guadagnando 62 presenze con l’Inghilterra lungo la strada.

Liverpool: Jack Robinson
16 anni, 8 mesi, 7 giorni
Esordio: Hull 0-0 Liverpool, 9 maggio 2010
Il difensore centrale ha giocato altre due volte nella massima serie per il Liverpool, prima che Anfield partisse definitivamente per il QPR nel 2014. Successivamente è tornato in Premier League con lo Sheffield United, dove rimane.

Manchester City: Michea Richards
17 anni, 3 mesi, 28 giorni
Esordio: Arsenal 1-0 City, 22 ottobre 2005
Dopo irrompere sulla scena, Richards ha giocato 245 partite con il City in tutte le competizioni e ha collezionato 13 presenze in Inghilterra. Poi la sua carriera è caduta da un dirupo, in gran parte a causa di infortuni, durante i periodi in Fiorentina e Villa.

Manchester United: Angelo Gomes
16 anni, 8 mesi, 20 giorni
Esordio: United 2-0 Crystal Palace, 21 maggio 2017
Gomes è apparso quando Jose Mourinho ha giocato con una squadra di ragazzi nell’ultima giornata con poco in gioco prima della finale di Europa League 2017. Ha giocato solo altre quattro volte in Premier League e, rendendosi conto che le sue prospettive erano limitate all’Old Trafford, ha deciso di unirsi al Lille come free agent nel 2020.

Newcastle United: Adam Armstrong
17 anni, 1 mese, 5 giorni
Esordio: Fulham – Newcastle 1-0, 15 marzo 2014
L’attaccante di Geordie Armstrong ha giocato 17 volte per la squadra della sua città natale prima di trasferirsi definitivamente al Blackburn nel 2018 dopo periodi di prestito a Rovers, Bolton, Barnsley e Coventry. Ha segnato 49 gol in 130 partite al Blackburn prima di tornare in Premier League con il Southampton dopo che i Saints hanno pagato circa 15 milioni di sterline per la nazionale inglese Under 21.

Nottingham Forest: Chris Doig
17 anni, 10 mesi, 13 giorni
Esordio: Manchester United 3-0 Forest, 26 dicembre 1998
Un paio di presenze in Premier League sono state buone quanto quelle ottenute per Doig, che ha goduto di una lunga carriera nella Football League e all’estero in Australia e Indonesia.

Southampton: Luke Shaw
17 anni, 3 mesi, 24 giorni
Debutto: West Brom 2-0 Saints, 5 novembre 2012
Ha guadagnato circa 30 milioni di sterline dai Saints quando lo hanno venduto al Manchester United nel 2014, dove rimane, però Erik ten Hag non sembra molto colpito.

Tottenham: Dane Scarlett
16 anni, 10 mesi, 14 giorni
Debutto: Spurs 2-0 West Brom, 7 febbraio 2021
Scarlett ha giocato in solitario in Premier League in ciascuna delle ultime due stagioni prima di essere ceduta in prestito quest’estate al Portsmouth, dove il diciottenne ha segnato tre gol in otto partite di League One.

West Ham: Reece Oxford
16 anni, 7 mesi, 24 giorni
Esordio: Arsenal – West Ham 0-2, 9 agosto 2015
Oxford ha battuto il record di 93 anni per diventare il giocatore più giovane di sempre degli Hammers e, sebbene ci si aspettassero grandi cose, come dimostra il contratto di quattro anni e mezzo che gli è stato assegnato il giorno del suo 18esimo compleanno, ha fatto solo un’altra apparizione in Premier League dopo aver messo nero su bianco. È stato ceduto in prestito a Reading, Borussia Monchengladbach e Augsburg, dove si è trasferito definitivamente nel 2019.

Lupi: Anthony Forde
18 anni, 10 giorni
Esordio: Chelsea 3-0 Wolves, 26 novembre 2011
Forde ha ottenuto sei presenze in Premier League prima che i Wolves entrassero nel campionato. Ha continuato a giocare per Scunthorpe, Walsall, Rotherham e Oxford prima di unirsi a Wrexham nella National League questa estate.

.

Leave a Comment