Jordan con voti quasi perfetti nella sesta settimana

Di Pietro Vice @ViceytheSS

È ancora una volta il momento di fare un tuffo nel lavoro degli attori americani che esercitano il loro mestiere nella massima serie calcistica tedesca.

“Jordan” Siebacheu dell’FC Union, Joe Scally del Gladbach e l’allenatore americano Pellegrino Matarazzo hanno ricevuto sezioni classificate questa volta.

Anche Kevin Paredes del Wolfsburg e Giovanni Reyna del Dortmund ottengono una breve trattazione nei paragrafi introduttivi.

Jordan Siebacheu Werner100359 CC-BY-SA 4.0

La puntata settimanale della nostra rubrica “Americani” di deep scout contiene ancora una volta tre sezioni classificate. Il famoso attaccante americano “Jordan” è tornato in campo nell’1. FC Union Berlin nell’ultimo turno di Bundesliga. Sfortunatamente, una prestazione notevole in rilievo la scorsa settimana non si è tradotta in Kevin Paredes che questa volta ha ottenuto più minuti per il Wolfsburg di Niko Kovac. Non c’è quindi alcun parlay-of-form da discutere.
Qualche pensiero è stato investito sull’opportunità di dare una sezione a Giovanni Reyna in questa edizione. Il giovane fenomeno americano ha registrato 31 minuti di tempo fuori dalla panchina durante la sconfitta per 0-3 del Dortmund contro il Lipsia. Alcune fonti dei media calcistici tedeschi hanno distribuito voti medi per Gio in base alla sua azione. Dato che tutto il coinvolgimento di Gio è già stato trattato nella sezione “focus” del nostro bollettino Bulinews Tactics, noteremo anche che l’adolescente merita voti medi e lasciamo perdere.

Jordan Siebacheu, 1. FC Union Berlino

Minuti giocati = 75/90, Posizioni giocate = CF

Grado = A

Il giocatore che ha presentato la richiesta ufficiale di essere chiamato “Jordan” non ha trovato questa richiesta accolta dalla stampa tedesca. Questo alla fine arriverà in tempo. Per ora, idealmente, tutti rimangono consapevoli del fatto che i giornalisti non sono molto contenti dei cinque nomi diversi che l’attaccante ha utilizzato nel corso della sua carriera. Tutti riusciranno a far cambiare il suo nome sui loro modelli quando ci riusciranno. Pazienza.

Un’altra cosa che i lettori dovrebbero capire è che “Jordan” non è stato molto apprezzato dalla stampa tedesca questa settimana a causa del suo rigore sbagliato al 10° minuto della vittoria per 1-0 di domenica sull’1. FC Köln. È stato davvero un calcio dal dischetto preso molto male; qualcosa di inaccettabile da parte di un attaccante del calibro di questo americano. Quella mancanza, combinata con alcune giocate sfocate mentre il 26enne di ritorno ha impiegato del tempo per tornare al suo ritmo durante i primi venti minuti, ha portato la stragrande maggioranza delle fonti della Bundesrepublik a segnarlo ben al di sotto della media.

Questa colonna la vede in modo molto diverso. C’erano certamente pressioni deboli, sfide fuori tempo e miss aeree (6°, 8°, 12°, 14°, 19°, 23°, 26°, 34°, 42°, 53°, 55°), ma la parte del leone di questi è avvenuta durante il suddetto periodo iniziale . Coloro che hanno accesso al nastro possono effettivamente guardare il nativo DC mettere in una performance di comando assoluta che guida la linea Eisernen in questo. L’elenco delle vittorie aeree, praticamente tutte con forti colpi di scena per i partner d’attacco Sheraldo Becker, è ridicolmente lungo.

“Jordan” era quasi imbattuto nell’aria in questo giorno. Si possono dare un’occhiata ad alcuni lavori spettacolari nella 5a, 22a, 28a, 30a, 31a, 33a, 36a, 37a, 46a, 64a, 67a, 70a (due volte) e 74a. Ci sono stati periodi durante i quali il nostro soggetto qui è andato a fuoco. “Jordan”: ha anche completato un bel rimescolamento di Becker sull’unico gol di Union al 3°, ha mandato il suo enfatico colpo di testa appena fuori dall’obiettivo al 25°, e ha creato alcune occasioni da rete con grande movimento nel mix al 56° e 74°.

Lo scrittore si considerava così privilegiato per avere questo americano al suo ritmo. È stato ed è stato ancora una volta una vera gioia da guardare. Alcuni ulteriori fantastici takedown/touch si possono trovare nel 1°, 21°, 50°, 52°, 60° e 72°. Ci sono stati alcuni casi (27°, 32°, 59°, 65°, 71°) in cui la sua spinta fisica era un po’ rozza. “Jordan” è stato fischiato per falli sia su Timo Hübers che su Florian Kainz. Altre fonti potrebbero agganciarlo per questo, ma questa colonna considera le opere meno rilevanti.

Nel complesso, splendido ritorno in campo per l’attaccante di testa. Abbiamo così tanto da aspettarci da questo attore quest’anno mentre continua a prosperare nel collaudato “double stack” 3-5-2 di Urs Fischer. Per essere perfettamente sinceri, a quelli di noi che si occupano della Bundesliga non dispiacerebbe se lasciasse cadere questa ultima richiesta di soprannome e ci permettesse di riferirci a lui come “Siebatcheu” ancora una volta. Un giocatore così cool merita un nome altrettanto cool. “Jordan” è semplicemente troppo pedonale.

Pellegrino Matarazzo, VfB Stoccarda (allenatore)

Partite = 1, Risultato = D

Grado = A-

Lo Stoccarda di Matarazzo ha ricevuto una fatturazione anticipata in questo round nella colonna delle tattiche settimanali. Non c’è molto da aggiungere all’analisi già proposta a parte sottolineare che la prestazione difensiva del VfB sembrava derivare da solide perforazioni in parti uguali da parte dell’allenatore americano e da un confuso coordinamento d’attacco da parte dei colossi tedeschi. Il Bayern è comunque rimasto di gran lunga la squadra migliore. Il sorteggio ha mantenuto alcuni aspetti fortuiti.

Matarazzo appartiene sicuramente ai massimi livelli per aver ripristinato il suo secondo asse split-stagger esattamente al momento giusto. Si trattava di uno stratagemma ingegnoso, per non dire audace. Aspettati più oscillazioni selvagge nei set di voti dell’allenatore nelle prossime settimane poiché l’attuale livello di talento della squadra probabilmente consegnerà ciò che sbalordisce e confonde. Soluzioni tattiche creative sono necessarie nelle prossime partite contro Eintracht, Wolfsburg e Union. Le prossime mosse del nativo del New Jersey sono cruciali.

Joe Scally, Borussia Mönchengladbach

Minuti giocati = 90/90, Posizioni giocate = CR

Grado = C-

Dopo aver preso in giro un po’ Gladbach-Freiburg nella colonna tattica, lo scrittore desidera ripercorrere alcune delle sue parole sullo 0-0. La vicenda a reti inviolate si è rivelata sorprendentemente divertente durante la rivisitazione. Occasionalmente, questo accade. Un dispositivo che, all’inizio, non ha prodotto molto che è rimasto nella mente mostra un discreto flusso e riflusso quando lo si guarda con occhi nuovi. Il secondo tentativo ha prodotto una valutazione molto migliore sia delle squadre che del nostro soggetto americano qui.

Le tattiche di Gladbach, come tutti avevamo previsto, avevano un aspetto affascinante. Julian Weigl ha debuttato nel centrocampo della BMG in uno split-stagger con Manu Kouadio Koné. La nazionale tedesca dalla mentalità difensiva ha occupato una posizione progettata per aiutare il vincitore della Coppa del Mondo tedesca 2014 Christoph Kramer nel suo schieramento a metà campo. Scally ha ottenuto meno tocchi (45) in questo approccio e la leggera alterazione che ha visto il triangolo di centrocampo irrigidirsi dopo l’infortunio di Florian Neuhaus.

Formazione — Gladbach — Partita sei (4-2-3-1)

Non è stata la migliore giornata difensiva di Scally. I segni di gioco possono essere osservati nel 2°, 16°, 18°, 25°, 26°, 42° e 61°. Abbastanza frustrante, il nativo di Long Island è caduto nell’osservazione della palla troppo facilmente. Alcune sconfitte in duello diretto sui segni difensivi al 12°, 14° e 37° (contro artisti del calibro di Vincenzo Grifo e Christian Günther per essere onesti) avrebbero potuto portare a gol. Scally è rimasto un po’ fortunato in questo senso.

In offensiva, ci sono stati tocchi e ritiri privi di significato nel 24°, 39°, 46°, 65°, 88° e 89°. Le brutte perdite di palla sono arrivate alla fine di tre di quelle. Per la maggior parte, tuttavia, le mosse in avanti di Scally sono state piuttosto solide. Era in vantaggio lavorando sodo con dribbling di qualità e corse particolarmente stellari sulla sovrapposizione nel 9°, 11°, 20°, 22°, 28°, 32°, 45+1, 64° e 84°.

Il miglior lavoro di Scally sulla carica è arrivato con un colpo di testa nel 4°. Nonostante ci siano stati più errori difensivi verso la fine (67°, 73°, 76°), il CFG New Yorker ha comunque concluso bene con un grande colpo di testa difensivo in trasferta al 78° e un intercetto di importanza monumentale in area all’80°. Altre forti azioni difensive si possono trovare nel 10° e 51°.

Il nostro soggetto qui è sfuggito alle prenotazioni in un paio di occasioni. Scally ha tirato giù una palla al 48esimo in una partita che l’ufficiale Tobias Stieler in qualche modo ha mancato. In una commedia che chi ha assistito all’incontro ricorderà sicuramente, lo skipper di Friburgo Günter ha perso completamente l’orientamento quando ha sentito che l’americano si è tuffato nel 54°. Sì, purtroppo c’era qualche simulazione lì.

Manterremo Scally sulla “media media” questa settimana; qualcosa che conta come un leggero downgrade rispetto al round precedente. Il piccolo calo del New Yorker non dovrebbe influenzare affatto le sue prospettive di partenza XI. L’esterno destro titolare di Daniel Farke mantiene il suo posto. Tra non molto, sicuramente lo riporteremo di nuovo al livello più alto.

Grazie mille per aver letto! Di tanto in tanto puoi catturare Peter scherza mentre guarda il calcio non in Bundesliga su Twitter, @ViceytheSS.

I DM di Twitter sono aperti a conversazioni sul calcio, correzioni e (se proprio insisti) abusi generali.

Tutte le colonne debuttano su Bulinews prima di apparire sul sito web di Peter nel corso della settimana.

Storie correlate

Terzic smentisce le notizie secondo cui Malen e Adeyemi sono decisamente in forma per il City
I dirigenti del VfB hanno insistito sul fatto che il cambiamento manageriale non ha nulla a che fare con Mislintat: “Stiamo ancora lavorando sui ruoli”.
Report: Al Bayern sono iniziate le discussioni per Harry Kane

Leave a Comment