Kylian Mbappe: il presidente della Ligue 1 colpisce il presidente della Liga Javier Tebas per essersi lamentato del nuovo contratto dell’attaccante con il PSG | Notizie di calcio

Il presidente della massima serie francese ha criticato il presidente della Liga Javier Tebas per aver descritto il nuovo contratto di Kylian Mbappe con il Paris Saint-Germain come “un insulto al calcio” – bollando le sue lamentele come “diffamazioni irrispettose”.

Mbappe ha firmato un nuovo contratto triennale con il PSG all’inizio di questo mese, rifiutando così l’approccio della squadra spagnola del Real Madrid, che si stava preparando a offrire al vincitore della Coppa del Mondo francese un pacchetto per un investimento di 300 milioni di sterline.

Il nuovo contratto del 22enne con il club francese ha suscitato una furiosa risposta da parte della Liga e del loro presidente Tebas, che la scorsa settimana hanno annunciato di presentare una denuncia alla UEFA, alle autorità fiscali francesi e all’Unione Europea per la “non conformità del PSG”. “con il fair play finanziario della UEFA”.

Ora il capo del calcio francese Vincent Labrune, presidente della French Professional League (LFP), ha lanciato un feroce attacco all’argomento di Tebas, in cui ha anche colpito le recenti azioni dei super club spagnoli Real Madrid e Barcellona. Labrune ha anche esortato Tebas a “trattare con rispetto i giocatori della nostra lega e di tutta Europa”.

“Due i nostri club – Real Madrid e Barcellona – hanno battuto una moltitudine di record negli ultimi dieci anni”, si legge in un estratto della lettera. “In termini di quote di trasferimento, questi due club hanno battuto il record mondiale sei volte. In termini di stipendi dei giocatori, il Real Madrid ha attualmente due dei giocatori più pagati al mondo seduti in panchina.

Immagine:
Mbappe rimarrà al PSG invece di passare al Real Madrid, che gli ha offerto un contratto

“In termini di debito, si dice che il Barcellona abbia un livello di debito di 1,5 miliardi di euro, e questo nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che il Real Madrid e il Barcellona abbiano beneficiato di aiuti di Stato illegali.

Il fatto che tu prenda pubblicamente e ripetutamente questa posizione contro la Ligue 1 su questo argomento e denigri il nostro campionato e i nostri club è sia inaccettabile che manifestamente falso.

“Nessuno si perde nemmeno per il fatto che l’apice dello squilibrio competitivo sia stata la recente Super League europea in fuga, fondata e tuttora mantenuta dai vostri due club”.

Labrune ha anche fatto riferimento al fatto che gli ex giocatori spagnoli Lionel Messi e Sergio Ramos hanno entrambi lasciato la Liga la scorsa estate, unendosi così a Mbappe nella scelta della Francia rispetto al campionato di Tebas.

PSG
Immagine:
Il PSG ha ingaggiato diversi grandi talenti nelle ultime stagioni, tra cui Lionel Messi (all’estrema destra) e Sergio Ramos (secondo a destra) dalla Liga

Il capo del calcio francese ha condannato la reazione di Tebas alla partenza di Messi e Ramos e ha affermato che la massima serie del suo paese non avrebbe mai mancato di rispetto ai giocatori in partenza in quel modo.

La lettera continuava: “Quando Lionel Messi, Sergio Ramos e altri hanno lasciato il tuo campionato – per scelta – l’anno scorso, invece di riconoscere il loro massimo (che avevi settimane prima della loro partenza) hai commentato la loro età e hai brandito il nostro campionato come ‘ come la lega delle leggende data l’età dei giocatori.

“Ora le tue diffamazioni irrispettose sembrano essere dirette verso Kylian Mbappe che è ampiamente riconosciuto come uno dei più grandi giocatori del mondo e semplicemente non si è unito alla tua lega, per scelta, nonostante abbia ricevuto un’offerta simile. A differenza tua, la Ligue 1 loda e promuove i giocatori sia della nostra lega che in tutta Europa, compresi quelli della tua lega”.

La furia della Liga per il contratto di Mbappe

La notizia del nuovo contratto di Mbappe è stata accolta con una risposta rumorosa dalle autorità calcistiche spagnole, con LaLiga che ha annunciato che si lamenterà delle presunte azioni del PSG in una dichiarazione il 21 maggio.

La dichiarazione diceva: “Questo tipo di accordo attacca la sostenibilità economica del calcio europeo, mettendo a rischio centinaia di migliaia di posti di lavoro e l’integrità sportiva, non solo nelle competizioni europee, ma anche nei campionati nazionali”.

“È scandaloso un club come il PSG, che la scorsa stagione ha riportato perdite per oltre 220 milioni di euro, dopo aver accumulato perdite per oltre 700 milioni di euro nelle stagioni precedenti (pur riportando entrate da sponsorizzazioni a valutazione dubbia) con un costo dello staff sportivo di circa 650 milioni di euro per questa stagione 2021-22, può trovarsi di fronte a un accordo di queste caratteristiche mentre quei club che potrebbero accettare l’arrivo dello stipendio del giocatore senza veder compromesso il proprio conto, sono lasciati senza poterlo ingaggiare.

“Per tutto quanto sopra, LaLiga presenterà una denuncia contro il PSG davanti alla UEFA, alle autorità amministrative e fiscali in Francia e davanti agli organi competenti dell’Unione Europea, per difendere la continuità dell’ecosistema economico del calcio europeo e la sua sostenibilità”.

La dichiarazione concludeva che il comportamento del presidente del PSG Nasser Al-Khelaifi e del suo club “mette in pericolo il calcio europeo allo stesso livello della Super League europea”.

All’inizio di questa settimana, Tebas ha confermato che la denuncia alla UEFA sarebbe stata presentata entro venerdì.

“Stiamo lavorando con uno studio legale francese per avviare un’azione legale in Francia e nell’Unione Europea”, ha rivelato Tebas in un evento mercoledì.

“Anche noi riferiremo la questione alla UEFA prima di venerdì. È impossibile per il PSG rispettare le attuali regole del fair play finanziario dato quanto pagheranno per Mbappé.

KYLIAN MBAPPE
Immagine:
KYLIAN MBAPPE

“È già chiaro che andranno oltre i limiti. Quindi, vediamo cosa succede, anche se, ovviamente, ora è impossibile fermare il rinnovo di Mbappe”.

Il presidente del PSG Nasser Al-Khelaifi ha dato la sua personale risposta alle denunce di Tebas in una conferenza stampa martedì, alla presenza di Mbappe.

“Forse ha paura che la Ligue 1 sia migliore della LaLiga”, ha detto il capo del PSG. “La Liga non è più la stessa di tre o quattro anni fa. Ho rispetto per tutti i club, ma abbiamo anche bisogno di rispetto. Il rispetto è fondamentale”.

La risposta completa della Ligue 1 alla Liga

Caro signor Tebas,

Ci riferiamo alla tua lettera del 21 maggio 2022 che hai deciso di rendere pubblica.

Vogliamo esprimere nei termini più forti possibile la nostra disapprovazione, e anche la nostra incomprensione, per i vostri ultimi attacchi contro la Ligue 1 e uno dei nostri club.

Siamo ancora più scioccati dal fatto che tu stia effettuando questi attacchi data la tua qualità di presidente delle Leghe Europee (che dovrebbe rappresentare tutte le leghe europee inclusa la Ligue 1) e di membro del comitato esecutivo UEFA (il cui ruolo è promuovere gli interessi collettivi del calcio europeo).

È difficile seguire la sostanza dei fatti della tua lettera, e qual è l’importanza del rinnovo del contratto di un giocatore con un club di un altro campionato ha per La Liga. I tuoi attacchi alla Ligue 1 e a uno dei nostri club, il Paris Saint-Germain e a uno dei nostri giocatori Kylian Mbappé, si basano sulla tua interpretazione dell’insostenibilità finanziaria e dello squilibrio competitivo, che attribuisci ripetutamente alla Ligue 1 e a uno dei nostri club.

In primo luogo, in relazione alla stabilità finanziaria e alla sostenibilità, due dei vostri club – Real Madrid e Barcellona – hanno battuto una moltitudine di record negli ultimi dieci anni. In termini di quote di trasferimento, questi due club hanno battuto il record mondiale sei volte. In termini di stipendi dei giocatori, il Real Madrid ha attualmente due dei giocatori più pagati del calcio mondiale seduti in panchina.

“Si dice che Barcellona abbia un livello di debito di 1,5 miliardi di euro, e questo nonostante la Corte di giustizia europea abbia ritenuto che Real Madrid e Barcellona abbiano beneficiato di aiuti di Stato illegali. Negli ultimi dieci anni, la Liga ha speso il 32% in più per giocatori rispetto alla Ligue 1 e molto di più su giocatori stranieri al di fuori della propria lega rispetto alla Ligue 1.

Il fatto che tu prenda pubblicamente e ripetutamente questa posizione contro la Ligue 1 su questo argomento e denigri la nostra lega e i nostri club è sia inaccettabile che manifestamente falso. Il fatto che lo faccia in qualità di Presidente delle Leghe Europee – che rappresenta la Ligue 1 – non è solo conflittuale (argomento su cui parli anche contro gli altri) ma anche del tutto inappropriato.

In secondo luogo, in relazione all’equilibrio competitivo, la tua posizione manca di coerenza o consapevolezza di sé. Negli ultimi anni, Barcellona e Real Madrid hanno vinto 7 finali di Champions League su 9 di fila. In 18 anni, solo 3 club hanno vinto il tuo campionato con 15 di quegli anni da due club. In quel periodo, 7 diversi club della Ligue 1 hanno vinto il nostro campionato, mentre in Germania una squadra ha vinto il campionato per 10 anni di fila quest’anno, eppure la tua concentrazione e i tuoi attacchi rimangono costanti sul nostro campionato. Sul tema dello squilibrio competitivo, noto che lei omette di citare il notevole differenziale fiscale e previdenziale su cui i club francesi sono fortemente penalizzati rispetto ai suoi club. Inoltre, nessuno perde il fatto che l’apice dello squilibrio competitivo sia stata la recente Super League europea in fuga, fondata e tuttora mantenuta dai tuoi due club.

Infine, un ultimo commento sarebbe una semplice richiesta di trattare con rispetto i giocatori della nostra lega e di tutta Europa. Quando Lionel Messi, Sergio Ramos e altri hanno lasciato il tuo campionato – per scelta – l’anno scorso, invece di riconoscere il loro massimo (che avevi settimane prima della loro partenza), hai commentato la loro età e hai brandito il nostro campionato come “il campionato delle leggende”. data l’età dei giocatori.

Ora le tue diffamazioni irrispettose sembrano essere dirette verso Kylian Mbappe che è ampiamente riconosciuto come uno dei più grandi giocatori del mondo e semplicemente non si è unito alla tua lega, per scelta, nonostante abbia ricevuto un’offerta simile. A differenza tua, la Ligue 1 loda e promuove i giocatori sia della nostra lega che di tutta Europa, compresi quelli della tua lega.

Qualcuno nelle tue varie posizioni potrebbe essere saggio considerare lo stesso.

Da parte nostra, siamo lieti e orgogliosi che la Ligue 1 abbia ricevuto una moltitudine di richieste di supporto da altre leghe, club e parti interessate del calcio europeo a seguito della tua lettera..

Cordiali saluti,

Vincenzo Labrune

Leave a Comment