La Liga spagnola espande la sua portata al Qatar in vista della Coppa del Mondo – Doha News

Lo ha detto il rappresentante della Liga Notizie di Doha che mentre è difficile perdere grandi giocatori, il presente e il futuro del campionato continueranno a prosperare.

Con l’inizio della stagione LaLiga 2022/2023, il campionato spagnolo ha rivelato che diverse attivazioni saranno avviate in Qatar poco prima dell’inizio della stravaganza calcistica.

In un’intervista esclusiva a Notizie di Dohail rappresentante di LaLiga in Qatar, Alvaro Paya, ha annunciato che una nuova lounge a tema spagnolo sarà aperta nel paese del Golfo, promettendo di offrire un’avventura surreale ai fan.

Si dice che la lounge sia un concetto reinventato che sarà immersivo nella tecnologia, combinando il finger food spagnolo con l’esperienza di visione sportiva.

“L’idea è quella di avere un centro di intrattenimento sportivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non solo per le battaglie di calcio ma per qualsiasi sport. Questa sede sarà il punto d’incontro quando si tratta di sport per le persone che vivono in Qatar”, ha detto Paya.

La posizione e il nome della lounge devono ancora essere rivelati, tuttavia, LaLiga prevede che la sua sede sia diversa dalle altre lounge del paese e persino della regione del GCC.

“Sarà molto diverso da quello che vedi come bar dello sport; si tratta più dell’esperienza che del semplice guardare lo sport”, ha aggiunto Paya.

Il rappresentante ha descritto la lounge “come un luogo in cui estrai il telefono e fai una foto, ecco cosa farai”.

In precedenza, La Liga ha lanciato una lounge presso l’Hotel Park Doha, che è stato soprannominato “unico” in quanto presentava un servizio su misura per i fan del campionato di calcio.

Dopo aver aperto nel 2017, la prima LaLiga Lounge al mondo non è più operativa. È stato chiuso un anno fa per ragioni non specificate.

Il campionato spagnolo prevede di mantenere una solida presenza durante la Coppa del Mondo, con milioni di fanatici di calcio in tutto il mondo che dovrebbero affluire nello stato del Golfo per il più grande evento sportivo del mondo.

Aumento della presenza globale

All’inizio di questo mese, il rappresentante della LaLiga in Qatar ha rivelato i momenti salienti della nuova stagione in un evento intitolato “Quello che succede nella Liga rimane con te”.

Parlando con i media locali a Doha, Paya ha celebrato il conto alla rovescia per la prima Coppa del Mondo in Medio Oriente.

“Sono felice di essere in Qatar in un periodo che sta assistendo agli ultimi preparativi per la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022, che sarà senza dubbio un torneo eccezionale”.

La Coppa del Mondo invernale del Qatar ha influenzato diversi programmi di campionato di calcio, comprese le squadre spagnole, che interromperanno la loro stagione il 9 novembre e riprenderanno la partita alla fine dell’anno.

L’evento d’inizio della nuova stagione della Liga

Questa stagione della Liga è una delle campagne più attese per i fan poiché il Real Madrid cercherà di dimostrare ancora una volta il proprio dominio.

Per espandere i propri contenuti quest’anno, LaLiga ha rafforzato la propria partnership con il beIN MEDIA GROUP, aumentando il proprio pubblico in tutti i 24 paesi della regione MENA.

LaLiga è in partnership con beIN dal 2006, con l’obiettivo di continuare la sua crescita internazionale e competere con la Premier League inglese.

I numeri confermano l’entusiasmo dei fan quando Paya ha rivelato che 160 milioni di fan in tutto il mondo si sono sintonizzati sui contenuti del campionato in 20 lingue su 17 piattaforme durante l’evento con sede in Qatar.

All’evento esclusivo in Qatar, Paya ha anche affrontato la sconfitta nel calcio spagnolo a causa della perdita di superstar generazionali a causa delle loro controparti competitive.

La scorsa stagione, Lionel Messi è partito con una mossa scioccante al Paris Saint-Germain del Qatar, ponendo fine ai 20 anni di regno della leggenda argentina con il Barcellona.

La partenza di giocatori come Neymar, Cristiano Ronaldo e Messi influisce su molte cose oltre i campi spagnoli, inclusi ma non limitati alla vendita dei biglietti, al pubblico televisivo, alla vendita di maglie e alle sponsorizzazioni.

Il vecchio adagio secondo cui il calcio è “solo un bel gioco” è qui contestato, dimostrando che in realtà si tratta di un’industria multimiliardaria con stelle che vengono contrattate sul mercato.

Paya ha detto Notizie di Doha che mentre è difficile perdere grandi giocatori, il presente e il futuro del campionato continueranno a prosperare.

“È una grande sfida, ma crediamo di essere sulla strada giusta perché i club capiscono cosa vogliamo da loro”, ha detto Paya.

Più soldi senza problemi?

L’anno scorso, LaLiga ha siglato un accordo da 3,2 miliardi di dollari con CVC Capital Partners. Il private equity deterrà una partecipazione del 10% nel campionato spagnolo in quanto salvaguarda le entrate per i club.

La pandemia di COVID-19 e le costose firme dei giocatori hanno messo a rischio il campionato, trascinando le entrate della LaLiga in calo dell’8% nella stagione 2019/2020.

Questo investimento consentirà al campionato spagnolo di continuare ad aumentare i propri club e impedire a giocatori importanti come Messi di staccarsi dalle loro squadre per motivi finanziari.

I talenti di Benzema, Luka Modric e Robert Lewandowski hanno riempito i giocatori vendibili del campionato. Un talento come Messi potrebbe non essere più ritrovato.

Tuttavia, talenti emergenti come i calciatori spagnoli Pedri ed Erling Haaland stanno catturando gli occhi del pubblico più giovane su cui il campionato sta attualmente lavorando.

Investire in Medio Oriente, Nord Africa e India

Nel settembre 2022, LaLiga ha firmato un accordo di 15 anni con la società con sede a Dubai Galaxy Racer.

Si prevede che l’accordo produrrà circa 2,9 miliardi di entrate, migliorando il coinvolgimento con i fan nella regione e rivolgendosi al pubblico dei giovani sotto i 30 anni.

Per catturare l’attenzione degli spettatori più giovani, presto verrà rilasciata un’app personalizzata, che consentirà ai fan di interagire e di essere inseriti da contenuti esclusivi dei loro club e giocatori preferiti.

L’app mostrerà i momenti salienti delle partite, le statistiche dei giocatori e persino i dettagli dello stadio.

L’applicazione all-in-one tenterà anche di combattere la pirateria nella regione poiché milioni di fan rinunciano agli alti prezzi di abbonamento e guardano le partite tramite applicazioni di terze parti.

Diverse campagne antipirateria sono state istituite dalla lega spagnola. Una campagna del 2018 intitolata “Quando appare la pirateria, il calcio scompare” ha spinto i fan a educare i fan sui danni causati dal pubblico illegale.

“È estremamente difficile controllarlo; Ci sono alcuni siti web e piattaforme che sfuggono al nostro controllo”, ha affermato Paya parlando della lotta alla pirateria.

“Nella regione del Medio Oriente, è alto. Per il pubblico più giovane, è difficile mostrare e spiegare loro perché devono far parte del nostro team e non di quel team, il team di hacker”.

Lo ha detto il rappresentante della Liga Notizie di Doha che la lega sta lavorando a stretto contatto con beIN per sfidare i gruppi di pirateria. I servizi antipirateria interni 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sono stati basati negli uffici della società per proteggere i diritti della lega.

Paya ha inoltre affrontato i costosi prezzi dell’abbonamento a LaLiga e ha affermato che potrebbe esserci flessibilità nel pubblico che vive nella regione del Medio Oriente, dell’Africa e dell’Asia meridionale.

La Liga è destinata a investire a lungo termine in Qatar e nelle regioni circostanti, con la prima Coppa del Mondo in Medio Oriente come punto di partenza, attirando molte opportunità per il campionato.

Leave a Comment