Lucas Alario e Karim Bellarabi guidano il Leverkusen oltre l’Hertha Berlin

Il Bayer Leverkusen ha rafforzato la presa sul terzo posto dopo che sabato i gol di Lucas Alario e Karim Bellarabi hanno superato l’Hertha Berlino.

Bayer Leverkusen-Hertha Berlino 2-1
Obiettivi: 1-0 Alario 34′ (assist: Diaby), 2-0 Bellarabi 40′ (assist: Diaby), 2-1 Darida 42′ (assist: Mittelstädt)

Sostenuto da una vittoria per 3-0 sull’Hoffenheim, l’Hertha sperava di ottenere due vittorie su due sotto la guida del nuovo allenatore Felix Magath. Il terzino sinistro Maximilian Mittelstädt ha segnato il gol degli ospiti dopo soli due minuti, piazzando un tiro da appena dentro l’area di poco oltre l’angolo in alto a destra. Un minuto dopo Mitchell Bakker minaccia dall’altra parte per il Leverkusen, sparando nella rete laterale da angolo acuto. Quando la squadra di casa ha gradualmente preso il controllo, il portiere dell’Hertha Alexander Schwolow è stato costretto ad abbandonare per infortunio e sostituito da Marcel Lotka. Il sostituto era solo alla sua quarta presenza in Bundesliga e al 21′ ha dovuto buttarsi alla sua destra per respingere un feroce tentativo di Bellarabi. Al Leverkusen mancava la creatività del giovane tedesco infortunato Florian Wirtz, ma l’esterno francese Moussa Diaby ha fornito la penetrazione necessaria. Quando ha sparato un cross basso in area di rigore, Alario ha preso un tocco per togliersi la palla dai piedi e un altro per sferzare un tiro angolato alto su Lotka. Sei minuti più tardi, la squadra di Gerardo Seoane va più avanti quando Diaby trova Bellarabi alla pari con il dischetto. L’attaccante del Leverkusen ha messo a segno un’altra bella conclusione da due tocchi per il 2-0. L’Hertha correva il rischio di affondare, ma invece hanno subito un’ancora di salvezza. Mittelstädt ha issato un cross sul secondo palo e Vladimir Darida è stato pronto a tirare un tiro al volo a terra e nell’angolo più lontano. Lotka ha quindi effettuato un netto stop da distanza ravvicinata per respingere Alario, e il portiere del Leverkusen Lukas Hradecky ha quasi spinto su un pungente tiro di Lucas Tousart in una frenetica fine del primo tempo.

Linus Gechter ha sostituito Suat Serdar nell’intervallo quando l’Hertha ha pianificato una rimonta, e il loro capitano Dedryck Boyata è andato vicino al tiro di punizione sei minuti dopo la ripresa. Darida avrebbe quindi potuto fare di meglio dopo aver avventato qualche esitazione in difesa di casa, e il Leverkusen ha inviato di nuovo il capocannoniere in forma Patrik Schick come parte di un triplo cambio progettato per sollevare la squadra. Il compagno di squadra Sardar Azmoun è stato il più vicino a siglare i punti, segnando di poco oltre al 74′ e facendo un cenno di capo all’81 solo per Lotka che ha salvato. Robert Andrich e Diaby hanno avuto ulteriori possibilità mentre il Leverkusen ha resistito per la loro seconda vittoria consecutiva. Anche il ceco Darida ha segnato un colpo di testa nel finale per l’Hertha, ma è sceso al penultimo posto dopo la sesta sconfitta in sette partite.

Statistiche della partita

  • L’attaccante argentino Alario ha segnato il suo quarto inizio di stagione in campionato con il suo quarto gol in Bundesliga della campagna. Sono arrivati ​​tutti nel 2022.
  • Il terzo gol di Bellarabi in questa stagione è stato il 68esimo della stagione del Leverkusen. Questo è il record del club dopo 28 giornate.
  • Diaby ora ha nove assist in questa stagione. È terzo in campionato in quella categoria dietro solo a Thomas Müller del Bayern Monaco (16) e al suo compagno di squadra del Leverkusen Wirtz (10).
  • L’Hertha ha preso solo due punti nelle ultime nove partite in trasferta e ha perso gli ultimi quattro in trasferta.
  • Gli ospiti sono terzultimo in classifica in trasferta, con otto punti, 10 gol realizzati e 35 subiti.
  • Magath ha perso 16 delle 30 partite di Bundesliga con il Leverkusen come allenatore. Ha subito solo più sconfitte (18) nelle partite contro il Bayern Monaco.

Guadare: Seoane: “Dobbiamo migliorare tante cose”

Formazioni

Leverkusen: Hradecky (c) – Kossounou, Tah, Tapsoba, Bakker (Hincapie 73′) – Andrich, Aranguiz (Palacios 65′) – Bellarabi (Azmoun 65′), Diaby, Paulinho – Alario (Schick 65′)
Sottotitoli non utilizzati: Grill, Lomb, Baumgartlinger, Sinkgraven
Fuori: Adli (Achille), Demirbay (sospeso), Fosu-Mensah (coscia), Frimpong (caviglia), Lunev (caviglia), Wirtz (ginocchio)
Allenatore: Gerardo Seoane

Herta: Schwolow (Lotka 16′) – Pekarik, Boyata (c), Kempf, Mittelstädt (Winkler 65′) – Stark (Richter 65′) – Darida, Tousart, Ascacibar, Serdar (Gechter HT) – Belfodil (Selke 75′)
Sottotitoli non utilizzati: Maolida, Jovetic, Prince-Boateng, Kade
Fuori: Bjorkan (caviglia), Lee (caviglia)
Allenatore: Felix Magath

Guadare: Hradecky soddisfatto dell ‘”atteggiamento e dell’energia” di Leverkusen

Leave a Comment