Matarazzo, Scally e Siebacheu hanno valutato nella seconda settimana

Di Pietro Vice @ViceytheSS

La colonna settimanale di deep scout torna per dare un’occhiata più da vicino alle fortune dei rappresentanti della lega americana durante la seconda giornata di campionato della campagna 2022/23.

Joe Scally (Borussia Mönchegladbach), Jordan Siebatcheu (Union Berlin) e Pellegrino Matarazzo ricevono questa volta le sezioni classificate.

Come sempre, esamineremo brevemente lo stato degli americani inattivi nei paragrafi introduttivi.

Il nostro check-in settimanale con gli attori americani attivi nella massima serie calcistica tedesca contiene tre sezioni classificate questa settimana. Daremo un’occhiata al lavoro dell’allenatore del VfB Stuttgart Pellegrino Matarazzo, che potrebbe essere appena sul punto di mettere a segno un colpo tattico molto intelligente. Successivamente, Joe Scally e Jordan Siebacheu ricevono le loro sezioni.
Per quanto riguarda gli attori scomparsi, Ricardo Pepi ha fatto un’apparizione senza senso nei minuti di recupero durante la sconfitta per 2-1 dell’Augsburg sul Leverkusen. Ci sono purtroppo alcune chiacchiere negli ambienti calcistici tedeschi sul fatto che la FCA potrebbe prestare il nativo di El Paso in quanto non sembra adattarsi ai piani dell’allenatore Enrico Maaßen.

Né Kevin Paredes né Justin Che hanno fatto parte della rosa della panchina rispettivamente del VfL Wolfsburg o del TSG 1899 Hoffenheim. Nessuna nuova notizia disponibile sul destino futuro di questo duo mentre si avvicina la scadenza del trasferimento. È possibile che uno o entrambi possano essere prestati poiché entrambi siedono in elenchi gonfi.

Pellegrino Matarazzo, VfB Stoccarda (allenatore)

Partite = 1, Risultato = D

Grado = A

Il pareggio per 2-2 tra Stoccarda e Brema si è rivelato una delle migliori offerte del girone, anche perché la neopromossa Hanseaten è emersa come una delle squadre più emozionanti del campionato. Dopo aver già elogiato il progetto di Ole Werner, è tempo di omaggiare Pellegrino Matarazzo. Sabato al Westerstadion l’allenatore americano della Bundesliga ha organizzato una vera e propria lezione di tattica. Grazie a lui, le prospettive a breve termine degli Svevi appaiono improvvisamente piuttosto luminose.

È possibile che una sfumatura importante sia stata tralasciata la scorsa settimana durante la valutazione delle tattiche del round di apertura di Matarazzo. In ogni caso, questa volta l’editorialista ha notato una leggera differenza nella forma della squadra. Gli attaccanti di sostegno Chris Führich e Naouriou Ahamada sembrano fare uno split-stagger. L’allenatore americano ha escogitato un piano chiaro per il gioco di collegamento in alto.

Formazione—VfB Stoccarda—Partita due (3-3-2-2)

L’indiscutibile disastroso inizio di questa data ha visto gli Svevi essere assolutamente presi a pugni dall’attentato di Brema. Lo skipper di squadra Wataru Endo si è messo in tasca in modo imbarazzante sul gol del primo minuto del Brema. I ranghi difensivi sotto shock e il portiere Florian Müller hanno impiegato del tempo per riprendersi. Endo vagò perso in uno stato di stordimento per i successivi dieci minuti.

La strada del ritorno per il VfB è iniziata con un solido gioco sulla palla di Ahamada, che è davvero maturato dall’ultima volta che la maggior parte di noi lo ha guardato bene. Matarazzo e lo staff hanno davvero fatto bene a prepararlo per un ruolo più offensivo. Alla fine, intorno al 25′, la squadra ha iniziato a stabilizzarsi. Dopo aver resistito ad alcune cariche del Mitchell Weiser di Brema, gli Svevi hanno recuperato il controllo.

Endo ha espiato il suo precedente errore facendo una crepa con alcuni tentativi dalla distanza dopo la mezz’ora. Il capitano alla fine ha fornito un razzo da fuori area nel 38° che ha gonfiato la parte posteriore della rete e ripristinato la parità. Lo slancio del VfB è proseguito fino alla fine del primo tempo e ben dopo la ripresa, con Tiago Tomas che purtroppo non è riuscito a trovare il traguardo in un paio di occasioni.

Matarazzo ha fatto quello che si qualifica come un brillante cambio tattico poco prima dell’ora. L’allenatore americano Tomas per il suo terzino sinistro altamente controllato Borna Sosa. Ovviamente non si era sicuri di cosa avesse in mente il gaffer con questo cambio di personale. Sorse un sospetto eccitante. Potrebbe essere? Potrebbe essere?

Formazione—VfB Stoccarda—60° minuto (3-5-2)

si Certamente. “Silas” come attaccante di punta! Gli osservatori della Bundesliga hanno visto molte cose eccitanti del mega-talento congolese nelle ultime tre stagioni, ma non l’abbiamo mai visto operare così in alto. Un sacco di plausi sono in ordine per questa decisione coraggiosa. Il cambio avrebbe prodotto il via libera al 77esimo dopo una bella interazione tra Silas e Sasa Kalajdzic.

Se Josha Vagnoman non si fosse infortunato al 70esimo, gli ospiti del BaWü avrebbero potuto mettere a tacere la partita. La destra non ha avuto la stessa grinta con Pascal Stenzel che ha riempito ad hoc. Kalajdzic ha anche respinto un’altra occasione sul 3-1 a dieci minuti dalla fine.

L’editorialista ha voluto davvero assegnare voti perfetti a Matarazzo questa settimana. L’ultima tattica di “blocco” ripristinata dopo che aveva esaurito tutte e cinque le sue sostituzioni avrebbe dovuto assicurarsi che la sua squadra ottenesse tutti e tre i punti. Nonostante il fatto che non si possa davvero criticare l’allenatore per il ritardo, un “A+” non sembra in ordine quando abbiamo a che fare con punti persi.

Formazione—VfB Stoccarda—83° minuto (3-6-1)

Contava come una buona idea. Forse non è l’idea migliore per lanciare in campo Luca Pfeiffer e Lilian Egloff a difesa del vantaggio nel finale. Quest’ultimo ha perso un’altra occasione per mettere la partita fuori dalla portata del Brema quando la partita è entrata nel tempo di recupero. La confusione tra lo stanco Ahamada e Hiroki Ito ha portato Weiser a riuscire a impostare il pareggio di Oliver Burke a 90+5.

C’è ancora da ammettere che due punti in due partite costituiscono un inizio molto solido per Matarazzo e compagni. Sembra che ci sia sicuramente una tesi sul calcio al lavoro qui; qualcosa che non è sempre stato il caso di questa squadra. Se nelle prossime settimane Matarazzo dovesse effettivamente utilizzare Silas come centravanti, potremmo vedere uno dei giocatori più abili del calcio tedesco prendere fuoco.

Vale sicuramente la pena tenere d’occhio questo sviluppo.

Joe Scally, Borussia Mönchengladbach

Minuti giocati = 90/90, Posizioni giocate = CR

Grado = B+

Il “Top-Spiel” di sabato sera tra Gladbach e Schalke non ha davvero superato le aspettative minime che la maggior parte dei tifosi di calcio tedeschi aveva per questo. Sebbene il pareggio per 2-2 abbia prodotto dei bei gol, ampi tratti della partita si sono rivelati tristemente noiosi. I puledri di Daniel Farke – schierati nello stesso 4-2-3-1 della scorsa settimana – sono passati attorno a una squadra priva di fantasia dello Schalke che non aveva molto piano offensivo. Alcune interessanti rotazioni organiche degli attori BMG. Questo è tutto.

Scally ha coperto molto terreno in questo giorno. È apparso molto in cicli offensivi positivi (e creativi) mentre ha accumulato 66 tocchi registrati nel corso della giornata, circa quanto ha fatto la scorsa settimana. Le sue migliori azioni in avanti sono arrivate su triangolazioni di attacco pulite nel 10°, 27°, 37°, 40°, 44°, 47°, 58°, 68° e 87°. Nella maggior parte di tutti questi casi, ha lavorato con Jonas Hofmann a dare e andare.

Alcuni altri esempi di tocchi taglienti sulla corsa possono essere trovati nel 21°, 52°, 61°, 62°, 65°, 71° e 90+1. Il CFG New Yorker è rimasto dominante nell’aria per tutta la notte. Questo scrittore non lo ha visto perdere un solo duello aereo. Le vittorie di qualità sono arrivate al 16°, 19°, 75°, 80° e 84°. Lodevoli vittorie sul campo sono in mostra al 2°, 14°, 34°, 46°, 48°, 56°, 77°.

Ci sono state alcune perdite sospette dovute a errori di marcatura (12a, 15a, 29a, 33a, 42a, 54a, 73a, 85a) insieme ad alcuni casi in cui ha iniziato a precipitosamente o non è riuscito a schiantarsi con le cariche d’attacco (3a, 8a , 49°, 60°). Gran parte di questo sembra derivare dal fatto che il gioco di Gladbach da dietro è sempre incentrato sul neo acquisito Ko Itakura. Scally a volte sembra fuori sincronia mentre si adatta a questo.

Nel complesso, niente di gravemente sbagliato con questa performance più recente degli americani. L’adolescente copre molto bene il suo pezzo di campo ad entrambe le estremità. Secondo l’opinione di questa colonna, merita di rientrare appena sotto “Livello A” con un altro segno “B+”. Supponendo che possa mantenere la forma attuale, il nativo di Long Island dovrebbe far parte della prossima squadra USMNT di Gregg Berhalter.

Jordan Siebacheu, 1. FC Union Berlino

Minuti giocati = 70/90, Posizioni giocate = CF

Grado = C-

Il pareggio a reti inviolate di domenica contro l’FSV Mainz 05 ha sicuramente messo a nudo i limiti che Urs Fischer e Union devono affrontare quando si tratta del loro nuovo attaccante. Il grande attaccante americano non è Taiwo Awoniyi. Come abbiamo discusso la scorsa settimana, il partner di Siebatcheu Sheraldo Becker deve fare tutto il duro lavoro quando si tratta di scavare palle lunghe lanciate in direzione del tandem offensivo. In una giornata bollente come la domenica, ci si sentiva davvero per il collega del nativo di Washington.

Siebatcheu non ha visto molto palla nel suo turno più recente. L’editorialista ha registrato solo 30 tocchi nella giornata. In alcuni casi, la pressione è stata in realtà frustrantemente negligente, come evidenziato dai casi del 7°, 9°, 11°, 15°, 52°, 66° e 69°. Ci sono state alcune impressionanti prese di palla nel 27° e 59°, insieme ad alcune grandi vittorie aeree nel 20°, 28°, 45+1 e 45+2.

Si può osservare un’ampia concentrazione sui tocchi in 27, 44, 51 e 55. I nostri soggetti qui hanno anche diretto un colpo di testa vicino al bersaglio poco prima della mezz’ora. Bisogna tuttavia segnalare che ci sono stati molti errori. Gli scarsi rallentamenti nella 39a, 50a, 53a, 54a e 64a posizione attraccano al suo grado, così come le cattive sconfitte aeree (18a, 19a, 21a, 46a) e a terra (54a, 64a).

Contrassegneremo il nuovo arrivato in Bundesliga come leggermente al di sotto della media nella sua ultima apparizione. Nelle poche occasioni in cui l’Unione è riuscita ad andare avanti, Siebacheu ha gestito bene le sue rotte e talvolta è stato sfortunato a non ricevere un servizio utile. Lo stile di gioco più limitato di Siebatcheu non è necessariamente un inconveniente. È semplicemente più un “bue nella scatola” vecchio stile.

Si sente ancora che ci sono molti obiettivi in ​​arrivo in questa stagione. La tattica di Fischer (come era eminentemente prevedibile prima dell’inizio della stagione) non cambierà affatto nei prossimi mesi. Siebatcheu conosce il suo ruolo. I suoi compagni di squadra apparentemente sanno come ottenere il massimo da dove possono trovarlo in modo affidabile. Forse anche questo americano può modificare un po’ il suo gioco e diventare più efficace.

Grazie mille per aver letto! Di tanto in tanto puoi catturare Peter scherza mentre guarda il calcio non in Bundesliga su Twitter, @ViceytheSS.

I DM di Twitter sono aperti a conversazioni sul calcio, correzioni e (se proprio insisti) abusi generali.

Tutte le colonne debuttano su Bulinews prima di apparire sul sito web di Peter nel corso della settimana.

Storie correlate

VfL Bochum vs. Anteprima FC Köln: i padroni di casa reclameranno i primi punti?
Union Berlino vs. Anteprima Wolfsburg: l’Unione cerca di riconquistare il primo posto
Farke e Matthäus lodano la performance di comando di Christoph Kramer: “Non da Rio!”

Leave a Comment