Notizie di trasferimento EPL 2022, Gareth Bale, Antonio Rudiger, Isco, Chelsea, Manchester United, Premier League, voci, pettegolezzi

Una miriade di grandi star in tutta Europa sono in movimento con la stagione ufficialmente finita.

Dopo che Paul Pogba ha annunciato la sua partenza dal Manchester United, anche un’altra superstar del centrocampo sta uscendo dalla porta dell’Old Trafford.

Anche due superstar del Real Madrid stanno ufficialmente lasciando il club, ma una stella del Chelsea sta andando dall’altra parte.

Ecco tutte le ultime offerte ufficiali nel nostro centro trasferimenti!

Ricevi tutte le ultime notizie sul calcio, i momenti salienti e le analisi direttamente nella tua casella di posta con Fox Sports Sportmail. Iscriviti ora!!!

PIÙ NOTIZIE

La più grande priorità di trasferimento di ogni club della Premier League e chi potrebbe ingaggiare

Antonio Rudiger parte per Madrid.Fonte: AFP

CHELSEA PERDE LA STELLA DIFENSIVA

Il difensore della nazionale tedesca Antonio Rudiger si è unito ai campioni di Spagna ed Europa del Real Madrid dal Chelsea, hanno confermato i due club giovedì.

Il 29enne difensore centrale, in scadenza di contratto con il Chelsea, ha firmato un contratto quadriennale nella capitale spagnola, ha annunciato il Real.

In una dichiarazione sul loro sito ufficiale, il Real Madrid ha detto che Rudiger sarebbe stato presentato in una conferenza stampa presso il campo di allenamento del club il 20 giugno.

Attualmente è con la rosa della Germania per una serie di partite della UEFA Nations League, con la squadra di Hansi Flick che giocherà in trasferta contro l’Italia sabato e poi affronterà Inghilterra e Ungheria prima di affrontare nuovamente l’Italia il 14 giugno.

Rudiger, che ha iniziato la sua carriera professionale al VfB Stuttgart, ha trascorso due stagioni alla Roma prima di passare al Chelsea nel 2017 per 29 milioni di sterline (36,4 milioni di dollari).

Ai suoi tempi allo Stamford Bridge, Rudiger ha vinto in particolare la FA Cup nel 2018 e l’Europa League nel 2019, anche se non ha giocato in quest’ultima finale.

Ha poi aiutato la squadra di Thomas Tuchel a vincere la Champions League l’anno scorso. “Diamo addio ad Antonio Rudiger mentre lascia Stamford Bridge con il suo contratto con il Chelsea in scadenza, portando a termine i suoi cinque anni pieni di trofei con il club”, ha detto la squadra londinese in una nota.

Rudiger si unisce a una squadra reale che è reduce dalla vittoria della Champions League battendo il Liverpool 1-0 nella finale dello scorso fine settimana a Parigi.

Gareggerà con Eder Militao, David Alaba e Nacho Fernandez per un posto nel cuore della difesa del Real.

Gli Spurs ottengono una superstar con un enorme affare gratuito; Borsa dei Reds Wonderkid: PL Transfer Center

Il problema da $ 155 milioni di Man Utd esce dalla porta come il futuro del calcio di Pogba altrove

I Socceroos vincono il riscaldamento finale sulla Giordania | 01:47

MATA ENTRA IN UNITED EXODUS

Juan Mata sarà l’ultimo giocatore a lasciare l’Old Trafford quando il suo contratto scadrà alla fine del mese, ha detto il Manchester United giovedì.

Un’importante revisione è prevista per lo United nei prossimi mesi quando il nuovo allenatore Erik ten Hag cerca di mettere il suo marchio sul club dopo una stagione estremamente deludente.

Lo United ha confermato mercoledì le partenze di Paul Pogba e Jesse Lingard, mentre Nemanja Matic ed Edinson Cavani lasceranno il club quest’estate.

Mata ha collezionato 285 presenze e ha vinto tre trofei da quando è arrivato dal Chelsea nel 2014 per 37 milioni di sterline.

Tuttavia, il 34enne ex nazionale spagnolo ha giocato solo un ruolo marginale nelle ultime stagioni.

“Grazie per aver dedicato otto anni della tua carriera allo United, Juan”, ha detto lo United in una dichiarazione.

“Tutti nel club ti augurano il meglio per il futuro”.

Un tempo membro cruciale della squadra dello United, Juan Mata è stato esiliato negli ultimi anni.Fonte: Getty Images

BALE PENNE ADDIO AL REALE

Gareth Bale ha scritto una lettera d’addio al Real Madrid mercoledì, il gallese ponendo fine al suo periodo di nove anni al club spagnolo, dove ha detto che il suo “sogno è diventato realtà”.

Bale lascerà il Real Madrid quando il suo contratto scadrà alla fine di giugno, con il 32enne ancora da confermare cosa farà dopo.

È probabile che il suo futuro dipenda dal fatto che il Galles si qualificherà per la Coppa del Mondo in Qatar, con il ritiro una possibile opzione in caso di mancanza.

“Scrivo questo messaggio per ringraziare tutti i miei compagni di squadra, passati e presenti, i miei manager, lo staff dietro le quinte e i tifosi che mi hanno supportato”, ha scritto Bale in una lettera al Real Madrid, pubblicata sui social media sia in inglese che in Spagnolo.

“Sono arrivato qui nove anni fa da giovane che voleva realizzare il mio sogno di giocare per il Real Madrid. Indossare la divisa bianca incontaminata, portare lo stemma sul petto, giocare al Santiago Bernabeu, vincere titoli e far parte di ciò per cui è così famoso, vincere la Champions League.

“Ora posso guardare indietro, riflettere e dire con onestà che questo sogno è diventato realtà e molto, molto di più.

“Far parte della storia di questo club e ottenere ciò che abbiamo ottenuto mentre ero un giocatore del Real Madrid è stata un’esperienza incredibile e che non dimenticherò mai”. Il Real Madrid ha successivamente pubblicato una dichiarazione, descrivendo Bale come “un giocatore che ora fa parte per sempre della leggenda di questo club”, che “ha vissuto in questi nove anni uno dei periodi più luminosi della nostra storia”. “Il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa e auguriamo a lui e a tutta la sua famiglia buona fortuna”, aggiunge il comunicato.

PARIGI, FRANCIA – 28 MAGGIO: Gareth Bale del Real Madrid osserva la vittoria della loro squadra nella finale di UEFA Champions League tra Liverpool FC e Real Madrid allo Stade de France il 28 maggio 2022 a Parigi, Francia. (Foto di Catherine Ivill/Getty Images)Fonte: Getty Images

Dopo essere passato al Real Madrid dal Tottenham per 100 milioni di euro nel 2013, Bale ha vinto 19 trofei importanti con il Real Madrid, tra cui cinque Champions League, tre Liga e una Copa del Rey.

Più che per i suoi trofei, Bale sarà ricordato per una manciata di momenti spettacolari, inclusi i suoi due gol segnati dalla panchina contro il Liverpool nella finale di Champions League 2018 a Kiev, il primo proveniente da uno straordinario calcio di bicicletta.

Ha segnato un altro gol importantissimo nella finale di Champions League 2014 a Lisbona, il suo colpo di testa sul palo di fondo ha portato il Real Madrid in vantaggio contro l’Atletico Madrid nei tempi supplementari, vincendo la tanto attesa 10a Coppa dei Campioni del club.

Una relazione con gli spagnoli ha pressato la sua reputazione, con aspetti della sua vita personale – tra cui la passione per il golf e la mancanza di padronanza dello spagnolo – ha perso il gelo utilizzato per supportare l’idea nella sua vera carriera.

La questione è esplosa nel 2019 dopo che Bale ha celebrato la qualificazione del Galles a Euro 2020 stando dietro una bandiera che diceva: “Galles. Golf. Madrid. In questo ordine.”

La scorsa stagione, Bale ha giocato solo cinque volte nella Liga e sette minuti in Champions League, salvando ancora una volta il suo meglio per il Galles, segnando una tripletta contro la Bielorussia a settembre e poi due volte contro l’Austria a marzo per mantenere la Coppa del Mondo speranze di qualificazione vive.

Il calciatore spagnolo del Real Madrid Isco ha ricevuto un espulsione da eroe dai suoi compagni di squadra.Fonte: AFP

VERE FOGLIE ‘LEGEND’

La partenza del Real Madrid Isco mercoledì e ha chiamato il club spagnolo ha confermato una “leggenda del”.

Il contratto di Isco scade a fine mese e il 30enne sta valutando la sua prossima mossa. È stato legato al Real Betis e al Siviglia.

“Il Real Madrid vuole esprimere la sua gratitudine e affetto a Francisco Alarcón ‘Isco’, che in questi nove anni in cui ha difeso il nostro badge e la nostra maglia è riuscito a diventare la leggenda del nostro club”, si legge in un comunicato del club.

Il suo calcio ha lasciato il segno in tutti i madridisti che hanno condiviso con lui questa lunga strada ricca di successi con grandi momenti indimenticabili”.

Isco è arrivato al Real Madrid da Malaga all’età di 21 anni e ha vinto cinque Champions League, tre La Ligas e una Copa del Rey.

Ha collezionato 353 presenze nelle sue nove stagioni con il club e ha giocato in quattro finali di Champions League, di cui due da titolare, contro la Juventus nel 2017 e il Liverpool nel 2018.

Ma Isco è stato un giocatore marginale nelle ultime stagioni e non è stato scelto da Carlo Ancelotti per giocare un solo minuto dell’ultima trionfante campagna di Champions League del Real Madrid.

Lunedì, Isco ha scritto un messaggio di addio sui social media. Ha detto: “Dopo nove anni finisco il mio tempo al club che mi ha permesso di realizzare tutti i sogni che avevo quando ero piccolo”.

.

Leave a Comment