Notizie sul trasferimento del Leeds: rintracciamento di Rasmus Kristensen, interesse per Lewis O’Brien e James Garner

Brenden Aaronson al Leeds United è stata la definizione di affare fatto in anticipo, un affare immediato entro una settimana dalla fine della stagione della Premier League. Una commissione di 25 milioni di sterline è stata concordata in anticipo con l’RB Salisburgo, anticipando il trasferimento per il momento in cui il Leeds si è allontanato dalla retrocessione.

La retrocessione avrebbe rovinato la mossa di Aaronson e altro ancora, lasciando un’estate molto diversa davanti al club, e anche se la velocità dell’annuncio su di lui la scorsa settimana doveva molto al fatto che il giocatore si stava dirigendo verso un intenso periodo di servizio internazionale con negli Stati Uniti, il Leeds non ha fatto alcun male a sembrare attivo immediatamente. Questa finestra sarà un indicatore di quanto profondamente siano risuonate le lezioni della stagione dietro di loro a Elland Road.

La strategia di trasferimento del Leeds dopo la promozione nel 2020 era essenzialmente un piano biennale in cui gli investimenti anticipati prima della loro prima stagione in Premier League avrebbero dovuto portarli in sicurezza attraverso le stagioni 2020-21 e 2021-22. Il Leeds ha impegnato circa 100 milioni di sterline per i nuovi acquisti dopo essere salito dal campionato ma, in tre finestre da allora, ha ingaggiato solo due giocatori senior, Dan James dal Manchester United e Junior Firpo dal Barcellona. I risultati, quindi, si sono basati su due cose: il nucleo della rosa che ha vinto la promozione e il reclutamento effettuato nell’estate 2020.

Ha funzionato per la prima volta quando il Leeds è arrivato nono in Premier League, con 31 punti di vantaggio sugli ultimi tre, ma mentre la scorsa stagione è andata avanti ed è caduto in una lotta dell’ultimo giorno per rimanere in piedi, è diventato evidente che la squadra e la teoria del piano biennale aveva avuto problemi. Alla fine il club ha ottenuto un terzo anno di calcio nella massima serie, e con esso un reddito nella massima serie, ma con un margine dolorosamente sottile che ha richiesto più reclutamenti e investimenti nella finestra a venire.

Mantenere lo status di Premier League significava che Aaronson era sempre in linea per firmare il numero 1 non appena le partite fossero terminate. L’RB Salisburgo ha rifiutato di impegnarsi con le offerte del Leeds a gennaio, preferendo non perderlo a metà stagione, ma era disposto a negoziare la vendita del 21enne una volta concluso il titolo della Bundesliga austriaca. L’atterraggio di Aaronson è un passo da 25 milioni di sterline per affrontare un centrocampo del Leeds che è rimasto in gran parte incontaminato per quattro anni, ma la squadra di reclutamento del club intende andare oltre la finestra e uscire dalla morsa dei club che iniziano ogni stagione pensando solo alla sopravvivenza .


(Foto: Tom Pennington/Getty Images)

La natura dei prossimi tre mesi potrebbe essere influenzata dall’interesse per Raphinha e Kalvin Phillips – i più fermi provenienti rispettivamente da Barcellona e Manchester City – ma mantenere un posto in Premier League ha messo il Leeds in una posizione significativamente più forte per richiedere commissioni elevate. Il club sta valutando possibili sostituzioni per Raphiha, preparandosi alla possibilità che la loro valutazione dell’ala venga soddisfatta, ma gli sforzi per eliminarlo dallo Yorkshire non hanno ancora preso ritmo. Il club rimane tranquillamente fiducioso, nel frattempo, che Phillips possa firmare un nuovo contratto e dare loro un altro anno.

Che Phillips rimanga o meno al Leeds, il club ha gli occhi puntati su altri giocatori centrali. Hanno chiesto informazioni su James Garner del Manchester United nella seconda metà della stagione e le azioni di Garner sono aumentate durante un anno di promozione in prestito con il Nottingham Forest.

Hanno un interesse esistente per Lewis O’Brien, parte della squadra di Huddersfield Town che ha perso contro il Forest nella finale degli spareggi del campionato di domenica. Il Leeds ha rifiutato di raggiungere il prezzo richiesto da Huddersfield per O’Brien un anno fa, ma avevano continuato a monitorarlo e si sarebbe adattato a un’area della squadra in cui le risorse a Elland Road sembrano ancora scarse.

Adam Forshaw ha concluso la stagione con una rotula fratturata e sebbene sia sulla buona strada per essere in forma per la pre-stagione, il Leeds si è rassegnato a fare a meno di Stuart Dallas – un’altra opzione al centro del centrocampo – fino alla fine dell’anno.


O’Brien è stato uno dei finalisti dei playoff perdenti con l’Huddersfield questo fine settimana (Foto: George Wood/Getty Images)

Il femore fratturato di Dallas e la lunga assenza che deve affrontare hanno incoraggiato il Leeds a considerare di reclutare un nuovo terzino destro. Luke Ayling è la prima scelta lì, ma Ayling ha subito un intervento chirurgico al ginocchio due settimane fa e potrebbe essere assente per un massimo di quattro mesi. Dallas è abituato a sostituire sulla destra della difesa quando manca Ayling ma senza di lui il Leeds è a corto di alternative e L’Atletico capisce che il club ha seguito Rasmus Kristensen, un’altra risorsa dell’RB Salisburgo.

Kristensen, 24 anni e nazionale danese, è a Salisburgo dal 2019, la stessa estate in cui l’allenatore del Leeds Jesse Marsch è entrato a far parte della squadra austriaca come capo allenatore. La coppia ha lavorato insieme per due anni e si prevede che Kristensen, come Aaronson, si trasferirà dal Salisburgo prima dell’inizio del mandato 2022-23. Il Borussia Dortmund è entusiasta di lui e il Brentford è stato legato a lui nelle ultime quindici giorni. Kristensen, che costerebbe circa 10 milioni di sterline, è in servizio internazionale in vista delle partite della Nations League della Danimarca.

Il Leeds ha passato del tempo a seguire da vicino un terzino destro diverso, il 18enne dell’Aberdeen Calvin Ramsay, ma è ricercato dal Liverpool e dal Leeds sanno che c’è un’alta probabilità che Ramsay scelga Anfield su Elland Road. Nel frattempo, sono in corso discussioni sull’opportunità o meno di reclutare una guardia di seconda scelta più esperta come copertura per Illan Meslier. Il Leeds ha il giovane Kristoffer Klaesson come supporto per Meslier, ma a gennaio hanno esplorato un contratto di prestito per Darren Randolph del West Ham United e stanno valutando l’idea di aumentare la scelta dei portieri.

C’è un argomento ancora più forte per rafforzare le proprie risorse come centravanti dopo una stagione in cui Patrick Bamford era a malapena in grado di giocare. Bamford ha segnato 17 gol nella sua prima stagione in Premier League, sufficienti per fargli fare il debutto in Inghilterra, ma ha iniziato solo sette volte nel 2021-22 ed è apparso tre volte dopo Natale. Sia Marsch che Marcelo Bielsa hanno tentato di usare James al numero 9 e hanno dato a Joe Gelhardt occasioni occasionali, ma il Leeds è stato gravemente compromesso dalla mancanza di un titolare regolare come Bamford in attacco.

PATRICK-BAMFORD-LUPI-


Bamford ha avuto un infortunio nella stagione 2021-22 (Foto: Marc Atkins/Getty Images)

Bamford si è ripreso dal suo infortunio più recente, un problema al piede, e se non fosse stato per un attacco di COVID-19, sarebbe stato in rosa per l’ultima partita del Leeds a Brentford. Gelhardt dovrebbe avere un ruolo più importante la prossima stagione, ma il Leeds sta seguendo altri centravanti ed erano una delle squadre che hanno esplorato la possibilità di prendere Eddie Nketiah mentre la sua situazione contrattuale all’Arsenal era in sospeso.

Nketiah ha trascorso metà della stagione 2019-20 in prestito al Leeds dagli Emirati e il suo futuro è in dubbio con il suo accordo con l’Arsenal in scadenza quest’estate. L’attaccante dell’Inghilterra Under 21, tuttavia, è ora pronto a firmare un nuovo contratto quinquennale con l’Arsenal, escludendo altri club dall’equazione, ma l’attenzione del Leeds su di lui indica la volontà di migliorare la propria linea d’attacco. La produzione del club è scesa da 62 gol segnati nella prima stagione di Premier League a 42 nella seconda e i loro bottini più grandi sono arrivati ​​da due ali, Raphina e Jack Harrison.

Non è stata l’unica statistica che ha fissato il Leeds in faccia mentre la sopravvivenza era appesa a 90 minuti contro il Brentford e una delle eredità di un anno torrido è stata la consapevolezza che trattenersi nel mercato di trasferimento quest’estate avrebbe probabilmente avuto un prezzo elevato. Il loro posto in Premier League è stato assicurato una domenica pomeriggio e Aaronson era su un aereo il mercoledì successivo, diretto a Leeds per le visite mediche alla prima occasione, l’inizio di un tentativo di creare una squadra più grande con livelli di qualità più sani e più resistenza all’impatto delle lesioni. La sensazione dominante mentre la polvere si posava a Brentford? Quell’anno di vivere così pericolosamente era più che sufficiente.

(Foto in alto: Hans Peter Lottermoser/SEPA.Media/Getty Images)

.

Leave a Comment