Notizie sul trasferimento del Liverpool: Nunez spera di crescere, Nagelsmann guida l’inseguimento di Mane

Parla di un inizio vivace per il mandato del nuovo direttore sportivo del Liverpool Julian Ward.

Dal momento che il regno di Michael Edwards è ufficialmente terminato dopo la sconfitta nella finale di Champions League del club contro il Real Madrid, a Ward è stato affidato il compito di gestire l’imminente uscita di un leggendario e fondamentale attaccante come Sadio Mane mentre cercava di rimodellare la prima linea di Jurgen Klopp assicurando i servizi .di un sostituto d’élite. Darwin Nunez del Benfica, valutato 100 milioni di euro (85 milioni di sterline), è in cima alla lista dei candidati e i tentativi di concludere un accordo sono in corso.

Metti nel mix i colloqui con gli agenti sui rinnovi dei contratti e cercando di generare fondi scaricando le star marginali che sono in eccedenza rispetto ai requisiti ad Anfield ed è stato un inizio di giugno senza rilascio.

Descriverlo come un battesimo del fuoco non sarebbe del tutto corretto poiché negli ultimi sei mesi c’è stato un graduale passaggio di responsabilità da Edwards a Ward.

Ward ha aperto la strada nell’ottenere un contratto da 50 milioni di sterline con il Porto per Luis Diaz alla fine della finestra di gennaio e in seguito ha eliminato la concorrenza per ingaggiare Fabio Carvalho dal Fulham per una cifra di 5 milioni di sterline che potrebbe salire a 7,7 milioni di sterline con l’aggiunta -on.

Edwards, che ha trascorso sempre meno tempo all’AXA Training Center di Kirkby durante la seconda metà della stagione, è rimasto in contatto quotidiano con Ward e ha fornito molti consigli al suo successore. Sarà sicuramente utile dato che Ward giocherà duro con il Bayern Monaco sulla ricerca di Mane e negozierà con il Benfica sulla struttura di un accordo per Nunez.

I funzionari di Anfield hanno respinto la seconda offerta del Bayern per Mane come “ridicola” mercoledì dopo che è emerso che hanno offerto £ 23,5 milioni potenzialmente in aumento a £ 30 milioni con aggiunte. Quella cifra di 6,5 milioni di sterline in bonus sarebbe stata completamente attivata solo se il Bayern avesse vinto la Champions League e Mane avesse alzato il Pallone d’Oro in ciascuna delle tre stagioni successive, qualcosa che il Liverpool considerava assolutamente fantasioso.

L’Atletico ha rivelato la scorsa settimana che il prezzo richiesto dal Liverpool per Mane era stato fissato a circa 50 milioni di euro (42 milioni di sterline). L’offerta iniziale del Bayern era di 21 milioni di sterline, potenzialmente in aumento a 25 milioni di sterline.

Il direttore sportivo del Bayern Hasan Salihamidzic ha dichiarato di voler volare nel Merseyside per condurre colloqui faccia a faccia con Ward, ma il Liverpool ha insistito sul fatto che perderà tempo ed è pronto a presentare quella che considerano un’offerta seria.

I campioni della Bundesliga hanno sottolineato il fatto che il Liverpool ha pagato loro solo 25 milioni di sterline a settembre 2020 per il giocatore Thiago, che, come Mane, era sceso all’ultimo anno del suo contratto.

Tuttavia, i funzionari di Anfield ritengono che un confronto più equo sia l’attuale valutazione del Bayern di 50 milioni di euro (42 milioni di sterline) di Robert Lewandowski, che vuole lasciare l’Allianz Arena quest’estate e unirsi al Barcellona. Entrambi i giocatori sono in scadenza di contratto nel 2023, ma Mane ha tre anni in meno dell’attaccante polacco.

Il Liverpool aveva inizialmente sperato di riprendere i colloqui con Mane per un prolungamento del contratto dopo la fine della stagione, ma è diventato chiaro che voleva intraprendere una nuova sfida dopo che si era visto girare la testa dall’offerta redditizia del Bayern di un contratto triennale.

L’allenatore del Bayern Julian Nagelsmann, che ha affrontato il Liverpool durante i suoi periodi alla guida di Hoffenheim e RB Leipzig, è stato la forza trainante dietro la ricerca di Mane da parte del club. Crede che la sua ricchezza di esperienza, qualità, natura implacabile e versatilità miglioreranno enormemente la sua squadra.

Oltre a riempire potenzialmente le scarpe di Lewandowski nel mezzo, Mane potrebbe essere sfruttato a fondo vista la continua incertezza sul futuro di Serge Gnabry. Il suo acquisto darebbe anche a Nagelsmann la possibilità di cambiare sistema e giocare con tre attaccanti.


Il dolore per l’uscita di Mane sarebbe stato alleviato dall’arrivo di Nunez (Foto: Getty Images)

Per Salihamidzic, è vista come un’occasione d’oro per ottenere uno dei migliori talenti della Premier League per una cifra relativamente piccola. È sotto pressione dopo una stagione deludente per ottenere una firma glamour e Mane è sicuramente all’altezza del conto.

Mane è tornato al suo meglio nella seconda metà della stagione dopo aver ispirato il Senegal alla gloria della Coppa d’Africa e ha concluso la campagna con 23 gol per il Liverpool in tutte le competizioni. Klopp lo ha descritto come “una macchina” e “di classe mondiale”.

Il 30enne inizialmente aveva intenzione di fare un annuncio sul suo futuro dopo la finale di Champions League, ma ha deciso di non farlo dopo il crepacuore per la sconfitta contro il Real Madrid.

La sua mente era già decisa. Fonti vicine al giocatore affermano che il campo del Bayern che sarebbe diventato il loro uomo principale – insieme alla sensazione di essere sottovalutato al Liverpool – lo ha convinto che era ora di cambiare.

Mane, che questa settimana ha segnato una tripletta contro il Benin con una vittoria nel finale contro il Ruanda questa settimana, ha cercato di fare luce sulle speculazioni quando ha affrontato i media mentre era in servizio internazionale.

Non vede l’ora di lasciare Anfield in buoni rapporti e non vuole mancare di rispetto ai tifosi che gli hanno mostrato un tale calore negli ultimi sei anni. Aveva sperato che ormai sarebbe stato raggiunto un accordo tra i club adatto a tutte le parti.

Il Liverpool ha insistito sin dal Paris sul fatto che Mane sarebbe stato autorizzato ad andarsene solo se avesse schierato un sostituto e Nunez fosse emerso come il loro obiettivo preferito.

L’attaccante dell’Uruguay è stato ampiamente esplorato nel corso della scorsa stagione e ha impressionato enormemente Klopp e il suo staff tecnico durante i quarti di finale di Champions League con il Benfica quando ha segnato in entrambe le gambe.

Il Liverpool crede che il suo ritmo, la sua potenza e il suo dinamismo lo rendano perfetto per il calcio intenso di Klopp e gli piace il fatto che il 22enne possa giocare in mezzo e in largo a sinistra. Nunez ha segnato 34 gol in 41 partite in tutte le competizioni nel 2021-22, di cui sei in Champions League.

I colloqui iniziali tra i club sono stati positivi con il Benfica che ha chiesto un pacchetto di circa 100 milioni di euro (85 milioni di sterline). Ciò comporterebbe il Liverpool che batte il record di trasferimenti di £ 75 milioni che è stato stabilito quando ha ingaggiato Virgil van Dijk dal Southampton nel 2018, ma non li ha rimandati.

C’è stato anche un serio interesse per Nunez da Atletico Madrid e Manchester United, ma la preferenza del giocatore è trasferirsi ad Anfield e c’è una convinzione crescente che un accordo sarà fatto.

L’attacco del Liverpool ha sicuramente bisogno di nuovo slancio dato che, oltre alla situazione di Mane, Divock Origi è a parametro zero al Milan e Takumi Minamino è pronto a partire alla ricerca di un calcio regolare in prima squadra.

C’è anche l’incertezza sul futuro di Mohamed Salah, con L’Atletico recentemente rivelando che il suo stallo contrattuale non è più vicino alla risoluzione. L’egiziano resterà fermo per la stagione 2022-23 per poi partire a parametro zero la prossima estate a meno che non riceva un’offerta notevolmente migliorata.

Minamino è stato detto che può andarsene nei prossimi giorni se il prezzo richiesto dal club di £ 17 milioni viene soddisfatto. Ciò rappresenterebbe un ingente profitto sui 7,25 milioni di sterline che hanno pagato alla Red Bull Salisburgo per il nazionale giapponese nel gennaio 2020. Leeds United, Southampton, Wolverhampton Wanderers e Monaco hanno tutti registrato il loro interesse con l’agente di Minamino che ha dato il permesso di tenere colloqui con i corteggiatori su un potenziale mossa.

Oltre a vendere Mane e Minamino, il Liverpool dovrebbe anche rafforzare il proprio gattino scaricando Nat Phillips, Neco Williams e Alex Oxlade-Chamberlain.

Il Liverpool sta cercando di legare sia Naby Keita che Joe Gomez a nuovi contratti e concludere un contratto da 4 milioni di sterline per il terzino destro dell’Aberdeen Calvin Ramsay, che sarebbe arrivato come sostituto di Trent Alexander-Arnold.

Eppure la priorità assoluta è attualmente atterrare un attaccante di prima classe e ottenere il miglior compenso possibile per Mane.

Nunez è rappresentato dalla stessa agenzia Gestifute del duo di Liverpool Fabinho e Diogo Jota, e le relazioni sono buone. Ward ha anche una vasta rete di contatti in Portogallo, avendo precedentemente lavorato per la squadra nazionale sotto Carlos Queiroz e successivamente come manager scouting del Liverpool nella regione.

Perdere Mane è senza dubbio un duro colpo, ma sarebbe sicuramente addolcito dall’arrivo di qualcuno eccitante come Nunez. Muoversi in modo rapido e deciso per ottenere grandi affari sarebbe anche un segno che l’identità del direttore sportivo del club potrebbe essere cambiata, ma la strategia e l’esecuzione che hanno portato a tanto successo rimangono le stesse.

(Foto in alto: Carlos Rodrigues/Getty Images)

.

Leave a Comment