Paris Saint-Germain battuto dal Monaco in Ligue 1 con la doppietta di Tammy Abraham nel derby di Roma – Riepilogo europeo | Notizie di calcio

Il Paris Saint-Germain sembrava lento e apatico quando la capolista della Ligue 1 è crollata a una sconfitta per 3-0 in casa del Monaco, con una doppietta di Wissam Ben Yedder.

Dopo l’uscita del PSG dalla Champions League agli ottavi per mano del Real Madrid, la scarsa prestazione allo Stade Louis II non allevierà l’ira degli ultras che hanno chiesto l’abbandono del direttore sportivo Leonardo e del presidente Nasser Al-Khelaifi.

Con nove partite rimaste da giocare, il PSG godrà ancora di 15 punti di vantaggio in cima alla classifica e rimarrà sulla buona strada per eguagliare il record di 10 scudetti del Saint-Etienne. Il Monaco è passato al settimo posto con la vittoria.

Il PSG ha goduto la maggior parte del possesso palla iniziale, ma è stato in gran parte sdentato in attacco e i padroni di casa sono passati meritatamente in vantaggio al 25′ dopo che Youssouf Fofana ha aperto spazio sulla fascia destra e crossato per Ben Yedder, che ha rifilato a casa un sottile colpo di al di fuori del suo piede.

Il Monaco avrebbe potuto entrare nell’intervallo con un vantaggio maggiore, ma ha perso un paio di altre occasioni prima dell’intervallo.

La prima vera occasione per il PSG è arrivata al 51′ quando Kylian Mbappe ha sfruttato al massimo il passaggio filtrante di Neymar per irrompere in area, solo per sventare il suo tiro.

Il sostituto Kevin Volland è entrato in sostituzione di Gelson Martins e ha subito avuto un impatto battendo da distanza ravvicinata il portiere del PSG Gianluigi Donnarumma al termine di una mossa collettiva ben eseguita al 68 ‘.

Immagine:
Wissam Ben Yedder ha segnato una doppietta quando il Monaco ha battuto il PSG 3-0 in Ligue 1

Ben Yedder ha segnato 3-0 a sei minuti dalla fine del dischetto dopo il contrasto sconsiderato di Presnel Kimpembe da dietro su Volland. Donnarumma riesce a parare il tiro dell’attaccante, ma la palla rimbalza in rete.

Il PSG era senza Lionel Messi, escluso per sintomi simil-influenzali. Oltre al sette volte vincitore del Pallone d’Oro, il PSG è stato anche senza Sergio Ramos, Angel Di María, Juan Bernat, Layvin Kurzawa e Ander Herrera.

Pochettino: Una vergogna sportiva

Immagine:
Mauricio Pochettino era furioso dopo la sconfitta contro il Monaco

L’allenatore del PSG Mauricio Pochettino ha esortato la sua squadra a mostrare più coesione e a smettere di cercare scuse dopo la sconfitta, che ha descritto come una “vergogna sportiva”.

“È inaccettabile iniziare la partita in questo modo”, ha detto Pochettino in conferenza stampa post-partita. “C’è una vergogna sportiva. Non si può ripetere. Possiamo ancora perdere le partite, ma quello che è successo non dovrebbe.

“Devi essere collettivamente responsabile e pensare al collettivo. Ci siamo allontanati da quello. Il comportamento dovrebbe essere più collettivo che individuale

“E’ inaccettabile. Non avevamo spirito combattivo. Il modo in cui abbiamo giocato non è accettabile”.

Altrove in Ligue 1: il Marsiglia supera il Nizza

Secondo classificato Marsiglia colpo Bello 2-1 ma sono grati che Cedric Bakambu abbia segnato all’89’ per aggiungere al rigore di Arkadiusz Milik nel primo tempo di recupero mentre Mario Lemina avrebbe tirato indietro un gol in un finale frenetico.

Rennes rimangono terzi dopo l’uscita in Europa Conference League con una sconfitta per 6-1 Metz, con Martin Terrier che ha ottenuto i primi due prima che Serhou Guirassy aggiungesse una tripletta.

Montpellier ha vinto 2-0 in trasferta Bordeaux Nonostante abbia giocato il secondo tempo con nove uomini, i gol di Sepe Elye Wahi e Florent Mollet prima che Nicolas Cozza e Mihalio Ristic vedessero entrambi i rossi in una conclusione irascibile del primo tempo, con Alberth Elis che sbaglia il rigore subito da Cozzo.

Quinto posto Strasburgo sono stati tenuti a reti inviolate Lorient, mentre la partita tra Reims e Lione anche finito 0-0. Il rigore di Sofiane Boufal ha aiutato rabbia allontanarsi dagli ultimi tre con una vittoria per 1-0 Brest.

Serie A: doppietta di Abraham che aiuta la Roma a superare la Lazio

Tammy Abramo
Immagine:
Tammy Abraham era al doppio per la Roma domenica

Una doppietta dell’attaccante inglese Tammy Abraham ha aiutato AS Roma guadagna il bottino del derby con un’enfatica vittoria per 3-0 Lazio domenica in serie A.

Ad Abraham è bastato meno di un minuto per segnare da distanza ravvicinata da calcio d’angolo dello Stadio Olimpico, con la marcatura della Lazio che lascia molto a desiderare.

L’ex attaccante del Chelsea ha poi coraggiosamente ottenuto su cross di Rick Karsdorp il raddoppio della Roma al 22′, portando il suo bottino in Serie A a 15 per la stagione.

Abraham ha segnato 23 gol in tutte le competizioni in questa stagione, il massimo in una stagione d’esordio per la Roma, due in più rispetto al primo anno nella capitale del grande argentino Gabriel Batistuta.

Il gol del match, invece, è andato a Lorenzo Pellegrini, che cinque minuti prima dell’intervallo ha messo in rete una splendida punizione, chiudendo di fatto il derby come una gara.

La Lazio non ha saputo suscitare risposta nel secondo tempo, quando la Roma ha scavalcato le rivali cittadine al quinto posto in classifica di Serie A con 51 punti, otto punti dietro la Juventus al quarto posto.

Dusan Vlahovic ha impostato un gol e ne ha segnato un altro come Juve facilitato alla vittoria per 2-0 sul club più basso Salernitana per spostarsi a un punto dai campioni in carica dell’Inter.

La Juventus era ansiosa di abbandonare la Champions League contro il Villarreal durante la settimana e ha mantenuto la sua serie di 16 partite di imbattibilità in campionato.

Paulo Dybala ha segnato il suo ritorno alla formazione titolare dopo l’infortunio segnando il primo gol quando la Juventus, quarta in classifica, ha chiuso tra le prime tre, anche se la squadra di Massimiliano Allegri è ancora a sette punti dall’AC Milan, capolista di Serie A.

La Juventus gioca con l’Inter, terza in classifica, il club che ha chiuso la serie di nove titoli consecutivi di Serie A, dopo la pausa per le Nazionali. La Salernitana resta a nove punti dalla salvezza.

Due errori nel primo tempo regalano a Francesco Caputo due gol Venezia perso 2-0 in una lotta contro la retrocessione Sampdoria.

Il primo arriva al 24′ quando il portiere del Venezia Niki Menp prende troppi tocchi nella propria area di rigore e Abdelhamid Sabiri gli ruba palla, permettendo a Caputo di depositarsi a porta vuota.

Colpa del Venezia Luca Fiordino 14 minuti dopo, che perde facilmente palla a Sabari. Menp riesce solo a parare il tiro di Stefano Sensi e Caputo batte sulla ribattuta.

Il Venezia resta a tre punti dalla salvezza mentre la Sampdoria sale di sette punti sopra le ultime tre.

Hellas Verona ha pareggiato 1-1 a Empoli dopo che l’attaccante Giovanni Simeone ha fallito due volte con lo stesso rigore. Il suo primo tentativo è stato parato dal portiere dell’Empoli Guglielmo Vicario ma ha dovuto essere ripreso a seguito di un’invasione. Simeone ha distrutto il suo secondo tiro dal palo.

Nel finale di partita, l’adolescente Moustapha Ciss ha segnato al suo debutto in Serie A per aiutare Atalanta a una vittoria per 1-0 a Bolognaa meno di un mese da quando giocava nell’ottava divisione del calcio italiano.

Ciss, 18 anni, è stato scoperto mentre giocava nell’Asd Rinascita Refugees, squadra composta interamente da giocatori stranieri che chiedono asilo in Italia.

Ciss, profugo della Guinea, è entrato in campo al 65′ a Bologna e ha segnato l’unico gol della partita a otto minuti dalla fine.

La Liga: il Siviglia inciampa di nuovo nella corsa al titolo

Secondo classificato Siviglia inciampato ancora una volta quando hanno pareggiato 0-0 in casa contro Real Sociedad domenica nella Liga, un notevole settimo pareggio nelle ultime nove partite di campionato.

Dopo essere stato eliminato dall’Europa League con una sconfitta ai supplementari contro il West Ham giovedì, le ambizioni del titolo nazionale del Siviglia hanno subito un altro duro colpo in una partita che la Real Sociedad ha dominato dall’inizio e da cui ha meritato molto più di un punto.

Alexander Sorloth della Sociedad ha avuto la migliore occasione del primo tempo, ma il suo tiro ha deviato il compagno di squadra Cristian Porto, che era a terra nell’area piccola e ha fermato involontariamente la linea di porta.

Nella ripresa la Real Sociedad è stata ancora più aggressiva. Il portiere del Siviglia Marko Dmitrovic, sostituto nel finale del prima scelta Bono infortunato durante il riscaldamento, effettua una parata ravvicinata di riflesso su una deviazione e Portu colpisce il palo con un colpo di testa.

Pochi minuti dopo, David Silva ha colpito la traversa con un altro colpo di testa. Thomas Delaney devia un tiro dalla porta di Adnan Januzaj dal limite dell’area.

Alla fine, è stato un altro pareggio deludente per il Siviglia e una situazione di stallo frustrante per la Real Sociedad.

Nel frattempo, a El Classico, Barcellona ha portato la loro rinascita sotto Xavi a un altro livello battendo i rivali e i leader in fuga della Liga Real Madrid 4-0 al Bernabeu.

Espanyol sono stati vincitori per 1-0 in casa Real Maiorca mentre Cadice colpo Villarreal dallo stesso punteggio. Celta Vigo ha anche pareggiato 0-0 con Vera Betty.

Bundesliga: il Dortmund perde terreno contro il Bayern

Il Borussia Dortmund è rimasto indietro rispetto al Bayern Monaco nella corsa al titolo della Bundesliga
Immagine:
Il Borussia Dortmund è rimasto indietro rispetto al Bayern Monaco nella corsa al titolo della Bundesliga

Borussia Dortmund ha dovuto accontentarsi di un pareggio per 1-1 a Colonia Dopo aver preso il comando perdendo terreno nella corsa al titolo, perdendo sei punti dietro la capolista Bayern Monaco a sette partite dalla fine della campagna.

Marius Wolf, che aveva segnato la vittoria contro l’Arminia Bielefeld la scorsa settimana, ha portato gli ospiti in vantaggio dopo otto minuti, ma a parte un tiro di Erling Haaland che è andato di poco a lato, il Dortmund ha mostrato poco altro nel primo tempo.

Il Colonia ottiene un meritato pareggio con Sebastian Andersson al 36′ dopo che una punizione di Jannes Horn è stata indirizzata in porta da Anthony Modeste.

Haaland, oggetto di intense speculazioni sul trasferimento, ha saltato un uno contro uno 10 minuti dopo la ripresa con il portiere Marvin Schwaebe che ha respinto il norvegese con un bel muro mentre il Dortmund ha rivendicato l’iniziativa.

Gli ospiti pensano di aver finalmente fatto abbastanza per segnare quando Gio Reyna si allontana per caricare sulla destra e Haaland si sposta al centro dell’area. Ma il taglio dell’americano è stato annullato all’ultimo momento prima di raggiungere l’attaccante.

Il Dortmund rimane al secondo posto con 57 punti, con il Bayern in testa a 63.

Terzo classificato Bayer Leverkusen è salito a 48 punti dopo la vittoria per 2-0 in casa Wolfsburg prima di domenica mentre RB Lipsia sono al quarto posto, tre punti dietro, a seguito di un pareggio a reti inviolate contro Eintracht Francoforte.

Leave a Comment