Risposta di Dele Alli, ritorno in Premier League: come sono andati i 10 giocatori in uscita del Tottenham la scorsa stagione

Poiché l’attuale squadra del Tottenham ha concluso la stagione 2021/22 alla grande, alcune delle ultime uscite non hanno avuto la stessa fortuna. Antonio Conte ha contribuito a portare la sua squadra degli Spurs ai primi quattro posti, il che significa un ritorno in Champions League per la prossima stagione.

Ci sono stati miglioramenti sia dentro che fuori dal campo e dopo un pre-campionato difficile, ci sono grandi speranze per la prossima stagione. I Lilywhites hanno visto un certo numero di giocatori andarsene la scorsa estate e due si sono uniti alla lista a gennaio.

Le uscite si sono spostate in tutto il mondo per unirsi alle loro nuove squadre e ci sono stati successi e lotte riscontrati con i loro nuovi club. Alcuni problemi di infortuni e tempo di gioco hanno affrontato, mentre l’argenteria e la promozione hanno lasciato altri in alto e calcio.londra dà un’occhiata a come le uscite hanno concluso la loro stagione nei loro nuovi club.

LEGGI DI PIÙ: Cristian Romero invia un messaggio sul trasferimento definitivo il giorno in cui il Tottenham lancia il nuovo kit casalingo

Toby Alderweireld

Alderweireld ha avuto una prima stagione di successo in Qatar, realizzando 19 lungometraggi nella Qatar Stars League, in cui Al-Duhail è arrivato secondo. Il difensore ha anche alzato il trofeo con la sua nuova squadra, che ha vinto la Coppa del Qatar, all’inizio di quest’anno.

Il belga continua ad avere un impatto anche per il suo paese, giocando 90 minuti nella sconfitta per 4-1 contro l’Olanda la scorsa settimana, con Alderweireld che ha registrato un assist per l’unico gol della sua squadra della partita.

Moussa Sissoko e Danny Rose

Cattive notizie per la coppia di Watford in quanto la loro squadra è stata retrocessa in campionato, dopo aver vinto solo sei partite su 38 nella massima serie, la scorsa stagione. Rose non compare in un gioco dallo scorso dicembre e Roy Hodgson ha chiarito che non era nei suoi piani.

Tuttavia, il 31enne è andato molto sotto il radar, senza notizie straordinarie su ciò che riserva il futuro per l’ex uomo del Tottenham. Sissoko ha avuto una prima stagione completamente opposta nel suo nuovo club.

Il francese non solo ha giocato in tutte le partite della Premier League una volta trasferitosi al Watford, ma al 32enne è stata anche consegnata rapidamente la fascia da capitano. Subito dopo la fine della stagione, Sissoko ha emesso il suo verdetto su come si era comportata la sua squadra. “Tutti sono delusi perché sappiamo da alcune settimane che stiamo andando giù. È stata una stagione difficile per tutti”, ha spiegato.

“Ho dato tutto per il club in questa stagione, probabilmente non è bastato perché non siamo stati svegli ed è stata una stagione difficile, ma la cosa più importante è mantenere l’atteggiamento positivo che abbiamo mostrato oggi”. La squadra del Watford vorrà giocare a calcio in Premier League, il che potrebbe significare che alcuni di loro si allontanano dagli Hornets.

Ciò potrebbe includere Sissoko, con l’interesse riportato dal neopromosso Fulham e se dovesse allontanarsi, potrebbe tornare nella massima serie che gli è stato lasciato.

Erik Lamela

Un altro giocatore che ha avuto un sacco di tempo di gioco nel suo nuovo club è stato Lamela. A parte l’infortunio, l’argentino ha ottenuto regolari tempi di gioco con il Siviglia, collezionando 20 presenze nella Liga con la sua squadra che è arrivata quarta. Una volta terminata la stagione, il 30enne si è rivolto ai social media per ringraziare i tifosi spagnoli.

“Abbiamo concluso la stagione con buone sensazioni e vittorie. Un’atmosfera incredibile che è stata vissuta ieri al Pizjuan”, ha scritto Lamela. “Grazie fan! Andiamo @sevillafc”

Joe Hart

Ancora trofeo per gli ex giocatori del Tottenham quando Hart ha vinto la Premiership scozzese con il Celtic. Il portiere ha collezionato 54 presenze in tutte le competizioni con la sua squadra, giocando in campionato, coppa ed Europa.

È stata una stagione di successo per Hart, che solo di recente è stato nel podcast di In the Stiffs, aprendo la sua carriera finora. Da quando la stagione è finita, il 35enne è volato a Ibiza con il suo ex compagno di squadra del Man City Micah Richards. Era la loro prima notte in vacanza e Richards è andato su Instagram per mostrare Hart nel retro del taxi, dopo la loro serata fuori.

L’ex difensore ha detto: “Cosa sta succedendo cavolo? Ibiza non è per tutti, guardali, com’è andata? Hart, guardalo, guardalo raggomitolato come un compagno di palla, a miglia di distanza dal ritmo. Prima notte e guardalo allo stato di lui”, ha scherzato Richards, a cui il portiere ha risposto mordendo la spalla dei suoi ex compagni di squadra.

Quindi sono state grandi celebrazioni per Hart, dopo la sua prima campagna di successo in Scozia.

Juan Foyth e Serge Aurier

La battaglia per un posto nella difesa di Unai Emery è continuata fino alla fine della stagione per Foyth e Aurier, con il primo che ha guadagnato più tempo di gioco. Foyth ha collezionato 25 presenze nella Liga con la squadra del Villarreal che è arrivata settima.

Il 24enne ha anche raccolto un gol e un assist nell’ultima stagione del campionato, oltre a collezionare dieci presenze in Champions League. Aurier ha realizzato solo la metà delle caratteristiche europee e 19 presenze in campionato.

Il difensore della Costa d’Avorio ha ancora un buon rapporto con alcuni dei suoi ex compagni di squadra degli Spurs, come mostrato nel suo messaggio a Ryan Sessegnon, per il compleanno del 22enne che diceva: “Buon compleanno figlio mio! Sono orgoglioso di te. Continuare!”

Paolo Gazzaniga

La squadra di Gazzaniga ha avuto il maggior successo di tutte le uscite del Tottenham dalla scorsa estate. Il Fulham è in testa alla classifica del campionato, battendo il Bournemouth di due punti, su 46 partite.

Il portiere ha dovuto trascorrere la maggior parte della stagione in disparte, come portiere di seconda scelta, anche se è riuscito a giocare nell’ultima partita della stagione, che si è conclusa con una sconfitta per 4-0 contro lo Sheffield United. Tuttavia, è probabile che Gazzaniga sia entusiasta del ritorno delle sue squadre in Premier League e spera che gli venga data più opportunità al suo ritorno nella massima serie.

Dilan Markandy

Era quasi come un cerchio chiuso per Markanday nel suo nuovo club. Il 20enne ha subito un grave infortunio al tendine del ginocchio quando ha debuttato con il Blackburn, ma è tornato per l’ultima giornata della stagione e ha ottenuto 24 minuti in campo.

Markanday è stato nominato per il premio Player of the Season della Premier League 2, dove ha collezionato 13 presenze, segnando 12 gol e segnando quattro assist, ma ha perso il primo premio. Il Blackburn è arrivato ottavo in campionato la scorsa stagione e l’ala spera di poter aiutare la sua squadra a scalare la classifica e avere un impatto in quella che sarà la sua prima stagione completa al club.

Dele Alli

Dele ha dovuto affrontare ancora una volta l’essere dentro e fuori dalla squadra della giornata, quando si è trasferito all’Everton a gennaio. La squadra di Frank Lampard è riuscita a sfuggire alla retrocessione, che è arrivata alle ultime partite della stagione, e significa che l’ex giocatore degli Spurs può continuare a giocare nella massima serie la prossima stagione.

Dele ha collezionato 11 presenze in campionato con i Toffees e vorrà fare molto di più la prossima stagione. Nelle ultime partite cruciali della stagione, il 26enne si è fatto avanti quando era necessario, in particolare contro il Crystal Palace e la sua prestazione ha ricevuto elogi da Lampard.

“Sarò onesto a volte è come se dovessimo aspettarti, puoi allenarti meglio? Puoi combattere per farmi giocare con te?” spiegò il capo dell’Everton.

“Il merito assoluto di lui oggi per aver fatto schifo a volte. Ha così tanto talento lì. Quello che ha fatto è stato tirare fuori qualità, convinzione, gambe ed energia. Ha cambiato il gioco”.

.

Leave a Comment