Socceroos vs Nuova Zelanda, All Whites, obiettivo Awer Mabil, highlights, notizie, punteggio, risultato, squadre, calendario, Garang Kuol

100 anni dopo aver perso contro la Nuova Zelanda nella prima partita internazionale maschile australiana, i Socceroos hanno rivendicato la vendetta – e hanno esteso una serie di due decenni di imbattibilità della Trans-Tasman – con una vittoria per 1-0 a Brisbane.

“Lungi dall’essere soddisfatto, a dire il vero. Ci sono molte cose che avremmo potuto fare meglio”, ha detto il giocatore Jackson Irvine a Channel 10 dopo la partita.

“Alla fine della giornata, una vittoria è una vittoria”, ha aggiunto.

Il sensazionale tiro dalla distanza di Awer Mabil al 33′ si è rivelato il vincitore, con l’esterno spagnolo che si è scrollato di dosso la mancanza dei minuti recenti del club per incassare il suo ottavo gol in 29 presenze con i Socceroos.

La celebrazione del centenario è raddoppiata come l’ultima partita dei Socceroos in casa in vista della Coppa del Mondo del Qatar. E mentre ha prodotto un risultato positivo per gli uomini di Graham Arnold, ha fornito poche garanzie che i Socceroos possano esibirsi bene nella loro quinta apparizione consecutiva in Coppa del Mondo.

Con Tim Cahill e Guus Hiddink tra i 25.392 sugli spalti – il fuoriclasse dei Socceroos e l’allenatore dell’apparizione della Coppa del Mondo 2006 contro la siccità – la prestazione a cui hanno assistito è stata in gran parte deludente.

Punti di discussione: perché il ritorno della star non può arrivare abbastanza presto; occasione sprecata per 18 anni

Valutazioni dei giocatori: l’urlatore di Star prende a pugni il biglietto per il Qatar, il puzzolente del difensore accende le paure

Guarda ogni settimana i migliori calciatori del mondo con beIN SPORTS su Kayo. Copertura LIVE di Bundesliga, Ligue 1, Serie A, Carabao Cup, EFL e SPFL. Nuovo su Kayo? Inizia subito la tua prova gratuita >

I fan speravano di vedere la star di 18 anni Garang Kuol fare il suo debutto a Socceroos, con Graham Arnold che nominava sette stelle senza cappuccio in una rosa estesa. Ma Arnold ha deciso di nominare una squadra a pieno titolo piena di veterani della campagna di qualificazione alla Coppa del Mondo, prima di promettere in seguito che una squadra molto cambiata avrebbe giocato nella rivincita di domenica ad Auckland.

Nonostante la squadra forte, i Socceroos sono stati scarsi, con rari momenti positivi segnati da mancanza di coesione con la palla e fragilità difensive senza di essa. Contro una squadra d’attacco più pericolosa – la Nuova Zelanda non aveva segnato nelle ultime tre partite prima di questo incontro – quelle fragilità avrebbero potuto essere smascherate.

Anche l’attacco dell’Australia ha faticato a creare ottime opportunità da gol, con Jackson Irvine che ha perso una rara occasione d’oro all’inizio del pezzo e il sostituto Mat Leckie ha colpito il palo all’85’ quando la sua occasione di contropiede uno contro uno è stata ben salvata.

Nonostante la differenza nella classifica FIFA – Australia 39° rispetto a NZ 103° – e il fatto che la Nuova Zelanda non sia riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo, la partita è stata ben bilanciata. Entrambe le parti hanno preso 12 tiri, con la Nuova Zelanda che ne ha atterrati quattro in porta contro i tre dell’Australia. Gli ospiti hanno avuto più passaggi con una maggiore precisione e avrebbero dovuto aprire le marcature con un paio di buone occasioni nei primi minuti.

“Potevamo segnare un po’ di più e dobbiamo essere più spietati”, ha detto l’allenatore Graham Arnold dopo la partita.

ALTRE NOTIZIE DA SOCCEROS

DOMANDE FONDAMENTALI: L’audizione cruciale di Teen; la risposta al problema Rogic deve essere trovata

Due stelle attuali nominate nell’epica Squadra del Secolo di Socceroos

Accordo da 10 milioni di dollari di Socceroos tra il successo “senza precedenti” del calcio australiano

É SUCCESSO

I Socceroos hanno affrontato uno spavento iniziale appena al secondo minuto quando il difensore centrale Trent Sainsbury ha giocato un pessimo pallone dalla difesa, portando Tim Payne a tirare dalla distanza, ma solo contro il portiere australiano Mat Ryan.

La Nuova Zelanda avrebbe dovuto aprire le marcature al 10′ dopo che un lancio lungo del portiere Oli Sail ha eliminato la difesa australiana. Il difensore centrale australiano Milos Degenek ha mancato il suo tentativo di testa di allontanare il pericolo, con la palla che cade per Andre De Jong che ha superato Sainsbury per uno contro uno con Mat Ryan. Ma il tiro di De Jong è andato di poco lontano dal montante di destra.

L’Australia ha iniziato a crescere nel gioco in modo offensivo e Jackson Irvine ha perso un’occasione d’oro quando un angolo di Aaron Mooy è caduto ai suoi piedi al 17 ° minuto. Ma il suo tentativo di mettere la palla nell’angolo inferiore è dribblato a lato.

Gli angoli hanno iniziato a salire per entrambe le squadre e l’Australia sembrava aver aperto le marcature al 28′ quando Jackson Irvine ha colpito di testa un angolo di Mooy verso la porta, con Trent Sainsbury che lo ha deviato oltre la linea da distanza ravvicinata. Ma Irvine è rimasto furioso dopo che l’arbitro aveva già fischiato, sostenendo che Irvine aveva trascinato giù il difensore Nando Pijnaker, anche se i replay sembravano mostrare che Pijnaker è semplicemente scivolato.

Ma la loro frustrazione fu di breve durata. Al 33′, Jackson Irvine ha colpito la palla nella metà campo neozelandese e ha rapidamente alimentato l’ala sinistra Awer Mabil, che ha aggirato un difensore e ha sferrato un tiro dalla distanza nell’angolo inferiore.

Avendo tirato a lato da una distanza simile all’inizio della partita, questa volta non ha commesso errori, segnando il suo ottavo gol in 29 presenze con i Socceroos.

I Socceroos si sono stabiliti in partita dopo il gol e sono usciti più positivamente nella seconda stanza dopo un primo tempo poco brillante.

Ma la Nuova Zelanda ha continuato a minacciare a volte, con Joe Bell che ha minacciato Mat Ryan al 57′ con un tiro dalla lunga distanza che fortunatamente ha sbattuto dritto contro il veterano gloveman.

Ryan è stato costretto a uscire dalla sua area di rigore e respingere un pallone lungo due minuti dopo, e nel frattempo ha preso un colpo grosso dal gigantesco centravanti della Premier League neozelandese Chris Wood.

Dopo un’ora, Riley McGree ha sostituito Ajdin Hrustic a centrocampo, con Adam Taggart – che ha corso duro ma ha faticato a mettersi in gioco – tolto al collega Jamie Maclaren.

McGree sfiora il gol subito con un tentativo da fuori area di poco sopra la traversa.

Dieci minuti dopo l’inizio delle sostituzioni, il marcatore Awer Mabil è stato espulso per l’esterno Mat Leckie, mentre Fran Karacic è stato sostituito da Nathaniel Atkinson.

Le occasioni continuano a scorrere, con Martin Boyle che tenta un audace tiro al volo da fuori area, ma ancora una volta manda il suo tiro ben a lato della boa.

Atkinson ha effettuato un passaggio decisivo a dieci minuti dalla fine quando l’esterno neozelandese Ben Waine è balzato sulla fascia destra e ha sferzato un cross pericoloso, con Atkinson che è scivolato disperatamente per respingere la palla sul secondo palo.

Ma dopo che una punizione neozelandese da dritto davanti è stata mandata al muro, l’Australia ha rotto rapidamente all’85 ° minuto. Martin Boyle e Mat Leckie sono passati in porta, con Boyle che ha giocato uno contro uno nel suo collega attaccante. Il tiro di Leckie sembrava destinato ad annidarsi nell’angolo inferiore, ma il portiere kiwi Oli Sail ha toccato il pallone e deviarlo contro l’esterno del palo.

Negli ultimi minuti, Connor Metcalfe ha sostituito Irvine, mentre Aziz Behich è stato sostituito dal giovane Joel King.

La partita ha iniziato ad aprirsi quando entrambe le parti si sono stancate, ei Socceroos hanno colto un’altra decente opportunità nei tempi di recupero grazie a un contropiede quando l’opposizione di Martin Boyle ha raccolto la palla nel primo tempo. Ha giocato una palla scadente alle spalle di Riley McGree, con il sostituto che ha alimentato Maclaren, che ha tirato male da fuori area.

Si è rivelato uno degli atti finali della partita, quando l’Australia ha salutato il proprio paese d’origine con una vittoria.

NOTIZIE SULLA SQUADRA

Arnold è stato nominato un ottimo XI titolare per lo scontro, a dimostrazione del suo pensiero sulla squadra che affronterà Francia, Danimarca e Tunisia nella fase a gironi della Coppa del Mondo.

Il capitano Mat Ryan è in porta.

I veterani Milos Degenek e Trent Sainsbury iniziano nel cuore della difesa, con Fran Karacic e Aziz Behich su entrambi i lati.

A centrocampo, Aaron Mooy, Jackson Irvine e Ajdin Hrustic sembrano destinati a formare un triangolo di tre uomini.

Davanti, Adam Taggart guiderà la linea, con Awer Mabil a sinistra e Martin Boyle a destra.

Sorprendentemente, è la prima apparizione di Taggart per i Socceroos in casa, con tutte le sue 16 precedenti apparizioni fuori casa. È anche la sua prima apparizione in verdeoro dall’ottobre 2021.

.

Leave a Comment