Squadra della settimana della Premier League: le stelle degli Spurs guidano il gruppo mentre il talismano del Leeds è presente

Sia le decisioni per il titolo della Premier League che i sei punti per la retrocessione sono stati giocati questo fine settimana in quelle che sono state 72 ore fondamentali per così tante squadre su e giù per la classifica.

Il Manchester City ha accolto i rivali per il titolo del Liverpool all’Etihad in un drammatico scontro “il primo incontra il secondo” che ha visto la fine degli onori anche dopo che i Reds hanno risposto due volte dopo essere rimasti indietro ai gol di Kevin De Bruyne e Gabriel Jesus. Questo risultato significa che la squadra di Pep Guardiola mantiene il suo scarso vantaggio di un punto in cima alla classifica.

All’altro capo della classifica, Burnley non è riuscito a sfruttare lo slancio della vittoria di martedì sui rivali di retrocessione dell’Everton li ha presentati e ha finito per subire una sconfitta a sorpresa per 2-0 in casa del Norwich, ultimo in classifica. La miseria dei Clarets è stata aggravata dal fatto che i Toffees hanno messo quattro punti tra di loro dopo aver battuto il Manchester United il giorno prima.

L’Arsenal ha visto le sue speranze di un piazzamento tra i primi quattro subire un’ammaccatura significativa dopo essere stato dalla parte sbagliata del punteggio di 2-1 in casa contro il Brighton & Hove Albion. In netto contrasto, i loro vicini di Londra del nord, il Tottenham Hotspur, si sono ribellati mentre hanno superato l’Aston Villa di quattro senza risposta a Villa Park.

Mirror Football ha selezionato gli artisti più importanti dalla serie di partite di questa settimana.

Portiere – Hugo Lloris






Il portiere del Tottenham Hotspur Hugo Lloris ha contrastato molti attacchi dell’Aston Villa

DITE LA VOSTRA! Gli Spurs finiranno tra i primi quattro in questa stagione? Commenta qui sotto

Mentre Jordan Pickford ha fatto bene a tenere a bada lo United sabato all’ora di pranzo, Lloris è stato solo un po’ meglio mentre si è assicurato che gli Spurs entrassero nell’intervallo nelle Midlands con un gol a favore, piuttosto immeritatamente.

Il gol all’inizio di Heung-Min Son ha portato in vantaggio la squadra di Antonio Conte in quattro minuti, ma il resto degli attacchi del primo tempo è stato un assalto di Villa che il francese ha sempre eguagliato.

La parata più impressionante è arrivata da un tiro di Jacob Ramsey, quando Lloris ha ottenuto un forte sinistro sulla palla per pararlo oltre la traversa da distanza ravvicinata. La forma ispirata del ‘portiere ha permesso agli Spurs di raccogliere i pensieri durante l’intervallo e di uscire con una squadra più forte, arrivando infine a tutti e tre i punti.

Terzino destro: Rico Henry






Rico Henry era solido come una roccia per Brentford

Il difensore dei Bees ha fatto tranquillamente i suoi affari ed è stato uno degli interpreti più solidi del Brentford durante la loro campagna di debutto nella massima serie. È stata una storia simile per la visita del West Ham domenica pomeriggio.

Incaricato di affrontare la minaccia dell’attaccante in forma degli Hammers Jarrod Bowen, Henry ha a malapena sbagliato un piede mentre la sua squadra si è assicurata lo status di club della Premier League per un’altra stagione. La squadra di Thomas Frank ha superato di due gli uomini di David Moyes al Brentford Community Stadium.

Henry era solo una parte di un back-four che ha affrontato tutto ciò che i loro visitatori hanno lanciato loro con facilità, limitando il West Ham a opportunità minime per tutto il tempo.

Difensore centrale: Michael Keane






Michael Keane ha affrontato Cristiano Ronaldo mentre l’Everton ha battuto Man Utd

Così spesso in questa stagione il difensore centrale dell’Everton è stato oggetto di critiche ea volte giustamente, con Keane ben al di sotto sia del livello richiesto che del livello di cui è capace. Si merita comunque lodi, per aver consegnato quando contava di più.

Contro la sua ex squadra nello United, Keane ha annullato la minaccia di Cristiano Ronaldo e compagni, in particolare durante un periodo più avanti nel gioco quando i Red Devils erano alla disperata ricerca del pareggio.

La squadra di Toffees di Frank Lampard aveva bisogno di tre punti probabilmente più che mai sulla scia della sconfitta infrasettimanale contro Burnley e mentre Anthony Gordon ha finito per essere il matchwinner, il Goodison Park ha Keane e il resto della loro difesa da ringraziare per essersi aggrappati.

Difensore centrale: Dan Burn






Dan Burn ha aiutato il Newcastle a segnare la porta inviolata contro i Wolves

In verità, molti dei difensori dei Magpies avrebbero potuto essere inclusi poiché hanno mantenuto la porta inviolata impressionante in casa contro i Wolves. Tuttavia, l’onore deve andare a Burn come ricompensa per il suo inizio stellare alla vita al St. Parco di Giacomo.

Acquistato dal Brighton a gennaio, alcuni si chiedevano se Burn avrebbe avuto l’impatto richiesto, ma il versatile difensore è stato quasi impeccabile da quando è passato al club della sua infanzia.

Ha gestito tutto ciò che la squadra di Bruno Lage gli ha lanciato con facilità per mettere a tacere i suoi critici e andare in qualche modo a rimborsare la sua quota di trasferimento di 13 milioni di sterline.

Terzino sinistro: Joao Cancelo






Joao Cancelo era in ottima forma contro il Liverpool

Tutti i terzini in mostra durante l’incontro di Man City con il Liverpool sono stati impressionanti in una fase della partita, ma Cancelo ha rubato la scena con il suo cross provocatorio che ha messo il secondo della sua squadra su un piatto per Jesus.

Il nazionale portoghese è così dotato tecnicamente che a un certo punto un momento di abilità ha fatto fare le fusa al commentatore di Sky Sports Martin Tyler quando ha dichiarato Cancelo “troppo bravo” per essere un terzino, mentre sedeva proprio accanto all’ex terzino destro dello United Gary Neville .

Il 27enne molto probabilmente potrebbe ricoprire qualsiasi posizione in campo, come la sua abilità tecnica, ma è più che in grado di sferrare colpi di martello dalla posizione di terzino, come dimostrato da un altro fantastico assist, solo l’ultimo della sua crescita collezione.

Centrocampista centrale: Enock Mwepu






Enock Mwepu ha segnato la vittoria contro l’Arsenal

La stella del Brighton ha segnato quello che era solo il suo secondo gol in Premier League in modo spettacolare agli Emirati mentre i Seagulls hanno ottenuto una vittoria scioccante sui Gunners.

Il tiro di Mwepu si è rivelato la differenza tra le due squadre ed è stato un degno vincitore quando lo Zambiano ha colpito un tiro al volo stellare di lato da fuori area dietro Aaron Ramsdale per innescare scene di giubilo nella fine della trasferta.

Il suo obiettivo è stato un bonus in aggiunta a quella che era già una prestazione molto impressionante poiché ha affrontato artisti del calibro di Martin Odegaard ed Emile Smith Rowe con relativa facilità.

Centrocampista centrale – Kevin De Bruyne







De Bruyne ha aperto le marcature al quinto minuto in quella che è stata una partita pulsante all’Etihad
(

Immagine:

Robbie Jay Barratt – AMA/Getty Images)

Quando la superstar belga è dell’umore giusto, anche una squadra di qualità del Liverpool lotta per fermarlo. De Bruyne è stato ancora una volta tra i gol che ha portato il City in vantaggio dopo appena cinque minuti con un tiro deviato che ha cannoneggiato dal montante.

C’era molto di più in questa prestazione oltre al suo obiettivo, con apparentemente ogni singolo passaggio a un compagno di squadra ponderato alla perfezione mentre l’ex uomo del Chelsea ha messo in mostra una magistrale esibizione nel mezzo del parco.

Ogni singolo giocatore con una maglia azzurra ha avuto una partita migliore grazie all’influenza di De Bruyne mentre guidava costantemente in avanti, cercando instancabilmente di infliggere danni a una squadra rossa che a volte era scossa dalla sua genialità.

Centrocampista centrale – Mason Mount






Mason Mount è stato probabilmente il miglior giocatore del Chelsea in trasferta a Southampton

Dopo due stagioni stellari nella prima squadra dei Blues, Mount ha dovuto affrontare punti interrogativi per la prima volta nella sua carriera nel Chelsea in questa stagione, anche se con prestazioni come questa è difficile capire perché.

Il nazionale inglese è tornato al meglio per la trasferta a St. Mary’s come Chelsea ha messo a morte il Southampton con una straordinaria vittoria in trasferta per 6-0. Di quei sei, Mount si è messo un tutore.

Il 22enne è ora sempre più vicino a una stagione da 20 gol, con il suo conteggio attuale di 10 gol e otto assist con otto partite da giocare. Il suo primo colpo è stato il migliore del gruppo mentre si è scagliato oltre Fraser Forster da circa 20 yarde per annidare il suo sforzo nell’angolo in basso.

Destra: Rafinha






Raphiha ha sferzato in casa il primo gol del Leeds

Il brasiliano è così spesso legato a un allontanamento da Elland Road a causa della quantità di potenziali corteggiatori che lo tengono d’occhio, ma sabato non sembrava distratto a Vicarage Road.

L’ala difficile è stata una spina nel fianco degli Hornets per tutto il pomeriggio, ma il suo momento clou è arrivato per il primo gol della partita. Il Leeds alla fine ha vinto 3-0 ed è stato avviato da Raphinha che ha iniziato le marcature in modo spettacolare.

Prendendo la palla dal limite dell’area con le spalle alla porta, il 25enne si è subito voltato e ha sferrato un feroce tiro di sinistro oltre il disperato tuffo di Ben Foster per iniziare quella che sarebbe stata una piacevole trasferta per Jesse Gli uomini di Marsch.

Attaccante: Harry Kane






Harry Kane ha ottenuto due assist contro l’Aston Villa

Sì, lo sappiamo: in realtà non ha segnato, ma prendi l’inclusione di Kane in questa squadra come una testimonianza delle capacità di regia francamente ridicole dell’attaccante.

Lo skipper inglese ha giocato un ruolo nel primo gol dopo che il suo tiro è stato bloccato sulla traiettoria di Son, mentre ha fatto un cenno a Dejan Kulusevski per il secondo degli Spurs, ma è stato il terzo gol della partita che Kane ha davvero lasciato a bocca aperta i fan stupore.

Nonostante la palla gli fosse fiutata all’altezza della testa, il talismano del Tottenham è riuscito a prendersi il tempo per dare un’occhiata dietro di lui e dare una buona occhiata a dove si trovava il suo compagno di punta prima di lanciarlo abilmente sulla traiettoria di Son che non ha commesso errori . È stato l’ottavo assist di Kane in Premier League della stagione.

A sinistra: Heung-Min Son






Heung-Min Son ha lasciato Villa Park con il pallone da gara dopo la sua tripletta

Probabilmente l’esecutore più straordinario di tutti in Premier League questa settimana, Son si è assicurato la sua terza tripletta degli Spurs in casa dell’Aston Villa con tre gol deliziosamente presi.

Il primo Villa ha sbalordito all’inizio, prima che i gol due e tre coronassero una prestazione da solista stellare che ha fatto miracoli per le speranze degli Spurs di finire tra i primi quattro in questa stagione.

Il primo di Son ha mostrato il tipo di finale istintivo per cui la maggior parte degli attaccanti avrebbe ucciso, mentre il secondo e il terzo sono stati messi su un piatto per lui da Kane e Kulusevski. Il nazionale sudcoreano ha anche superato il gol di Eden Hazard in Premier League con il suo secondo gol della partita, facendolo in 20 partite in meno rispetto alla leggenda del Chelsea.

Leggi di più

Leggi di più

.

Leave a Comment