Successi e insuccessi in Champions League: la macchina del Liverpool sembra rotta, Richarlison mostra che gli Spurs possono colpire da tutte le angolazioni | Notizie di calcio

La macchina del Liverpool sembra rotta a Napoli

Immagine:
Piotr Zielinski del Napoli ha aggiunto il quarto posto nella peggiore sconfitta in assoluto del Liverpool in Champions League

È stata una giornata difficile per gli allenatori tedeschi vincitori della Champions League in Premier League, ma mentre i travagli di Thomas Tuchel con il Chelsea sono finiti, i problemi di Jurgen Klopp sono una preoccupazione costante dopo la dura sconfitta per 4-1 del Liverpool contro il Napoli.

Il risultato ha eguagliato la più grande sconfitta che il club aveva subito in Champions League e avrebbe potuto essere molto peggio. Alisson ha parato un rigore e Virgil van Dijk ha respinto da vicino la linea nel primo tempo. I sostituti del Napoli sono stati uno spreco nel finale.

C’erano errori individuali da allarmare. Joe Gomez è stato colpevole in tre occasioni e ha agganciato a metà tempo. Trent Alexander-Arnold sembra considerare un affronto al suo istinto creativo sporcarsi con i corridori di tracciamento. Van Dijk sembrava pigro.

Ma è stato il quarto difensore titolare a riassumere il problema dei suoi compagni difensori parlando in seguito. “Eravamo troppo aperti”, ha spiegato Andy Robertson. “Non puoi venire in un posto come questo e non essere compatto.”

È la mancanza di pressione sulla palla che prende in giro l’alta linea difensiva di Klopp e significa che i problemi che deve affrontare l’allenatore del Liverpool sono un po’ più complessi del semplice cambio di personale difensivo, come ha fatto quando ha mandato Joel Matip.

Al meglio, il Liverpool è una macchina di una squadra, il sistema è la loro fonte di forza tanto quanto la qualità individuale. Nel peggiore dei casi, accade il contrario. Il sistema si rompe e improvvisamente gli individui un tempo imperiosi si trovano dolorosamente esposti.

Secondo Klopp, il centrocampo del Liverpool era troppo largo. Ci si chiede se Harvey Elliott, per quanto incoraggianti siano state le sue esibizioni, le renda più aperte. James Milner non trova più facile essere il motore di questa squadra mentre si avvicina al 37.

Ma c’è qualche speranza che le soluzioni possano essere trovate. Klopp ha notato che il tipo di situazioni di contropressione che ama vedere dalla sua parte hanno iniziato a verificarsi solo quando Thiago, di nuovo in forma, è uscito dalla panchina. Ciò renderà il Liverpool una squadra migliore.

Diogo Jota impiegherà del tempo per trovare la sua forma migliore mentre si riprende dall’infortunio, ma anche la sua capacità di andare alla ricerca della palla in alto è stata sbagliata, rendendo l’assenza di Sadio Mane più sentita in attacco di quanto avrebbe potuto essere. Il Liverpool può ricominciare a premere.

La sfida ora è sistemare questa squadra al volo in un calendario congestionato. I lupi vanno ad Anfield sabato prima che l’Ajax sia ospite martedì. Identificare i problemi è la parte facile per Klopp. La correzione deve arrivare in fretta per evitare di parlare di crisi.
Adam Bate

L’unica luce splendente di Diaz Liverpool

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Jurgen Klopp afferma che il Liverpool ha giocato una “brutta partita” nella sconfitta per 4-1 contro il Napoli, ma dopo il licenziamento di Thomas Tuchel insiste sul fatto che è fiducioso di avere il sostegno dei proprietari.

Luis Diaz ha segnato un gol superbo, Harvey Elliott ha mostrato scorci di lotta e Thiago Alcantara è tornato. Gli aspetti positivi tangibili sono stati pochi e rari per il Liverpool contro il Napoli. 102 giorni dopo aver perso la finale di Champions League contro il Real Madrid in una notte caotica allo Stade de France, il ritorno del Liverpool all’azione continentale è stata una sorta di disavventura.

I segnali di pericolo c’erano. Difesa che perde, selezioni di centrocampo stop-gap e una linea in attacco languente. Quando la squadra di Jurgen Klopp si è precipitata lungo il tunnel nell’intervallo, scioccata dalla genialità del Napoli, è stata fortunata a segnare solo tre gol in meno.

Ma mentre la maggior parte del rosso del Liverpool stava appassindo sotto l’immensa pressione all’interno dello stadio Diego Armando Maradona, la fatica di Diaz non è mai diminuita. Il suo sforzo è stato premiato con un bel tiro di destro al 49′, ambizione su cui solo lui ha tentato di costruire. Sfortunatamente per il colombiano, il primo gol in assoluto dei Reds a Napoli ha appena suscitato un’ondata di festeggiamenti, tale era la sua insignificanza.

Solo Diaz può prendere coraggio da un’esibizione che era provocatoria e ostinata. Ma ci sarà una piccola tregua preziosa per gli altri rappresentanti del Liverpool. Klopp non avrà bisogno di dire che la sua squadra deve trovare slancio e velocemente per evitare che la loro stagione si dissolva in modo irreparabile.
Laura Cacciatore

Il Tottenham ora può colpirti da tutte le angolazioni

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Antonio Conte elogia il suo Tottenham dopo la vittoria per 2-0 sul Marsiglia, che li ha visti iniziare bene la loro campagna di Champions League.

In tempi di difficoltà e frustrazione, di solito è Harry Kane a far uscire il Tottenham da una situazione difficile. Non era necessario in questa occasione poiché gli Spurs ora hanno un altro finisher di livello mondiale che ha bisogno solo di un momento per fare la differenza in una partita. È stato Richarlison a correre in soccorso del Tottenham qui che ha ottenuto una vittoria piuttosto brutta.

Uno dei problemi degli Spurs nel tentativo di raggiungere il livello successivo con Kane in prima linea è stato il difficile compito di convincere un attaccante centrale di talento sufficiente per fare la mossa e potenzialmente giocare come sostituto di Kane. Questo è il motivo per cui Richarlison è un acquisto così esperto di Antonio Conte.

Ora hanno un sostituto di Kane, che ai suoi tempi non è troppo lontano dalle capacità della star inglese, ma il bello di Richarlison è che tale è la sua flessibilità e il desiderio che può giocare ovunque in prima linea ed è molto bravo a anche lui. C’è una gioia da bambino nel modo in cui Richarlison gioca a calcio, soprattutto in una competizione.Evidentemente è così desideroso di lasciare il segno.

“Sono felice per Richarlison”, ha detto Conte.

“Meritava una serata così. Ricordo che quando ha firmato mi ha detto che voleva ascoltare la musica della Champions League e giocare in questa competizione. Sono state parole importanti per lui”.
Lewis Jones

Aumenta la pressione su Van Bronckhorst dopo la seconda battuta

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Kris Boyd esprime i suoi pensieri onesti su quello che è stato un deludente ritorno in Champions League per i Rangers, dopo aver perso 4-0 contro l’Ajax.

Celtic 4-0 Rangers. Ajax 4-0 Rangers. Due punteggi identici e, nonostante due avversari ampiamente contrastanti, due crolli deprimente simili.

Questa squadra dell’Ajax è composta da cose diverse rispetto alle squadre che i Rangers affrontano nella Premiership scozzese, anche dai loro rivali dell’Old Firm. C’è una ragione per cui hanno guadagnato più di 200 milioni di sterline solo dalle vendite dei giocatori quest’estate e hanno uno dei migliori accademici del calcio europeo.

Quindi, da un lato, essere surclassato ad Amsterdam non è di per sé una vergogna. L’Ajax ne ha vinte cinque su cinque in Eredivisie e tre anni fa ha raggiunto le semifinali di Champions League.

Ma dall’altro, quella stessa mancanza di carattere che si è manifestata contro i più grandi rivali dei Rangers nel fine settimana era evidente anche nella capitale olandese. Giovanni van Bronckhorst ha detto che la sua squadra “non poteva competere” dato il peso finanziario degli avversari in Champions League, e perdere Calvin Bassey e Joe Aribo quest’estate non lo ha aiutato.

Anche così, la lotta e l’impegno non costano un centesimo e se continua così, la pazienza dei fan inizierà a svanire con Van Bronckhorst.

“È come la sconfitta del Celtic e il risultato è che gli allenatori sono sotto pressione”, ha detto l’ex attaccante dei Rangers Kris Boyd Sky Sport Notizie. “Ecco dove andrà Van Bronckhorst stasera.”

Il modo di tre dei quattro gol dell’Ajax ha riassunto le cose. Un colpo di testa non segnato da angolo, pochi minuti dopo che i Rangers avevano ricevuto un segnale di avvertimento da una mossa quasi identica. Il capitano viene fatto girare con una facilità deprimente. Un pigro backpass cieco ha preso il volo al galoppo. E per l’avvio due gol a due minuti dall’altro.

Squadre peggiori dei Rangers andranno alla Johan Cruyff Arena e gestiranno più di un tiro speranzoso in porta. Hanno trascorso un’intera campagna di Europa League aumentando il loro gioco per compensare il loro deficit finanziario in rotta verso la finale della scorsa stagione, quindi può essere fatto.

Quello spirito sembra molto lontano ora, e se non tornerà per la trasferta di sabato ad Aberdeen, la pressione comincerà davvero a salire.
Ron Walker

Leave a Comment