Tiri a segno in Premier League: Kevin De Bruyne è il più grande giocatore di sempre della Premier League? | Notizie di calcio

KBD è sulla buona strada per diventare il più grande?

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: gli highlights del sorteggio del Manchester City contro il Liverpool in Premier League.

Il bello del modo in cui il Manchester City gioca a calcio è che può attaccarti da tutte le angolazioni. Che si tratti di Joao Cancelo che fa un ping sui passaggi difensivi dalla sinistra o di Raheem Sterling che sfreccia tra i difensori, raramente si ottiene un momento di pace difendendo contro la squadra di Pep Guardiola.

Tuttavia, c’è una costante negli attacchi della City. La fonte. Il componente chiave che fa funzionare la macchina City in modo così efficiente. Il suo nome è Kevin De Bruyne.

Ha sopraffatto e superato Thiago Alcantara, Fabinho e Jordan Henderson nel centrocampo del Liverpool.

Il fuoriclasse del City si è fatto avanti e ha consegnato in cinque minuti quando il suo tiro deviato è volato su un palo per far partire i campioni in carica. Questa è la prima volta nella sua carriera che segna in quattro partite consecutive in tutte le competizioni. È anche sulla buona strada per battere il suo record personale di gol in una stagione di Premier League, essendo questo il suo undicesimo con il suo record di 13.

Aveva la testa tra le mani alla mezz’ora quando ha colpito la rete laterale, ma è passato ripetutamente attraverso le linee del Liverpool ed è stato molto sfortunato a non registrare un assist per Sterling quando ha corso e segnato fino a quando non è stato coinvolto VAR.

Il devastante belga è nella forma della sua vita. Un pensiero spaventoso quando pensi che sia un vincitore consecutivo di PFA Player of the Year. Nessun giocatore ha mai vinto il premio per tre anni di fila, ma la sua brillantezza di fine stagione potrebbe allontanare il voto da Mohamed Salah, che è stato il favore del premio per molti mesi ormai. Un potenziale quarto titolo di Premier League e un terzo importante premio PFA manderebbero sicuramente questo magnifico calciatore in cima all’albero in termini di miglior giocatore ad aver giocato in Premier League.

Potrebbe anche essere già lì.
Lewis Jones

Il ritorno del Liverpool mostra la sua potenza

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Jurgen Klopp afferma che il pareggio per 2-2 del Liverpool contro il Manchester City è stato “come un incontro di boxe”.

È stata dura per la squadra di Jurgen Klopp per gran parte del primo tempo a Manchester, eppure hanno segnato un gol contro il City ed hanno quasi superato in diverse altre occasioni. Sadio Mane è stato il più tranquillo dei tre di testa nel primo tempo, ma poi ha trovato la sua rete all’inizio del secondo.

Contenere questa squadra per un’intera partita, anche per i campioni della Premier League, è quasi impossibile. Nonostante la buona giocata del City, non sarebbe stato un grande shock se Mohamed Salah fosse stato in grado di avvolgere la palla nell’angolo e vincere la partita con la sua ultima possibilità.

Gli stili creano combattimenti e questa corsa al titolo è resa epica perché queste squadre hanno punti di forza diversi. Il City aveva più palla e più tiri, ma quando si trattava di occasioni di qualità misurate dal modello dei goal previsti, il Liverpool ha vinto quella battaglia da 1,22 a 1,2.

Il City ha mantenuto un livello di controllo sul gioco ma non ha mai strangolato il Liverpool, segno che la squadra di Pep Guardiola è al meglio. Non potevano mettersi così a loro agio, non contro questa squadra del Liverpool.
Lewis Jones

Burnley ultimo terzo guai a costare lo stato di massima serie?

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: i momenti salienti della vittoria del Norwich sul Burnley in Premier League.

Il Norwich ha mostrato uno spirito nella vittoria sugli altri combattenti per la retrocessione Burnley che potrebbe benissimo essersi assicurato lo status di massima serie – se fosse scattato circa un mese prima, mentre Burnley era insolitamente sdentato nella loro familiare battaglia per evitare il calo.

Sean Dyche è stato comprensibilmente sprezzante riguardo all’incisione della sconfitta contro il lato più basso della divisione e ha suggerito che avrebbe potuto iniettare una libertà mentre le probabilità iniziavano ad accumularsi contro la sua squadra, ma la sua ammissione di carenze nell’ultimo terzo era eloquente e sincera.

Burnley PL gioca senza segnare

La stagione %
16/17 31,58%
17/18 34,21%
18/19 31,58%
19/20 26,32%
20/21 44,74%
21/22 50,00%

Maxwel Cornet è stato la luce splendente di Burnley, ma ha respinto un’opportunità spalancata per pareggiare i punteggi a metà del secondo tempo. Nonostante tutto lo sforzo offensivo, quella mancanza di tagliente è stata incarnata da Wout Weghorst che si è allontanato arrancando dopo un ottavo intervallo senza reti consecutivo.

Il Burnley è, infatti, ora il favorito per affrontare il calo a maggio contro l’Everton, 17esimo posto, con quattro punti che ora dividono le squadre – e quindi Dyche ha il suo desiderio di libertà dall’essere ampiamente cancellato. Pochi respingerebbero categoricamente una grande fuga, ma i Clarets hanno bisogno di un attaccante per riaccendere la consueta efficienza sotto porta del club durante questo run-in.
Adam Smith

Una sbornia di troppo per gli Hammers?

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

L’allenatore del West Ham David Moyes sentiva che la sua squadra era povera e ha dato facili possibilità nella sconfitta contro il Brentford.

Con Manchester United, Arsenal e Wolves che hanno perso tutto questo fine settimana, la piattaforma era lì per il West Ham prendere l’iniziativa nella corsa al calcio europeo, ma una dimostrazione sdentata e letargica degli Hammers ha visto la squadra di David Moyes perdere terreno cruciale.

Sentendo chiaramente gli effetti dell’exploit di giovedì in Europa League contro il Lione, dove hanno giocato la maggior parte della partita in 10 uomini dopo l’espulsione di Aaron Cresswell, gli Hammers sembravano sbiaditi prima che fosse stato calciato un pallone.

Il West Ham ha cercato lì la presa nel riscaldamento, che mancava di intensità, ha visto i passaggi non riuscire a trovarli e ha visto gli attaccanti degli Hammers trovare raramente la rete durante le esercitazioni di tiro pre-partita.

Ci sono stati pochi miglioramenti una volta iniziato il gioco. Il West Ham non sembrava mai segnare e riuscì solo un solo tentativo in porta. Le loro speranze di ottenere qualcosa che durasse solo per il tempo che hanno fatto a causa della dissolutezza di Brentford.

Con Moyes che ha ammesso dopo la partita che era un’opportunità persa, le speranze del West Ham di qualificarsi per la Champions League ora sembrano riposarsi sulla loro campagna di Europa League.

Gli Hammers si dirigono al Lione per la gara di ritorno di giovedì sulla scia di questa prestazione allarmante che alimenta solo i timori che il burnout possa ostacolarli alla fine della stagione. Ora tocca a Moyes e ai suoi giocatori dissipare queste preoccupazioni.
Jack Wilkinson

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: i momenti salienti della vittoria del Brentford sul West Ham in Premier League.

Toney, Mbeumo fa ronzare le api

Il Brentford ha vinto quattro delle ultime cinque partite di Premier League per passare a quello che deve essere sicuramente un vantaggio inattaccabile di 12 punti sulle squadre nelle ultime tre.

Con 36 punti conquistati a sole sei partite dalla fine, la squadra di Thomas Frank ha quasi sicuramente evitato il tipo di timori di retrocessione che tutte le squadre neopromosse devono gestire nella massima serie, a testimonianza del progetto che ha sapientemente supervisionato a West London.

Christian Eriksen è rimasto indietro, il danese ha quattro vittorie su quattro presenze da quando ha ripreso la sua carriera da giocatore con i Bees dopo aver subito un arresto cardiaco mentre giocava per la Danimarca a Euro 2020.

Ma quest’ultima vittoria è stata solo la ricompensa per un’altra esibizione della forza d’attacco Bryan Mbeumo e Ivan Toney, che si sono impostati a vicenda per i gol di Brentford.

Solo Said Benrahma e Michail Antonio (5) del West Ham e Heung-Min Son e Harry Kane (6) del Tottenham hanno combinato più gol in campionato di Toney e Mbeumo (4).

La coppia ha licenziato il Brentford per la seconda doppietta in assoluto sul West Ham e la prima dalla stagione 1953/54, ma la quasi conferma di un’altra stagione di Premier League per i Bees è stata una testimonianza non solo della prestazione di domenica, ma anche della loro campagna come un’intera.
Jack Wilkinson

Il Leicester mostra la sua forza in profondità

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

LIBERO DA GUARDARE: gli highlights della vittoria del Leicester sul Crystal Palace in Premier League.

Non capita spesso che due squadre si giochino in Premier League concentrandosi su altre competizioni, ma è stato così per Leicester e Crystal Palace.

Brendan Rodgers ha apportato sette modifiche per rinfrescare la sua squadra dopo lo 0-0 di giovedì sera contro il PSV nei quarti di finale di Europa Conference League prima del ritorno di questa settimana. I Foxes hanno avuto l’energia per pressare gli ospiti dall’inizio, che ha portato al primo gol quando Youri Tielemans ha vinto la palla nella metà campo del Palazzo.

Il Palace è rimasto invariato dopo aver battuto l’Arsenal 3-0 nel Monday Night Football con l’allenatore Patrick Vieira che mirava a continuare la forma che li aveva visti perdere solo una volta in 11 partite prima di affrontare il Chelsea a Wembley nella semifinale di FA Cup di domenica.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video più accessibile

L’allenatore del Leicester Brendan Rodgers ha elogiato l’intensità della prestazione della sua squadra nella vittoria contro il Crystal Palace.

Il Leicester ha dimostrato la qualità in profondità che detengono nonostante abbia cambiato l’intera difesa a quattro e la prima linea. Kiernan Dewsbury-Hall è stato il protagonista con il suo primo gol in Premier League e un assist per il primo gol di Ademola Lookman.

Rodgers ha elogiato il 23enne, dicendo: “È tutto ciò che vorrei in un giocatore della squadra. È molto onesto, lavora molto, molto duramente e ha qualità”.

Avrà alcune decisioni difficili da prendere quando andrà al PSV giovedì, mentre Vieira potrebbe dover ripensare al suo XI titolare per il Chelsea.
David Richardson

Leave a Comment